mercoledí, 21 agosto 2019


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

vela olimpica    29er    circoli velici    windsurf    attualità    match race    laser    garda    vela    turismo   

INTERVISTE

Giulia Conti: a Londra 2012 con la mia barchetta

giulia conti londra 2012 con la mia barchetta
Tiziana Montalbano

VELA, Londra - Un anno di regate entusiasmanti che le sono valse un oro europeo e uno ai Giochi del Mediterraneo. Archiviata, inoltre la delusione al mondiale, resta il pensiero persistente è la preparazione per l'appuntamento olimpico di Londra 2012. Allenamenti e gare che però non distolgono l'attenzione dalla mission che Giulia condivide con il team della "Stelle Olimpiche", diffondere la cultura dell'attività fisica fra i giovani e nelle scuole. Il prossimo appuntamenti in calendario che vedrà le Stelle riunite sarà alla 40^ edizione della Barcolana. 


Prima di approdare a Trieste però Giulia è impegnata nello Skandia Sail for Gold, ultima prova dell'Isaf World Cup 2009. Italiavela l'ha sentita al telefono per fare il punto della situazione di questa stagione di regate e sapere quali sono gli obiettivi  del  suo prossimo futuro. 

GIULIA COME STA ANDANDO IN INGHILTERRA? 
Questa è la regata che conclude la stagione 2009 e per questo la stiamo utilizzando come banco di prova per testare nuovi materiali e nuovi assetti. Di conseguenza è per noi più una regata di allenamento che altro. Ieri (ndr. Martedì scorso) abbiamo rotto lo strozzatore della drizza dello spi e quindi ci siamo dovute ritirare per tutte e due le regate in programma per la giornata.

UNA REGATA D'ALLENAMENTO IN VISTA DI...? QUALI SARANNO I PRINCIPALI APPUNTAMENTI PER LA PROSSIMA STAGIONE?
L'obiettivo principale sono le Olimpiadi che si terranno proprio qui a Londra. Stiamo infatti regatando in quello che diventerà il campo di gare olimpico. Un'ottima occasione per studiare la zona sia dal punto di vista vento che della corrente, ecc. In seguito ci sono gli appuntamenti con il Campionato del Mondo a l'Aia in Olanda e il Campionato Europeo a Istanbul in Turchia.

COME L'AVETE TROVATO IL CAMPO DI REGATA LONDINESE? 
Qui nello Stretto della Manica c'è sempre una corrente fortissima cosa che da noi non esiste. Stiamo cercando di studiarla così come tutti gli altri fenomeni metereologici della zona. Quì arrivano i fronti da un momento all'altro e fa molto freddo. Diciamo che sono acque molto differenti da quelle dl bacino del Mediterraneo.

TORNANDO ANCORA ALL'OLIMPIADE. A LONDRA 2012 SONO PREVISTE GARE DI MATCH RACE FEMMINILE. POTREBBE ESSERE PER TE UN SOGNO REALIZZABILE QUELLO DI REGATARE ANCHE IN QUESTA DISIPLINA? 
Potrebbe anche essere un sogno realizzabile ma non è una cosa che al momento mi interessa perché preferisco navigare in flotta con il 470, mi diverte molto di più. Poi chissà magari cambio idea, forse in futuro.

E SE CI FOSSERO CONCRETE POSSIBILITA' DI VINCERE, RIFIUTERESTI? 
Chissà, però al momento preferisco dedicarmi alla mia barchetta.

TORNIAMO UN PO' INDIETRO E RIPERCORRIAMO QUESTA TUA STAGIONE. HAI PARTECIPATO A TANTI APPUNTAMENTI E HAI REALIZZATO IMPORTANTI VITTORIE. COME PENSAVI DI CONCLUDERE QUESTO ANNO? TI ASPETTAVI QUALCOSA CHE NON E' ARRIVATO O SEI SODDISFATTA?
In linea di massima la stagione, per il poco allenamento fatto quest'inverno, è andata alla grande. Abbiamo vinto una medaglia d'oro ai Giochi del Mediterraneo e il Campionato Europeo. L'unico rammarico è il Campionato del Mondo dove siamo arrivate quarte a un solo punto dalla terza. Ci è scappato il bronzo in un modo un po' sfortunato perché abbiamo perso lo spi in acqua negli ultimi trenta metri prima dell'arrivo. Ovviamente in quel momento una barca ci ha superate e ci ha portato via il terzo posto. In fin dei conti è stata una stagione molto positiva. Sappiamo di poter migliorare ancora molto, soprattutto se portiamo avanti un allenamento più serrato rispetto a quello fatto in questo anno post-olimpico.

A PORTO CERVO QUALCHE SETTIMANA FA A BORDO DI UN MAXI YACHT DELLO ROMA-ANIENE IN EQUIPAGGIO CON VASCO VASCOTTO. QUANTO HAI IMPARATO DA QUELL'ESPERIENZA?
Ho imparato tantissimo nonostante sia un modo di regatare completamente diverso. Poi Vasco è un libro della vela dal quale poter imparare tantissime cose e regatare su quelle barche è troppo bello. Sono enormi in confronto al 470. E' tutto gigantesco, con manovre anticipate di minuti, i rumori che si sentono in barca quando cazzi le vele o quando le molli intorno al winch.

SEI STATA IL TATTICO DI STENGHELE AL MONDIALE LASER SB3. CHE IDEA TI SEI FATTA DI QUESTA CLASSE? 
Sono dell'idea che più cose fai più impari e quest'anno ho fatto un sacco di cose che non avevo mai fatto prima. Fare la tattica senza avere in mano il timore è stato strano, soprattutto nei primi giorni. Abbiamo avuto dei problemi di manovra proprio per colpa mia perché non ero tanto ferrata sull'argomento. Comunque è stato bello e ogni giorno i miglioramenti erano sempre più evidenti. Inoltre mi sono molto divertita perché l'atmosfera era più tranquilla rispetto ad una classe olimpica.

TI SEI MESSA ALLA PROVA CON  DIVERSE CLASSI...L'AMORE PER IL 470 CONTINUA O HAI PENSATO A QUALCHE PICCOLO TRADIMENTO? 
No, no quell'amore non muore mai. E' La barca che ho sempre sognato sin da quando ho smesso di andare in Optimist. Adesso che ci sto sarà difficile schiodarmi da qui!           


19/09/2009 13:43:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Enoshima: tifone permettendo iniziano i Test Event Olimpici

Al via il Test Event Olimpico Ready Steady Tokyo in programma a Enoshima dal 15 al 22 agosto

Il Presidente Sergio Mattarella a Caprera

Il presidente del CVC Paolo Bordogna, ha omaggiato il Presidente Mattarella con il crest che riporta il simbolo “CVC”, con le bandiere del codice internazionale

Garda: video finale della Trans Benaco #33-Il 24 agosto la X 2

On line il video della Trans Benaco #33 e gli appuntamenti della vela gardesana continuano per tutto il mese di agosto

Windsurf, Mondiali Kona: in testa lo svedese Holm

A Torbole iniziato con quattro regolari regate con 16 nodi di vento da sud il Mondiale della classe Kona un tipo di tavola che in Italia non si era mai vista

In 230 al Porto Turistico di Roma per quattro giorni regate dell'Italia Cup Laser

Sebastiano Majer e Sofia Paradisi vincono il titolo italiano nei Laser 4.7 over 16. Andrea Crisi è campione italiano Laser Radial over 19

Windsurf: Mondiali classe Kona a Torbole con 13 nazioni presenti

Da giovedì 15 a domenica 18 agosto sono in programma infatti i Campionati del Mondo della classe monotipo KONA, una tavola diffusa soprattutto in nord Europa, Stati Uniti e Canada

Vela Olimpica, Enoshima: da domani si regata

Tutto pronto ad Enoshima per Ready Steady Tokyo, il test event ufficiale dei Giochi Olimpici 2020 di Tokyo

Match Race: poco vento al Mondiale giovanile di Ekaterinburg

Oggi ultimo giorno di match race con la cerimonia di premiazione prevista per le 17 ora locale

Windsurf, Mondiale classe Kona: poker di giornata dell’olandese Tak Huig-Jan

Giornata tersa, vento da sud arrivato regolare dopo una nottata e una mattinata di vento da nord bello teso e altre quattro regate valide per i Campionati del Mondo Classe Kona

Tokio 2020: ad Enoshima buon inizio per gli Azzurri

Sono iniziate ieri in Giappone, nella futura sede olimpica per la vela di Enoshima, le regate del Test Event Ready Steady Tokyo

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci