sabato, 17 novembre 2018

REGATE

Il Cv Gargnano e Canottieri Garda insieme per la Regata dell'Odio

il cv gargnano canottieri garda insieme per la regata dell odio
redazione

Le storie degli sport acquatici del Garda si uniranno domenica 15 ottobre per la Regata velica dell’Odio. La 65°edizione del Trofeo dell’Odio del Circolo Vela Gargnano festeggerà i 126 anni della Canottieri Garda. La prova velica, che chiude la stagione primaverile-estiva 2017 dei due Clubs, salperà dal Marina della Canottieri Garda nel golfo salodiano e si concluderà al largo dei due porticcioli di Bogliaco di Gargnano. La partenza della gara, che ingloba il Trofeo dei 3 Campanili, è prevista per le 9.30 del mattino. In gara scenderanno le flotte dei Protagonist, dei Dolphin, degli Asso 99, le barche Open e della stazza internazionale dell’Orc.
La regata dell’Odio  nasce nel 1953 quando gli stranieri, in particolare i tedeschi, stavano dominando la Centomiglia. I giovinetti di Gargnano con tanta voglia di rivincita inventarono una gara dal nome “forte” (ma solo in apparenza). L’odio è la rivalità sportiva, contro l’avversario di tutta una stagione, un guanto di sfida lanciato, nel perfetto rispetto delle regole, il consueto brindisi finale per vincitori e vinti. 
Gargnano archivia così la stagione, un trend positivo di Gorla e Centomiglia (grazie al percorso unico e le tre classifiche assolute), che, di fatto è stata la World Cup delle Long Distance con il rinnovato circuito Interlake (con i laghi di Ginevra e il Balaton). 
Non è ancora tempo di bilanci ma i numeri sembrano giocare a favore dei due sodalizi sportivi lacustri, realtà che più di tutte hanno supportato il numero delle presenze turistico-sportive di tutta la riviera bresciana grazie anche alla perfetta collaborazione  svolta con il consorzio turistico di Garda Lombardia, di cui  sia Gargnano sia la Canottieri Garda sono soci. Dal trofeo Bianchi in primavera (e prima ancora con il circuito Autunno-Inverno nel golfo salodiano) all’Odio sono quasi 50 mila le presenza turistiche come i successi di piazza in occasione di Gorla e Centomiglia, per non parlare dell’apoteosi della Children Wind Cup. La Canottieri Garda oltre alla vela ha saputo proporre nuovi eventi di nuoto e triathlon con presenze che hanno superato complessivamente i 900 partecipanti.


05/10/2017 11:57:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Route du Rhum: vince Joyon all'ultimo respiro

Battuto per soli 7 minuti François Gabart, in testa fino alle Basse Terre e bruciato nell'ultima virata

Otranto: regata di San Martino con poco vento e tanto sole

Dopo circa un mese di fermo per via del meteo poco favorevole, domenica si è svolta la seconda regata del campionato invernale ‘Più Vela Per Tutti’ con la flotta arricchita di 3 new entry, una per ogni Categoria

Route du Rhum: Andrea Fantini di nuovo in mare

I maxitrimarani della classe Ultime stanno per tagliare il traguardo in Guadalupa con Macif di Francois Gabart in leggero vantaggio (40 miglia) su Francis Joyon con Idec Sport

Per Beneteau una base permanente a Barcellona

Beneteau inaugura una base permanente a Port Ginesta, vicino Barcellona con le prove in mare degli ultimi modelli a vela e a motore

Per il Marina Blu di Rimini una cartella esattoriale da 1,1 mln di euro

UCINA: la complessa vicenda normativa dei canoni demaniali dei porti turistici colpisce il Marina Blu di Rimini

FVG Marinas: il Governo intervenga sui canoni demaniali

La Rete FVG Marinas con i suoi 20 marina aderenti, circa 7000 posti barca, è la Rete di porti turistici più estesa in Italia e sarà a Rimini a testimoniare la propria solidarietà al Marina Blu

Melges 40: Stig di Alessandro Rombelli è Campione del mondo

Stig di Alessandro Rombelli (con Francesco Bruni alla tattica) firma il bis confermandosi Campione del circuito Melges 40 Grand Prix dopo il trionfo nella stagione scorsa

Ferretti: Custom Line 120’ premiata ai "Boat Builder Awards" 2018

Premiata l’innovativa porta vetrata di accesso al salone di Custom Line 120’, progettata dalla Direzione Engineering Ferretti Group in collaborazione con Francesco Paszkowski Design studio

Primo smartphone satellitare al mondo: Thuraya X5-Touch

In un unico dispositivo, la moltitudine di funzioni dello smartphone e la sicurezza del servizio satellitare

Con la vittoria di Stig si chiude la stagione dei Melges 40

Lo accompagnano sul podio il giapponese Sikon di Yukihiro Ishida e Inga dello svedese Richard Goransson

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci