domenica, 22 aprile 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

formazione    volvo ocean race    regate    calvi network    melges 20    fraglia vela    cnsm    lega italiana vela    primavela    kitesurf    press    151 miglia    pesca    marina di varazze    superyacht   

REGATE

Giro di boa per la Monteargentario Winter Series e l’Argentario Coastal Race

giro di boa per la monteargentario winter series 8217 argentario coastal race
redazione

Con la disputa della quinta prova dell'Invernale della Monte Argentario Winter Series si è arrivati al giro di boa  dell’invernale unificato messo in acqua da Circolo Nautico e della Vela ArgentarioYacht Club Santo Stefano e Circolo Velico e Canottieri Porto Santo Stefano. Sole, mare piatto e vento debole che ha rinforzato verso la fine della regata hanno fatto da cornice ad un'altra bellissima giornata di questo campionato in cui le condizioni meteo marine hanno consentito di rispettare il 100% delle prove in calendario, con buona soddisfazione dei team.

Nell’ultima regata prima della lunga che porterà la flotta a regatare dalle acque di Santo Stefano a quelle tra il Marina di Cala Galera, la Feniglia e Porto Ercole,  Otaria, il  Comet 38 di Marco Paoletti domina la flotta sia in IRC sia in ORC, ma in entrambe le classifiche overall è Pierservice Luduan, di Enrico De Crescenzo a tenere la testa della classifica, marcato stretto da Otaria.

Anche l'Argentario Coastal Race, che si è svolta nelle stesse date della Winter Series con ben 23 iscritti, ha avuto un gran successo tra i partecipanti, ad oggi  è in testa Ari Bada di Agostino Scornajenchi seguito da Quattrogatti di Andrea Casini. Intanto cresce il numero dei partecipanti nelle formla X2:  5 iscritti nella seconda edizione. 

Le regate invernali all’Argentario inizieranno nuovamente il nuovo anno: il 22 gennaio con la Costiera che trasferirà entrambe le flotte da Porto Santo Stefano a Porto Ercole e Cala Galera.

 “Sono molto soddisfatto per quanto visto in questa prima parte dell'invernale - 52 barche iscritte ad un campionato invernale da queste parti mancavano da tempo -  e fatto - un comitato composto dai tre circoli dell'Argentario che ha pianificato e gestito un evento innovativo. Avere tante barche ad una prima edizione lascia ben sperare per quelle future” dice Marco Poma direttore sportivo dello Yacht Club Santo Stefano. “La novità è stata quella di avere due eventi in uno, cioè effettuare regate costiere su boe fisse e regate a bastone, in contemporanea. I feedback ricevuti sono positivi ed incoraggianti. Segno che i regatanti si sono divertiti nel bellissimo campo di regata davanti a Porto Santo Stefano, navigando in condizioni sempre diverse e assai tecniche. Ma è anche la dimostrazione che l'attenta pianificazione - iniziata già in primavera - di questo campionato e la gestione unificata delle tante risorse necessarie hanno dato i frutti sperati. Certamente questo campionato invernale ha ed avrà un impatto positivo anche sul territorio perché sta avvicinando all'Argentario molte persone, portandole a scoprire le bellezze di questi luoghi (a mare e a terra). creando un indotto assai utile per l'economia locale. I miei ringraziamenti vanno agli ufficiali di regata e a quanti hanno permesso il corretto svolgimento della manifestazione, alla società Domiziano, agli sponsor, alla Capitaneria di Porto ed alla Amministrazione di Monte Argentario”.

Monte Argentario Winter Series - classifica dopo cinque prove - ORC:1. Pierservice Luduan (De Crescenzo, CNVArgentario) 5 p.; 2. Otaria (Paoletti, CNVArgentario) 9 p.; 3. Picci (Salvatore,CVTalamone) 11 p.; 4. Tuscany Vispa (Bertelli, YCItaliano) 14 p. -  IRC: 1. Pierservice Luduan (De Crescenzo, CNVArgentario) 8 p.; Otaria (Paoletti, CNVArgentario) 10 p.; 3. Tuscany Vispa (Bertelli, YCItaliano) 15 p.; 4. Velvet (Papi,CVTalamone) 15 p.

 


06/12/2016 18:31:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Banque Polulaire IX: Armel Le Cléac'h racconta la scuffia e il salvataggio

Un elicottero della Marina Reale del Marocco li ha tratti in salvo nel pomeriggio e trasportati a Casablanca

Marina Cala de' Medici, rimettiti in forma con Ego e Volvèr

È un’attività aperta a tutti, è sufficiente iscriversi

North Sails invela il Farr 400 Freccia del Chienti

Ad occuparsi del progetto vele è stato Stefano Schiaffino del team North Sails che, su mandato di Paniccia, ha sviluppato un set completo, pensato per coprire qualsiasi regime di vent

Tutti i vincitori della Garmin Marine Roma per 1/2/Tutti

O' Guerriero si prende la rivincita sul secondo posto in reale perso per soli 8" e vince la Roma per Tutti in IRC e ORC. Conferma del primo posto di Fantini. Alberto Bona e Oris D'Ubaldo vincono la X2 in IRC e ORC

Al via la campagna di solidarietà 2018 di Nave Italia

Equipaggi “speciali” da tutta Italia e dall’estero navigheranno per progetti di educazione, formazione, riabilitazione e inclusione sociale

Evo Yachts torna negli USA per il Newport Boat Show

Prossima tappa: Newport Boat Show. Dal 19 al 22 aprile Il cantiere partenopeo sarà presente a uno dei saloni più attesi della stagione grazie alla nuova partnership con Walter Johnson Yachts

Campionato Italiano per Club 2018: al via la 1ª tappa di selezione

L'evento è organizzato dal Circlo Vela Antignano insieme all’Accademia Navale di Livorno e farà parte del programma velico della celebre “Settimana Velica Internazionale Accademia Navale e Città di Livorno 2018”

Perini Navi partecipa a YARE 2018

Perini Navi ospiterà i workshop dedicati a comandanti, yacht manager e imprese, che potranno confrontarsi su temi specifici di interesse per il mercato del refit

Mostre: apre domani "D'Aprés la nature" personale di Virgilio Guzzi

l percorso stilistico dell'artista, scomparso 40 anni fa, ha attraversato i decenni più fervidi della storia mondiale dell’arte, partendo da una impostazione ottocentesca sino a giungere alla sua personale scomposizione del reale

Palumbo Superyachts annuncia la vendita del nuovo Columbus S 50 mt

Esterni ed interni portano la firma di Luca Dini Design, al secondo motoryacht venduto per Palumbo Superyachts dopo il nuovo ISA Alloy 43 metri attualmente in costruzione presso il cantiere italiano di Ancona

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci