martedí, 20 febbraio 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

nautica    fincantieri    mini transat    invernali    turismo    suzuki    j24    volvo ocean race    soldini    invernale    orc    kitesurf e windsurf    nauticsud    regate    vela    x-yachts   

GC32

GC32 Racing Tour 2017: arrivano le barche volanti

gc32 racing tour 2017 arrivano le barche volanti
redazione

Giunto alla quarta stagione, il GC32 Racing Tour visiterà nuovamente alcune delle migliori località veliche in Italia, Spagna e Francia con l'obiettivo di garantire ai partecipanti le migliori condizioni per il foiling, con vento teso e mare piatto. Località che offrono anche panorami eccezionali, che le rendono luoghi ideali per invitare ospiti, per amici e famiglie, che possono vivere la vivace atmosfera del circuito GC32, con alcuni fortunati che possono anche salire a bordo.
Per la seconda volta consecutiva il GC32 Racing Tour aprirà a Riva del Garda, ospitato dalla Fraglia Vela Riva. Con le sue condizioni di vento sempre teso e acqua piatta, oltre a un eccezionale scenario naturale ai piedi delle Alpi, il lago di Garda è considerato come una mecca della vela internazionale.Saranno oltre dieci, ancora una volta, i team che si affronteranno nel corso della stagione e nel circuito riservato ai velocissimi catamarani volanti. Questi team internazionali vengono da tre continenti con atleti da quattro diversi continenti. I velisti sono sia professionisti che dilettanti, inclusi diversi atleti che si stanno preparando per la Red Bull Youth America’s Cup. Tutti proveranno l'emozione di volare a trenta nodi e più di velocità rese possibili da questi catamarani, barche allo stato dell'arte simili, ma più maneggevoli, di quelle usate nella Coppa America e significativamente meno costose.
Fra i “pro” che ritornano all'attacco del tabellone, il team con l'esperienza più lunga nel circuito: l'ARMIN STROM Sailing Team dell'elvetico Flavio Marazzi, Presidente della classe internazionale GC32 . Terzo assoluto nel 2016, il velista svizzero quattro volte olimpionico nella classe Star, punta al gradino più alto del podio e ritiene che la sua arma più forte sia il suo gruppo. “Ho cercato velisti che avessero esperienza olimpica, che abbiano partecipato ai Giochi almeno una volta e che abbiano un livello tecnico alto.”
Marazzi ha trovato i suoi compagni nella classe 49er, il cui velisti sono presenti massicciamente nella Coppa America, come il timonier di Emirates Team New Zealand Peter Burling e lo skipper di Artemis Racing  Nathan Outteridge. All'equipaggio di ARMIN STROM Sailing Team si aggiungono il tedesco Erik Heil, bronzo a Rio 2016, il britannico Alain Sign e lo spagnolo Iago Lopez Marra.
Marazzi spiega: “C'è molta pressione ed è necessario avere persone che siano abituate alla velocità e alla tattica necessaria su barche veloci, con capacità di prevedere le mosse, partire eccetera.” Come presidente della classe, Marazzi si dice felice di vedere che il GC32 Racing Tour continua a crescere sia in termini di numeri che di qualità. “Tutti concordano che è necessario allenarsi molto, quindi quest'anno il livello sarà più alto.”Di ritorno anche un altro team svizzero, Realteam di Esteban Garcia, con lo skipper Jérôme Clerc, che ha dichiarato: “Competere a livello internazionale con i migliori equipaggi è stato uno dei nostri obiettivi fin dall'inizio. Il GC32 Racing Tour è un circuito unico, che si corre su barche monotipo di altissimo livello tecnico, e in località spettacolari con il lago di Garda e Palma de Maiorca, ed è divertente sia per noi velisti che per il pubblico.”
Realteam ha finito all'ottavo posto assoluto nel 2016, posizione che Clerc imputa alla mancanza di tempo passato a bordo del loro GC32. Quest'anno il team si è allenato di più, una o due settimane al mese da gennaio a ora. Il gruppo è anche attivo in Svizzera nelle classi di catamarani D35 e Flying Phantoms.
Dell'equipaggio fanno parte i velisti Loic Forestier, Cédric Schmidt e Rémi Aeschimann, già presenti in passato a cui vanno ad aggiungersi tre atleti da Team Tilt: Lucien Cujean, Bryan Mettraux e Arthur Cevey, oltre a Christophe Carbonnières, che aveva partecipato con Team ENGIE.
Anche il francese Sébastien Rogues con il suo Team ENGIE ha passato molte ore in allenamento in acqua, dimostrando di essere molto veloci e ottenendo prestazioni da podio con legolarità durante il  campionato GC32 svoltosi a marzo in Oman. Rogues ha dichiarato che l'obiettivo del team per il  GC32 Racing Tour 2017 è vincere di più e finire spesso nei top tre. “In Oman abbiamo raggiunto un nuovo livello tecnico e credo sia possibile vincere il circuito. Nella prima stagione volevamo scoprire le barche volanti, nella seconda imparare e quest'anno, per la terza stagione, vogliamo essere competitivi.”
L'equipaggio di Team ENGIE rimane quello della parte finale del 2016, formato in gran parte da giovani velisti di talento delle classi F18 e Flying Phantom, come il tattico Gurvan Bontemps e Benjamin Amiot, che è arrivato a Team ENGIE da Spindrift racing.

Rogues è particolarmente felice di avere due eventi in Francia per questa stagione 2017, Marsiglia e Calvi, ma scalpita per il primo appuntamento di Riva del Garda. “E' un posto fantastico, un luogo perfetto per la vela. E' ottimo per i catamarani GC32, ma anche per il windsurf, il kite, per tutto. Penso non avremo un attimo libero...”
Gli altri team partecipanti al GC32 Racing Tour verranno annunciati a breve, incluse alcune nuove entry dalla Spagna e dall'Argentina.
2017 GC32 Racing Tour
11-14 maggio - GC32 Riva Cup / Riva del Garda, Italia
28 giugno -1 luglio - GC32 Villasimius Cup / Villasimius, Sardegna, Italia
2-5 agosto - 36 Copa del Rey / Palma di Maiorca, Spagna
13-16 settembre -  GC32 Orezza Corsica Cup, Calvi, Corsica
12-15 ottobre - Marseille One Design / Marsiglia, Francia


19/04/2017 18:58:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Bruno Bozzetto, la Rete ti ama!

Dal 1 Settembre 2017 al 13 Febbraio 2018 sono stati pubblicati circa 600 articoli online che citano il papà del Signor Rossi, e hanno raccolto oltre 150.000 azioni di engagement (Fonte dati: BauciWeb)

Giovanni Soldini e Maserati: ancora 2700 miglia per Londra

Dopo aver lottato due giorni per superare una depressione tropicale, questa notte poco prima dell’alba, il trimarano italiano è entrato nella fascia degli alisei da Nord Est, sinonimi di venti costanti

Bper Banca Crotone International Carnival Race 2018

Le ultime regate hanno rimesso ordine nella classifica: Gradoni con due vittorie ha consolidato il primato; Schulteis (secondo) ha confermato di essere il suo vero rivale; Nuccorini ha scalzato dal podio Yuill;

La X-Yachts Med Cup 2018

L'evento che coniugherà un week end di regate a momenti di socializzazione tra armatori, si svolgerà nel golfo del Tigullio, a Chiavari nei giorni 18-20 Maggio

Nautica: Ice si prepara a lanciare il nuovissimo Icecat 61

Il carattere sportivo dell'ICECAT 61 è facilmente percepibile dall'ampio uso del carbonio, che viene infuso con resina epossidica della miglior qualità col sistema del sottovuoto per scafo, coperta e paratie

Wine: Prosecco e Chianti star sul web

Kristina Isso a Londra con la sua Prosecco House e Sting in Toscana hanno catalizzato l'attenzione sul web in questa settimana. Cordoglio per la morte di Bruno Giacosa, storico produttore di Barolo e Barbaresco. Due vini foggiani premiati in Giappone

Volvo Ocean Race: Turn the Tide on Plastic incontra barca alla deriva

Turn The Tide on Plastic ha avvistato Sea Nymph mercoledì 14 febbraio a circa 360 miglia ad est di Guam (VIDEO)

FIV: siglato l'accordo con la Guldmann per l'attività paralimpica

Guldmann è un'azienda con sede in Danimarca che dedica il suo operato allo sviluppo , alla produzione e alla vendita di tecnologie applicate al benessere delle persone

Nasce Seatec Academy, un centro di formazione per ingegneri e architetti nautici

In programma dal 5 al 7 aprile, IMM CarraraFiere lancia Seatec Academy un’offerta formativa rivolta ai professionisti della nautica da diporto che necessitino di CFP, Crediti Formativi Professionali

Libri: “Le Fortificazioni della città di Palermo dall’antichità ai giorni nostri”

Si presenta alla Soprintendenza del Mare il libro: “Le Fortificazioni della città di Palermo dall’antichità ai giorni nostri”

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci