venerdí, 23 febbraio 2018

YCI

Grandi risultati dei giovani equipaggi dello Yacht Club Italiano

grandi risultati dei giovani equipaggi dello yacht club italiano
redazione

Con la Medal Race di stamattina si è conclusa la settimana del mondiale 470 Juniores (under 23) nelle acque di Enoshima, Giappone. Nel prossimo campo di regata delle Olimpiadi di Tokyo 2020, le ragazze dello Yacht Club Italiano, allenate dal coach Simone Malagugini, hanno compiuto un’impresa magnifica. Un mondiale che verrà ricordato anche per il passaggio di un tifone vicinissimo al campo di regata e che ha influenzato non poco le condizioni meteo delle regate. Medaglia di bronzo per l’equipaggio ITA 33 di Ilaria Paternoster e Bianca Caruso, che ha saldamente mantenuto la posizione per tutto il campionato con una serie di prove regolari e ben condotte. Chiudono dietro alle fortissime spagnole Mas Depares e Barcelò e l’equipaggio australiano Jerwood – De Vries, autrici di una buona rimonta finale. Grandissima prova per le ragazze che hanno dimostrato freddezza e una straordinaria capacità di condurre la barca in ogni condizione.
Prova eccellente per ITA 74 di Benedetta Di Salle e Alessandra Dubbini con un crescendo di piazzamenti eccellenti dopo la giornata nera di mercoledì in cui hanno ricevuto una squalifica e una bandiera nera, con un riflesso pesantissimo sulla classifica overall. Non si sono perse d’animo e con l’arrivo del tifone T-15 che ha imperversato gli ultimi giorni, non sono mai andate sotto il terzo posto di giornata e chiudendo la medal race in seconda posizione.
Le atlete dello Yacht Club Italiano si sono dimostrate eccezionali, ben preparate, motivate e, soprattutto, velocissime in ogni condizione meteo, dalle ariette dei primi giorni sino alle condizioni ‘quasi da sopravvivenza’ delle ultime tre giornate.
Questi i risultati parziali al termine delle 11 prove: 
ITA 33 - Paternoster - Caruso - TOT: 49.7 PTS - 6,2,2,4,2,7,6,7,6,RDG,10 (MR)
ITA 74 - Di Salle - Dubbini - TOT: 57 PTS - 12,3,1,5,1,DSQ, BFD, 1, 3, 1, 4 (MR)
Nella zona maschile, ottima prova anche dell’equipaggio della Marina Militare, Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò, che concludono quarti il loro campionato e con una serie di risultati di giornata molto regolari e buoni che però, sommati al 9 posto della medal race di oggi (che ricordiamo vale doppio e cui partecipano i primi dieci), non sono stati sufficienti ad avvicinarli alla zona medaglie.
 


02/09/2017 19:41:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

La X-Yachts Med Cup 2018

L'evento che coniugherà un week end di regate a momenti di socializzazione tra armatori, si svolgerà nel golfo del Tigullio, a Chiavari nei giorni 18-20 Maggio

Wine: Prosecco e Chianti star sul web

Kristina Isso a Londra con la sua Prosecco House e Sting in Toscana hanno catalizzato l'attenzione sul web in questa settimana. Cordoglio per la morte di Bruno Giacosa, storico produttore di Barolo e Barbaresco. Due vini foggiani premiati in Giappone

Nasce Seatec Academy, un centro di formazione per ingegneri e architetti nautici

In programma dal 5 al 7 aprile, IMM CarraraFiere lancia Seatec Academy un’offerta formativa rivolta ai professionisti della nautica da diporto che necessitino di CFP, Crediti Formativi Professionali

De Magistris: “Nauticsud, bilancio positivo per l’economia del mare”

63mila presenze e trend positivo di vendite, il resoconto del 45° salone nautico di Napoli. Nauticsud Award 2018 per le aziende: Nautica Salpa, Coastal boat e Rivellini design

Giovanni Soldini e Maserati Multi 70: arrivati nella Manica

L’arrivo a Londra è previsto domani verso le 11 UTC

Gommoni a gas e con tecnologia Foil il progetto di Coastal Boat e Newtak

Le due importanti innovazioni emerse, che potrebbero rivoluzionare il settore della nautica, sono HEB (Hybrid Ecological Boat) e FRB (Foil Rubber Boat).

Invernale West Liguria: vittoria per MC SEAWONDER

Seguito al 2° posto da ANGE TRASPARENT II di Valter Pizzoli (Yacht Club Monaco) e Terzo Classificato CRISTIANA TI. di Emilio Milanino (Yacht Club Aregai)

VOR: Turn the Tide on Plastic prende il comando

Il giovane equipaggio di Turn the Tide on Plastic, con la triestina Francesca Clapcich, ha preso il comando della Leg 6 della Volvo Ocean Race, quando mancano meno di 1.500 miglia ad Auckland

Rinviata causa allerta meteo la ripresa del Memorial Pirini

È al comando il vincitore delle ultime due edizioni, Kismet, armato da Francesca Focardi e timonato da Dario Luciani, battente bandiera del circolo ospitante

Record per il Nauticsud: in crescita del 13% i visitatori

Trend positivo di vendite per la 45.ma edizione. Award 2018 a Nautica Salpa, Coastal boat e Rivellini design ed ai giornalisti Antonino Pane (Il Mattin) e Sandro Donato Grosso (Sky)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci