giovedí, 23 marzo 2017

CLUB NAUTICO VERSILIA

Il Club Nautico Versilia chiude con soddisfazione la stagione 2016

il club nautico versilia chiude con soddisfazione la stagione 2016
redazione

Sono trascorsi quasi dieci mesi da quando è stato eletto il nuovo Consiglio Direttivo del Club Nautico Versilia e, anche in occasione della conclusione della stagione agonistica 2016, per il sodalizio presieduto da Roberto Brunetti è tempo di bilanci. 
Un anno denso di avvenimenti, iniziative, progetti e riorganizzazioni per il Circolo. 
Ci si era prefissati molti obiettivi, tutti accumunati da un unico fil rouge: contribuire a valorizzare non solo dal punto di vista sportivo ma anche sociale, la Versilia e la città di Viareggio, la sua cantieristica e i suoi personaggi illustri, abbracciando il territorio dalle Apuane a Torre del Lago. 
Sicuramente un progetto ambizioso ma che ha visto raggiunti risultati molto soddisfacenti e che fanno guardare al futuro con ottimismo.
Per il Club Nautico Versilia, infatti, il 2016 è stato un anno di grandi soddisfazioni e cambiamenti. 
Dal punto di vista agonistico la stagione, gestita direttamente, è iniziata con il XXI Trofeo Challenge Ammiraglio Giuseppe Francese (molto più di una semplice regata d’altura …), ed è proseguita con l’organizzazione di prestigiose manifestazioni: da quelle riservate ai giovanissimi della Classe Optimist a quelle per Vela d’Altura, senza dimenticare le Classi Derive (prime fra tutte le intramontabili Star) e il fascino delle “Signore d’altri tempi” della Motonautica (con il 1° Raduno Internazionale barche Offshore d’Epoca - Premio barca d’epoca “VBV Legend”, rievocazione della classica d’Estate Viareggio-Bastia-Viareggio) e delle Vele storiche di Viareggio (un grande successo di partecipazione). 
Altro fiore all’occhiello è la realizzazione della “Scuola Vela Valentin Mankin” il progetto del Club Nautico Versilia che prevede una serie di scambi di servizi con il Circolo Velico Torre del Lago Puccini e la Società Velica Viareggina atti a promuovere lo sport velico e la cooperazione delle proprie scuole di vela con corsi destinati principalmente ai giovanissimi allievi, vero serbatoio per il futuro della Vela. Negli obiettivi di questa iniziativa che, grazie anche al supporto del Provveditorato, sta coinvolgendo con una capillare promozione nell’ambito scolastico vari Istituti primo fra tutti il Piaggia, non c’è solo la volontà di insegnare ad andare in barca ai più piccoli ma anche di amare e rispettare il mare e il lago, di evidenziare l’importanza del ricambio generazionale nello sport della Vela, e di proporsi come un grande volano turistico.
Grandi soddisfazioni sono arrivate anche dalla nave scuola del CNV, Ardi, che, dopo un attento refitting, dallo scorso mese di giugno è tornata a catalizzare gli sguardi e l’ammirazione di tutti, imponendosi nei principali appuntamenti riservati alle Vele d'Epoca (dalle Regate ad Imperia, al Trofeo Mariperman di Portovenere e al Raduno delle vele storiche a Viareggio).
Ma nel desiderio del nuovo Consiglio Direttivo c’è anche l’impegno ad una maggiore attenzione verso la disabilità ed un primo passo è stato fatto rendendo la sede più accessibile grazie ad una nuova entrata complementare, all’istallazione di un ascensore e alla ristrutturazione dei bagni. 
Molti i lavori ormai ultimati che, pur nella tradizione, stanno dando un nuovo look al Circolo (la facciata, il balcone, i saloni e molto altro). 
Il Club Nautico Versilia, insomma, è pronto ad un nuovo anno che, oltre a proporre un calendario sportivo di grande prestigio (che verrà presentato a breve), ha in serbo molteplici iniziate e interessanti incontri culturali legati al territorio e al mare.


23/12/2016 12:14:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Il Centro Velico Caprera compie cinquant’anni

E per l’occasione ha presentato oggi a Milano il suo progetto di responsabilita’ ambientale, etica e sociale in partnership con realta' di eccellenza

Mini 6.50: all'Arcipelago 650 si cerca il vento

Corrono insieme anche due dei protagonisti della prossima Roma per 1/2/Tutti, Ambrogio Beccaria e Luca Sabiu. DOpo i 10 nodi di ieri, oggi solo 4 nodi da Ovest per una flotta compatta

Roma per 1: la vela "No Frills" di Riva di Traiano fa tendenza

Sette solitari e diciannove equipaggi in doppio. Al momento più della metà della flotta in partenza per la Roma per1/2/Tutti non è in equipaggio

Il prosecco raccontato ai non udenti

La visita alla cantina Bisol e le colline del Prosecco Superiore saranno raccontate anche nella Lingua Italiana dei Segni

CICO 2017: Mattia Camboni è Campione Italiano con un giorno d'anticipo

Un titolo che invece è ancora in ballo nella flotta femminile, dato il distacco tra la leader Marta Maggetti (Fiamme Gialle) e l’Olimpionica di Rio Flavia Tartaglini (Fiamme Gialle)

Meteorsharing apre la stagione con un evento dedicato alla festa del papà

Padri e figli in barca insieme si sfidano. Testimonial e coach Enrico Zennaro e Federica Salvà

Rolex Capri Sailing Week: non solo maxi ma tante novita’ per l’edizione 2017

Regata dei Tre Golfi, Farr 40 Class Capri Regatta, Campionato Nazionale del Tirreno e Mylius Cup

Mini 6.50: Andrea Fornaro vince l’Arcipelago 650 in classe Proto

Di nuovo in coppia col canario Oliver Bravo de Laguna Fornaro sembra soddisfatto di questa prima regata italiana della stagione, nonostante le difficoltà dovute ad una messa a punto avvenuta praticamente in acqua

Tripletta dello Yacht Club Sanremo al Trofeo Nemo

Per ciascun evento sono state disputate tre prove, con regate molto tecniche e condizioni meteo molto variabili

Seatec e Compotec 2017

In un clima positivo confermatosi nel settore nautico, Seatec e Compotec 2017 aprono all’insegna di un rafforzato interesse del settore confermando la loro unicità nel panorama delle fiere tecniche italiane

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci