lunedí, 20 febbraio 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

press    altura    optimist    giovanni soldini    protagonist    regate    efg    guardia costiera    j24    turismo    nautica    volvo ocean race    circoli velici    platu25    azimut yachts   

AMERICA'S CUP

Il Deed of Gift è carta straccia

il deed of gift 232 carta straccia
Cino Ricci

Vela, America's Cup - E’ carta straccia. Il Deed of Gift, l’atto di donazione che dal 1887 fino a ieri ha regolato la sfida alla Coppa America è diventato definitivamente carta straccia.  George L. Schuyler, che già molte volte aveva smesso di riposare in pace, ora si starà veramente rivoltando nella tomba per non vedere il nuovo scempio di questa edizione, che potrebbe essere realmente l’inizio della fine del mito per il trofeo sportivo più antico del mondo.

Qualcuno si è chiesto perché L’America’s Cup è sopravvissuta per così tanto tempo mantenendo inalterato il suo fascino? Non certo perché c’erano delle regate velocissime con barche tutte uguali. Non certo perché i due sfidanti si mettevano d’accordo per costruire insieme il loro scafo e soprattutto non certo perché il Defender progettava il proprio scafo insieme ad uno sfidante. Se è possibile che Luna Rossa e New Zealand progettino insieme il loro AC72 (chi dei due poi rimpiangerà se sarà l’altro a buttarlo fuori?), che Oracle ed Artemis facciano lo stesso è una bestemmia. Non siamo nei Melges,  non siamo al mondiale Farr e nemmeno nel circuito degli Extreme 40. Questa è la Coppa America, questa è una lotta tra uno sfidante e un Defender, tra uno Yacht Club che lancia la sua sfida e mostra il proprio scafo e un altro Club che prende tutte le sue contromisure senza rivelare nulla. Non può essere un circuito e nemmeno una sfida tra barche fatte in serie dagli stessi progettisti.

“Non è richiesto al detentore di dichiarare in anticipo il veliero che lo rappresenterà ma solo prima dell’inizio delle regate o in data stabilita tra le parti” Questo recita di Deed of Gift  e che, annacquato o meno dall’ esigenza di una Louis Vuitton Cup che selezioni lo sfidante, va rispettato.  Ora chiamatela come volete, ma non Coppa America. Oppure ridatecela nel suo spirito originario, che, pensateci bene, non esclude affatto tutte le innovazioni tecniche che sono state poste in essere. Anzi nel vero spirito del Deed of Gift le innovazioni dovrebbero essere ancora di più e ancora più stupefacenti. Solo rispettando il passato si costruirà un grande futuro che questa meravigliosa manifestazione, e tutti i tifosi, meritano.

 


21/05/2012 11:25:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Invernale Riva di Traiano: la giornata perfetta

Con un vento costante di 15 nodi si disputano due prove per tutte le classi, ad eccezione dei "Per 2"che fanno un solo triangolo ma di 21 miglia

Adelasia di Torres: al via la Sailing Arabia the Tour

Una regata a tappe che vanta competitors provenienti da Volvo Ocean Race, Fastnet, campagne olimpiche e record oceanici. Una sfida tutta sarda coordinata da Phi!Number!

Fincantieri: al via i lavori per il primo pattugliatore polivalente d’altura

All’evento hanno partecipato, tra gli altri, il Sottosegretario di Stato alla Difesa On. Domenico Rossi, il Capo di Stato Maggiore della Marina ammiraglio di squadra, Valter Girardelli

Monfalcone: presentato l'Assoluto d'Altura

Campionato Italiano Assoluto Vela d’Altura 2017 “Trofeo Stroili” dello Yacht Club Hannibal. A Monfalcone le massime cariche della vela per la presentazione ufficiale

Oracle Team Usa e Airbus: riscaldamento prima della gara finale

Il nuovo catamarano volante di classe AC segna due anni di brillanti innovazioni

Pesaro-Pola sulla rotta dei trabaccoli dal 27 aprile al 2 maggio

La 33^ edizione della classica regata d’altura

Ottava giornata del 42° Campionato Invernale Altura e Monotipi Anzio-Nettuno

Condizioni meteo che hanno fatto vivere due giornate di grande vela a tutti i partecipanti, suddivisi nella flotte Altura.J-24 e Platu-25 per un totale di quasi 50 imbarcazioni

Partita da Muscat la EFG Sailing Arabia - The Tour 2017

Gli otto equipaggi internazionali in lizza per il titolo della EFG Sailing Arabia – The Tour 2017 hanno affrontato oggi la partenza della prima tappa da Muscat a Sohar in condizioni di vento teso e mare formato

Fincantieri: al via i lavori in bacino per “Viking Spirit”

Sarà la quinta unità realizzata per Viking Ocean Cruises

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci