domenica, 25 febbraio 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

regate    reale yacht club canottieri savoia    ucina    perini    press    volvo ocean race    soldini    saetec    altura    nautica    crn    radar    mascalzone latino    giovanni soldini    pesca    marevivo   

GC32

GC32, il nuovo ARMIN STROM Sailing Team

gc32 il nuovo armin strom sailing team
redazione

Che cosa può essere più emozionante di navigare su un catamarano sui foil a oltre 30 nodi? Farlo per la prima volta. E l'energia che si ottiene dal rush di adrenalina sommata al talento di giovani velisti olimpici, creerà la magia! O almeno, questo è il piano.
ARMIN STROM Sailing Team è in procinto di iniziare la nuova CG32 Racing Tour 2017 con un equipaggio completamente rinnovato, fatto di neofiti del foiling, alcuni di loro mai nemmeno saliti su un catamarano. Lo skipper Flavio Marazzi ha deciso di investire su giovani velisti provenienti dalle classi olimpiche, la maggior parte dei quali con più di una campagna nella loro background e con un chiaro obiettivo ancora in mente: Tokyo 2020.
Lo skipper è assistito da un brillante velista e coach: Frithjof Kleen, uno dei grandi della classe Star. Che poi sia eclettico lo si capisce dal suo curriculum, con Flavio ha elaborato l'idea di creare un team con i giovani talenti olimpici, cercando in varie classi, ma partendo dal connazionale tedesco che ha seguito alle ultime Olimpiadi di Rio de Janeiro. Erik Heil ha vinto la medaglia di bronzo nella super veloce, atletica e competitiva classe 49er sotto l'ala protettiva e incoraggiante di “Frida”, nome d’arte di Kleen. I due skipper d’oro e d’argento più in alto di Erik sul podio, sono volati direttamente da Rio a Bermuda per raggiungere i team di Coppa America. E proprio come i suoi colleghi del 49er, Erik ha un grande feeling con il ‘tappeto magico’.
Non tutti i giovani velisti olimpici riescono a trovare l’occasione buona per unirsi ai grandi team di professionisti, nemmeno tra i nuovi catamarani foiling. Dietro l’idea di ARMIN STROM Sailing Team c’è l'intenzione di dare a questi giovani talenti la possibilità di apprendere nuove tecniche, far conoscere una nuova idea di navigazione, allargare i loro orizzonti e, perché no, guadagnarsi un pezzo di strada verso il loro più ambizioso progetto: le Olimpiadi di Tokyo nel 2020.
Con Erik Heil, altri velisti provenienti dal 49er, scelti per la loro attitudine a pensare velocemente sul campo e la grande capacità atletica: Iago Lopez Marra dalla Spagna e Alain Sign dal Regno Unito saranno sicuramente importanti pedine a bordo. Per equilibrio e solidità, Flavio e Frida hanno scelto uno Starista e Finnista. In queste classi la tattica e la strategia giocano un ruolo fondamentale e la ridotta velocità insegna la pazienza; la forza fisica è una priorità con i carichi del CG32 e i velisti di queste classi ne hanno parecchia. Dal Portogallo Frederico Melo, un gigante buono, ora parte del team.
Shane Diviney dall’Irlanda è un’ottima eredità dell’equipaggio dello scorso anno e Andrew Turton dall'Australia, tra i più esperti boat builder al mondo, completano ARMIN STROM Sailing Team per il 2017.
 
Il programma prevede che il team partecipi a tutti gli eventi del CG32 Racing Tour:
 
11-14 maggio                     CG32a Riva Cup / Riva del Garda, Italia
28 Giugno - 1 Luglio          GC32 Villasimius Cup, Villasimius Sardegna, Italia
02-05 Agosto                      36a Copa del Rey / Palma de Mallorca, Spagna
13-16 Settembre                Corsica del Nord, Francia
12-15 Ottobre                     Marsiglia One Design / Marsiglia, Francia
 
Agli atleti selezionati è chiesto un impegno di due anni con lunghi periodi di allenamento a Riva del Garda, scelta come quartier generale del team, perché solo così si può pensare di costruire un equipaggio solido e ben consolidato. La prima intensa settimana di formazione si è da poco conclusa nelle acqua dell’alto lago di Garda e ne sono previste almeno altre due nel prossimo mese, prima della prima tappa del CG32 Racing Tour proprio a Riva del Garda dall’11 al 14 maggio.


04/04/2017 12:44:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Giovanni Soldini e Maserati Multi 70: arrivati nella Manica

L’arrivo a Londra è previsto domani verso le 11 UTC

La lunga stagione velica dei "Protagonist" sul Lago di Garda

Un calendario agonistico ricco e variegato dunque, con molte conferme e importanti novità. Alle tradizionali regate suddivise tra i circuiti Sailing Series, Long Distance e Campionato Nazionale, si aggiunge il Trofeo Protagonist nella sua prima edizione

VOR: Turn the Tide on Plastic prende il comando

Il giovane equipaggio di Turn the Tide on Plastic, con la triestina Francesca Clapcich, ha preso il comando della Leg 6 della Volvo Ocean Race, quando mancano meno di 1.500 miglia ad Auckland

Volvo Ocean Race: donne al comando

La skipper britannica Dee Caffari e il suo giovane team (tra cui c'è Francesca Clapcich) si stanno preparando a guidare la flotta nella zona della seconda barriera corallina più grande del pianeta

Invernale West Liguria: vittoria per MC SEAWONDER

Seguito al 2° posto da ANGE TRASPARENT II di Valter Pizzoli (Yacht Club Monaco) e Terzo Classificato CRISTIANA TI. di Emilio Milanino (Yacht Club Aregai)

Soldini e Maserati a 1.000 miglia dall'arrivo

Ultime 1000 miglia per Giovanni Soldini e il team di Maserati Multi 70. L’arrivo a Londra è previsto nella mattinata di venerdì 23 febbraio

Record per il Nauticsud: in crescita del 13% i visitatori

Trend positivo di vendite per la 45.ma edizione. Award 2018 a Nautica Salpa, Coastal boat e Rivellini design ed ai giornalisti Antonino Pane (Il Mattin) e Sandro Donato Grosso (Sky)

Invernale Riva di Traiano: un week end che vale doppio

Si regaterà sabato e domenica per il recupero delle prove perse questo inverno. Iniziano a crescere le iscrizioni alla Roma per 1/2/Tutti

Volvo Ocean Race: alla ricerca del vento

La flotta della Volvo Ocean Race sta affrontando altre ore di navigazione difficile, essendo entrata in pieno in una ampissima zona di aria leggera

Giovanni Soldini e il team di Maserati Multi 70 nel Golfo di Biscaglia

L’arrivo a Londra è previsto nella mattinata di venerdì 23 febbraio

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci