sabato, 25 marzo 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

turismo    formazione    fraglia vela riva    barcolana    regate    suzuki    press    cala de medici    vela oceanica    guardia costiera    circoli nautici    altura    nautica    fincantieri   

GAETANO MURA

Gaetano Mura "Tutto bene a bordo di Italia"

Terzo giorno di navigazione nel cuore del Mediterraneo per Gaetano Mura e Italia. Dopo circa 80 ore di mare, nella serata di oggi hanno superato la linea immaginaria che unisce Algeri e Palma di Maiorca. Vento al traverso e velocità sui 7-8 nodi. A bordo il morale è alto, Gibilterra si avvicina, Italia dovrebbe trovarsi nella zona dello stretto tra circa tre giorni.
Il Mate quotidiano
Cagliari è sempre più lontana, da bordo di Italia Gaetano Mura immagina già l'Atlantico, sempre più vicino. Desiderio di Oceano che ci racconta nelle prime righe del diario di bordo, un libro che diventerà ricco e che ama compilare al mattino presto: "Albeggia, sorseggio il mio Mate quotidiano, abbiamo camminato bene tutta la notte su Spi, a mezzanotte l'aria stringeva e l'ho tolto, ma ho sempre tenuto delle belle velocità anche 10/12 nodi".
Andatura vivace e si scruta l'orizzonte "S'inizia già a sentire l'odore del mare di Alboran, con le ciminiere delle sue mille navi". Più avanti, ci sarà da superare il traffico di Gibilterra, e poi finalmente l'Oceano. L'inizio vero e proprio di Solo Round the Globe Record. "Sono soddisfatto della barca, della navigazione, sistemo ancora delle cose e mi preparo a passare lo stretto. Non mi sono concesso micro sonni superiori ai 25 minuti, anche se cerco di farne il più possibile perchè siamo sempre più vicini in zona navi e bisognerà mettere gli stecchini sugli occhi e bere del buon caffè..."
Gaetano nel suo diario affronta anche il capitolo cibo: "Per i primi giorni Giovanna (Giovanna Ghiani, la nutrizionista ndr) mi ha preparato del cibo fresco, frutta e alimenti da preparare in velocità sapendo che avrei avuto poco tempo e cosi è stato. Oggi però sono riuscito a preparare il primo pasto caldo: riso integrale e pollo spaziale in tutti i sensi, è prodotto da Argotec, specializzati nel food per gli astronauti".
Gaetano poi pensa ai tanti che lo seguono sul web e sulla stampa: "Appena ho un po' di tempo prendo maggiore confidenza con i programmi di taglio e compressione per inviare foto e video, sono agevolato e fortunato perchè Andrea Fois, il miglior informatico del mondo, ha scritto per me un manuale a dir poco perfetto".
In questi primi giorni di navigazione non sono mancati gli incontri con il popolo del mare: "Uno squalo, una grossa verdesca è venuta sin sotto poppa forse incuriosito dalle appendici gialle d' Italia. Bellissimo, si è avvicinato poi con due virate ed è sparito". E la navigazione continua: "Abbiamo virato mure a sinistra, con il vento che viene da destra, e andiamo decisamente fuori rotta, nelle prossime ore il vento dovrebbe ruotare a destra. Speriamo bene". Infine ancora un ringraziamento "speciale "A tutte le persone che sono venute a salutarmi e mi hanno accompagnato in mare. Sono ancora emozionato. Grazie Cagliari".
Il saluto del Sindaco di Dorgali e Cala Gonone
E da terra arriva il messaggio di Maria Itria Fancello, sindaca di Dorgali e Cala Gonone, il paese natale di Gaetano, che gli augura Buon Vento: "Non possiamo che essere orgogliosi (seppur immeritatamente) di questa strabiliante impresa portata avanti da un nostro concittadino, al quale facciamo i nostri migliori auguri".


17/10/2016 20:06:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Il Centro Velico Caprera compie cinquant’anni

E per l’occasione ha presentato oggi a Milano il suo progetto di responsabilita’ ambientale, etica e sociale in partnership con realta' di eccellenza

Mini 6.50: all'Arcipelago 650 si cerca il vento

Corrono insieme anche due dei protagonisti della prossima Roma per 1/2/Tutti, Ambrogio Beccaria e Luca Sabiu. DOpo i 10 nodi di ieri, oggi solo 4 nodi da Ovest per una flotta compatta

Roma per 1: la vela "No Frills" di Riva di Traiano fa tendenza

Sette solitari e diciannove equipaggi in doppio. Al momento più della metà della flotta in partenza per la Roma per1/2/Tutti non è in equipaggio

CICO 2017: Mattia Camboni è Campione Italiano con un giorno d'anticipo

Un titolo che invece è ancora in ballo nella flotta femminile, dato il distacco tra la leader Marta Maggetti (Fiamme Gialle) e l’Olimpionica di Rio Flavia Tartaglini (Fiamme Gialle)

Mini 6.50: Andrea Fornaro vince l’Arcipelago 650 in classe Proto

Di nuovo in coppia col canario Oliver Bravo de Laguna Fornaro sembra soddisfatto di questa prima regata italiana della stagione, nonostante le difficoltà dovute ad una messa a punto avvenuta praticamente in acqua

Coppa Adriatico, la novità targata Il Portodimare

La regata si disputerà a Chioggia dal 12 al 14 maggio ed ai vincitori di classe garantirà l'iscrizione gratuita al Campionato Italiano Assoluto di vela d'altura di Monfalcone

Morgan IV vince il Campionato Invernale di Vela d'Altura di Bari

Vincitori per la minialtura “Cocò” di Natuzzi Vitantonio con Marco Magrone al timone (CN Bari). A loro si aggiungono i vincitori delle diverse categorie e quelli della classe libera

La conclusione del CICO 2017 di Ostia

I titoli Italiani sono andati a Mattia Camboni (RS:X M), Francesco Marrai (Laser Standard), Joyce Floridia (Radial), Marta Maggetti (RS:X F), Ratti-Porro (Nacra 17), Tita-Zucchetti (49er)

Fincantieri: a Marghera al via i lavori in bacino per “Nieuw Statendam”

Il blocco dell’unità, lungo 11,3 metri, largo 34,8 e dal peso di 260 tonnellate, fa parte della sezione di centro nave di “Nieuw Statendam”, la cui consegna è prevista alla fine del 2018

L'Arcipelago 650 in salsa francese

All’1 e 44 minuti della mattina del 19 marzo i primi a tagliare il traguardo sono gli skipper di FRA 868 Alternative Sailing, i bravissimi Remì Aubrun e Nicolas Ferrelel

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci