giovedí, 23 marzo 2017

J24

Il J24 La Superba è sempre più leader all’Invernale di Anzio e Nettuno

il j24 la superba 232 sempre pi 249 leader all 8217 invernale di anzio nettuno
redazione

Bellissimo week end di regate quello appena concluso dalla Flotta J24 di Roma nelle acque di Anzio: nelle giornate di sabato e domenica, caratterizzate da un bel vento di scirocco in crescendo -fino a toccare i 15/16 nodi- si sono, infatti, svolte cinque coinvolgenti prove valide per il 42° Campionato Invernale e per il Trofeo Roberto Lozzi, appuntamento voluto per ricordare l’armatore e timoniere del J24 ITA 428 prematuramente scomparso.
“Il J24 del Centro Velico di Napoli della Marina Militare, ITA 416 La Superba, timonato da Ignazio Bonanno in equipaggio con Simone Scontrino, Alfredo Branciforte, Francesco Picaro e Vincenzo Vano, si è imposto con un sonoro pokerissimo- ha spiegato Federico Miccio di Ita 216 Jumping Jack Flash -Ottimi risultati anche per ITA 358 Arpione, l’altro J24 della Marina Militare timonato da Michele Potenza, che ha conquistato due secondi posti (70 punti; 11,15,6,5,9,10,11,10,10,2,11,5,2) e si è affermato come equipaggio sempre più in crescita.”
“Siamo molto contenti della nostra condotta in queste due giornate caratterizzate da scirocco e temperature primaverili- ha commentato il timoniere de La Superba, Ignazio Bonanno -Le cinque vittorie ottenute nelle cinque regate disputate ci hanno permesso di consolidare il primato nella classifica provvisoria dell’Invernale.”
“Nella classifica generale- ha proseguito Miccio -i due scarti guadagnati, hanno però permesso all’equipaggio ungherese Hun 1622 Juke Boxe di Miklos Rauschenberger (3,5,2,2,6 i parziali di questo week end) di balzare al secondo posto della classifica del Campionato Invernale a 16 punti da La Superba e confermare il primo posto del Trofeo Lozzi, davanti al connazionale Farkas Litkey al timone di Pelle Nera ITA 447. Nel frattempo, sale la tensione e la sana competizione nel resto della Flotta di Roma per l’imminente Tappa del Circuito Nazionale Classe J24 che quest’anno sarà organizzata dalla Lega Navale Italiana, sezione di Anzio, tra il 31 marzo e il 2 aprile e che darà ufficialmente il via alle qualificazioni per accedere al Mondiale della Classe J24 nel 2018. Il vincitore della tappa, infatti, si aggiudicherà il primo dei 24 posti che la Classe Italiana J24, come paese ospitante, ha diritto.”
La classifica provvisoria dell’Invernale (stilata dopo 13 regate e 2 scarti) vede saldamente al primo posto ITA 416 La Superba, il J24 del Centro Velico di Napoli della Marina Militare affidato ad Ignazio Bonanno (11 punti; 2,1,1,1,1,2,3,3,1,1,1,1,1) seguito in seconda posizione da Hun 1622 Juke Boxe (27 punti; dnc,dnc,ocs, 3,2,1,1,2,3,5,2,2,6) e in terza da Ita 447 Pelle Nera armato da Paolo Cecamore (Nettuno YC) e timonato dal campione del mondo 2014 della classe Soling, l'ungherese Farkas Litkey (31 punti; 1,4,3,4,3,3,10,4,4,3,3,4,3). Quarto posto per Ita 428 Pelle Rossa armato da Gianni Riccobono e con Sergio Strippoli alla tattica (Nettuno YC, 42 punti; 10,5,2,2,dsq,4,13,5,2,ocs,5,3,4) seguito in quinta posizione da ITA 191 Raggio Verde armato e timonato da Carmelo Savastano a pari punti (62) con Ita 210 Cesare Julio di Pietro Massimo Meriggi (LNI Anzio).
Nella classifica provvisoria del Trofeo Roberto Lozzi (dopo 13 prove e 3 scarti) è, invece, l’equipaggio ungherese del J24 Juke Boxe (Miklòs Rauschenberger, Balmaz Litkey, Tamas Peter, Akos Pecsvaradi, Tamas Richter) a guidare saldamente la classifica provvisoria con 15 punti seguito da Ita 447 Pelle Nera (21 punti) e da Ita 358 Arpione con Michele Potenza (29 punti; Sez. Velica Anzio). Quarto e quinto posto rispettivamente per Ita 428 Pelle Rossa (32 punti) e per Ita 458 Enjoy 2 di Luca Silvestri (LNI Anzio, 42)
I prossimi appuntamenti della Flotta J24 romana con il 42° Campionato Invernale -organizzato dal Circolo della Vela di Roma (http://www.cvroma.com), dal RCCTevere Remo, dalla LNI sez. Anzio, dal Nettuno YC in collaborazione con la Sezione Velica Marina Militare, l’Half Ton Class Italia e la Marina di Nettuno- sono il 26 febbraio e il 12 marzo. Il Trofeo Roberto Lozzi, articolato su cinque week end, si concluderà nel fine settimana dell’11 e 12 marzo.


13/02/2017 19:30:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Il Centro Velico Caprera compie cinquant’anni

E per l’occasione ha presentato oggi a Milano il suo progetto di responsabilita’ ambientale, etica e sociale in partnership con realta' di eccellenza

Mini 6.50: all'Arcipelago 650 si cerca il vento

Corrono insieme anche due dei protagonisti della prossima Roma per 1/2/Tutti, Ambrogio Beccaria e Luca Sabiu. DOpo i 10 nodi di ieri, oggi solo 4 nodi da Ovest per una flotta compatta

Roma per 1: la vela "No Frills" di Riva di Traiano fa tendenza

Sette solitari e diciannove equipaggi in doppio. Al momento più della metà della flotta in partenza per la Roma per1/2/Tutti non è in equipaggio

Il prosecco raccontato ai non udenti

La visita alla cantina Bisol e le colline del Prosecco Superiore saranno raccontate anche nella Lingua Italiana dei Segni

CICO 2017: Mattia Camboni è Campione Italiano con un giorno d'anticipo

Un titolo che invece è ancora in ballo nella flotta femminile, dato il distacco tra la leader Marta Maggetti (Fiamme Gialle) e l’Olimpionica di Rio Flavia Tartaglini (Fiamme Gialle)

Meteorsharing apre la stagione con un evento dedicato alla festa del papà

Padri e figli in barca insieme si sfidano. Testimonial e coach Enrico Zennaro e Federica Salvà

Rolex Capri Sailing Week: non solo maxi ma tante novita’ per l’edizione 2017

Regata dei Tre Golfi, Farr 40 Class Capri Regatta, Campionato Nazionale del Tirreno e Mylius Cup

Mini 6.50: Andrea Fornaro vince l’Arcipelago 650 in classe Proto

Di nuovo in coppia col canario Oliver Bravo de Laguna Fornaro sembra soddisfatto di questa prima regata italiana della stagione, nonostante le difficoltà dovute ad una messa a punto avvenuta praticamente in acqua

Tripletta dello Yacht Club Sanremo al Trofeo Nemo

Per ciascun evento sono state disputate tre prove, con regate molto tecniche e condizioni meteo molto variabili

Seatec e Compotec 2017

In un clima positivo confermatosi nel settore nautico, Seatec e Compotec 2017 aprono all’insegna di un rafforzato interesse del settore confermando la loro unicità nel panorama delle fiere tecniche italiane

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci