giovedí, 19 ottobre 2017

WINDSURF

Giorgia Speciale ritorna alle gare con un nuovo successo

giorgia speciale ritorna alle gare con un nuovo successo
redazione

Giorgia Speciale ha portato a casa un altro successo ieri sera dalle regate di Coppa Italia a Marina Julia (Monfalcone), dove è stata la migliore fra le donne in gara nella classe Techno 293.
Alla kermesse giuliana, organizzata dall’ Associazione Velica Dilettantistica "Windsurfing Marina", hanno preso parte, da tutta Italia, 122 concorrenti juniores, di cui 16 sull'RS:X (classe olimpica maschile e femminile) e 106 sul Techno 293, tavola a vela giovanile più diffusa al mondo nonché propedeutica alla tavola olimpica.
Dopo due mesi di pausa dalle competizioni, periodo in cui si è dedicata alla messa a punto di una nuova vela, la regata di Marina Julia ha visto tornare in acqua la 17enne velista dorica, già campionessa del mondo Techno 293, in gara per i colori della S.E.F. Stamura di Ancona. "Non vedevo l’ora di tornare a gareggiare - il commento della giovane atleta marchigiana – Questa regata è stata un test importante per valutare la forma fisica e il setup della nuova vela in vista di due importanti appuntamenti: il primo, a fine mese sul Lago di Garda, è il mondiale RS:X, in cui mi confronterò con le migliori campionesse senior; il secondo, evento-obiettivo della stagione, è invece il mondiale Techno 293 che si svolgerà a fine luglio nelle acque francesi di Quiberon. Qui avrò una grande responsabilità per la vela italiana, è cioè la chance di qualificare l'Italia alle Olimpiadi Giovanili del 2018".
"Questi appena trascorsi - conclude – sono stati giorni di gara molto impegnativi dal punto di vista psico-fisico perché il campo di gara è stato caratterizzato da venti medio-leggeri che, seppure avvantaggiano nelle planate gli atleti più leggeri come me, comportano un grande sforzo aerobico nel pompaggio per andare più veloci. Il pumping è molto duro dal punto di vista aerobico e, se non si è più che preparati atleticamente, la fatica rischia di farsi sentire dopo pochi minuti di gara, compromettendo la lucidità e di conseguenza la tattica di regata".
 


05/06/2017 20:43:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Fincantieri consegna gli ultimi due OPV alla Guardia Costiera Del Bangladesh

“Urania” e “Danaide” dismesse dalla Marina Militare sono state convertite

Mini Transat: Lipinski il migliore. Buona la prova di Beccaria ed "intrigante" la velocità di Fornaro

Vincono Ian Lipinski tra i Proto e Valentin Gautier tra i Serie. Beccaria 6° nei Serie e Fornaro 16° nei Proto per una scelta tattica eccentrica ma con un'ottima velocità media

“Piu’ Vela per Tutti” IX Edizione Campionato Invernale Otranto 2017 – 2018

Quello di domneica è stato un inizio impegnativo per le 15 barche in acqua, poiché il mare era formato e il vento non scendeva sotto i 18 nodi

Iniziativa di BCsicilia per ricordare i naufraghi della Loreto

La nave degli schiavi affondata a Isola delle Femmine

Sul Garda la 65° Regata dell'Odio tra Salò e Gargnano

Star Fighter-Docktrime” e l’ufetto “Escopazzo” i primi sul Garda nel 65° Trofeo dell’Odio-3 Campanili

Germania sul podio con Ungheria e Italia

Gli azzurri di ITA 212 Puthod-Benedetti-Kostner del Circolo Vela Bellano, i quali nonostante avessero iniziato alla grande con due primi posti nelle prime due regate di venerdì, alla fine hanno ceduto agli avversari

Spirit of Portopiccolo e Ca' Sagredo Hotel conquistano la Venice Hospitality Challenge 2017

Spirit of Portopiccolo continua infatti a conservare e incrementare la propria imbattibilità inanellando il terzo successo consecutivo dopo le vittorie al Trofeo Bernetti e alla Barcolana

Spagna pigliatutto al The Nations Trophy

Bene l'Italia al secondo posto nella classifica per nazioni e sul podio di tutti e tre i campionati

Video - Volvo Ocean Race: In Port Race Alicante

Le belle immagini della In Port Race di Alicante

Terza giornata alla Marseille One Design

Il vento oggi è andato da medio a leggerissimo, permettendo comunque la disputa di tre prove anche se gli equipaggi hanno dovuto dare prova delle loro migliori capacità

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci