domenica, 21 gennaio 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

azimut yachts    ferreti group    crn    volvo ocean race    porti    vela    regate    fincantieri    yacht d'epoca    giovanni soldini    j24    porti turistici    ambiente   

UFO22

Giovanni Pezzoni neopresidente della classe Ufo 22

giovanni pezzoni neopresidente della classe ufo
redazione

In occasione del Campionato Europeo Ufo 22 è stato comunicato il cambio di presidenza della classe. 
Dopo 18 anni di presidenza, Giorgio Zorzi ha dato le dimissioni, e il Consiglio ha eletto, come suo successore, Giovanni Pezzoni. Nella breve intervista che segue abbiamo chiesto al neo-presidente quali siano i suoi obiettivi per gli anni a venire. 
Buongiorno signor Pezzoni, per cominciare congratulazioni e “in bocca al lupo” per la sua nuova carica. Ci può parlare di cosa significa per lei far parte della classe Ufo 22 e, oggi, esserne il presidente? 
«Per me fare parte della classe Ufo 22 vuol dire condividere bellissime esperienze in acqua e a terra con persone simpatiche e navigare su un monotipo divertente e veloce.
Sono consapevole che, accettando il ruolo presidente, mi sono assunto una grossa responsabilità, ma sono tranquillo perché ho al mio fianco dei consiglieri molto in gamba.»
Quali sono gli obiettivi della sua presidenza e quali sono i suoi programmi per la classe Ufo 22? 
«Direi che l'obiettivo principale sia quello di far partecipare più barche possibile alle regate.» 
Quali gli obiettivi per la prossima stagione?
«Per la prossima stagione cercheremo di incentivare al massimo gli armatori a partecipare alle regate, l’idea è di rivolgersi soprattutto ai giovani e alle “quote rosa”.
Cercheremo anche di rafforzare ulteriormente i già solidi rapporti con i cugini di Austria e Germania. 
Per la prossima stagione sarà impossibile ma a breve mi piacerebbe includere l'UFO 22 alla Primo Cup a Montecarlo, a cui ho partecipato per diversi anni quando ero armatore di un surprise, e che ritengo sia una bellissima esperienza che un bel trampolino per far conoscere la nostra classe.»
Prendere l'eredità di Giorgio Zorzi, che ha guidato la classe per 18 anni, deve essere molto impegnativo. Quali consigli le ha dato l'ex-presidente?
«Diventare presidente dopo Giorgio penso sia un compito gravoso per chiunque, lui ha dedicato tanto e fatto tantissimo per la classe spero di essere all'altezza.
Mi consola il fatto che lui faccia ancora parte del consiglio e sicuramente mi aiuterà in questo passaggio.»


04/10/2017 20:38:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Jules Verne: la sfida di Spindrift parte a mezzogiorno

Dovrebbe partire oggi il tentativo di Spindrift di conquistare il record sul giro del mondo in equipaggio detenuto da Francis Joyon con 40 giorni 23 ore e 30 minuti

Al via la seconda manche all'Invernale del Circeo

In IRC 1 primo CAVALLO PAZZO l'X35 di Enrico Danielli, che recupera su tutta la flotta dopo una partenza non brillantissima

Maggetti e Ciabatti a Miami per la Coppa del Mondo di Vela

"Finalmente nuovamente in gara" dichiara la Maggetti "L'ultima regata è stata in Giappone, lo scorso Settembre in occasione del Campionato del Mondo Assoluto, regata in cui sono riuscita aconquistare un importante 16mo posto"

Jules Verne: Spindrift disalbera ancor prima di partire

Il maxi-tri di Yann Guichard disalbera mentre era in trasferimento verso la linea di partenza per il tentativo di battere il record sul giro del mondo a vela senza scalo, Trofeo Jules Verne

Rete FVG Marinas Network: salgono a 20 i Marina aderenti

La Rete parteciperà alle principali Fiere nautiche europee “Esportiamo la passione per la nautica”

La terza tappa dell'Inverno in regata

Protagonisti indiscussi Il Pingone di mare III, Sarchiapone Fuoriserie e Ange Trasparent II

VOR: man overboard on leg leader Sun Hung Kai/Scallywag

Following a dramatic man overboard recovery on Sunday, Sun Hung Kai/Scallywag retain their lead in the race to Hong Kong.

La Four Oarsmen stabilisce il nuovo record mondiale nella Talisker Whisky Atlantic Challenge

La squadra ha completato questa epica sfida in 29 giorni, 14 ore e 34 minuti, battendo l’attuale record mondiale di 2 giorni e il record delle edizioni precedenti della gara di ben 5 giorni

1° Trofeo Nazionale Giangiacomo Ciaccio Montalto

Regata velica commemorativa in occasione del XXXV anniversario dall’omicidio del magistrato Giangiacomo Ciaccio Montalto

VOR: uomo a mare sul leader Scallywag

Momenti di tensione a bordo di Sun Hung Kai/Scallywag, Alex Gough cade in mare ma viene recuperato dai compagni e il team rimane in testa. Alle spalle della barca di Hong Kong si lotta per le posizioni di rincalzo in buone condizioni meteo

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci