giovedí, 29 giugno 2017

GAETANO MURA

Gaetano Mura e Italia a meno di 1000 miglia da Capo di Buona Speranza

gaetano mura italia meno di 1000 miglia da capo di buona speranza
redazione

Sono gli ultimi giorni in Atlantico per Italia e Gaetano Mura, che sabato o domenica doppieranno il Capo di Buona Speranza, estremità meridionale dell'Africa, ed entreranno nell'oceano Indiano, il primo dei mari del sud, tra i più affascinati e temuti dai velisti. L’Ocean Racer italiano, impegnato nel 33° giorno di navigazione per stabilire il nuovo record sul giro del mondo, da Gibilterra a Gibilterra, in solitario su un Class 40 (scafo di 12 metri).

Al passaggio del Capo di Buona Speranza mancano meno di 1.000 miglia (circa 1.800 chilometri, ndr). Gaetano e Italia hanno una situazione meteo favorevole, navigano verso Sud-Est su mure a dritta (il vento investe la barca da destra, ndr) per posizionarsi alla latitudine migliore dalla quale fare il salto definitivo verso il "southern ocean", l'oceano del Sud. L'anticiclone di Sant'Elena che nei giorni scorsi è rimontato verso Est dalle coste argentine è ben consolidato e ha garantito un'ottima situazione meteorologica nelle ultime 48 ore. Posizionato immediatamente a Nord dell'Isola di Tristan, nelle prossime ore si sposterà ulteriormente ad Est a ridosso delle coste del Sudafrica. 

Questa situazione sinottica sta facendo procedere Italia sotto la spinta di un vento di discreta intensità, tra i 15-20 nodi con direzione media 280°-290°, ma già dalle prossime ore una rotazione a destra del vento permetterà a Gaetano di strambare su mure a sinistra e quindi far rotta con un lungo bordo fino al traverso del Capo di Buona Speranza, che si stima possa doppiare tra il 3 ed il 4 Dicembre. 

Alle spalle di Gaetano e Italia, sta arrivando un altro degli skipper impegnati nel Vendée Globe intorno al mondo, si tratta del francese Kito de Pavant, altro grande nome della vela oceanica francese. Gaetano spera: "Chissà che non possa incrociare la mia rotta anche con lui, dopo averlo fatto qualche giorno fa con Jean Le Cam". 

IL DIARIO DI BORDO: ALLE PORTE DELL'OCEANO INDIANO

"Le notti sono brevi, le giornate senza tempo. Apro gli occhi dalla cuccia calda e confortevole con l'animo sereno come fossi a casa e con questa idea rimango per un attimo, prima di rammentare che ci troviamo a 36 gradi di latitudine sud, alle porte dell'Oceano Indiano aprendo un varco in velocità nel buio nero della notte australe. 

"Accendo il fornello per scaldare un po' d'acqua, un gesto ripetuto migliaia di volte nella mia vita e capace ancora di farmi assaporare quel brivido di selvaggio che è da sempre la mia “droga”. La fiamma illumina d'azzurro l'ambiente circostante in un'atmosfera che non mi stanca mai e già simile al primo, appena percettibile bagliore del mattino. Preparo il mate e ringrazio il cielo che anche oggi le condizioni me lo concedano.” 

"Nulla è scontato in questo momento di intimità. Italia mi fa il resoconto delle miglia percorse durante il mio riposo, ancora una volta ha vegliato su di me e gliene sono grato. Ora tocca a me, devo andare fuori per un controllo, ma indugio ancora un po' per consumare il momento sino all'ultimo. L'aria del mattino è pungente, cosa di cui poco si preoccupano gli Albatros e gli altri uccelli che hanno continuato tutta notte a volteggiare sopra di noi, regolo un po' le vele, spengo le luci di navigazione, faccio con gli occhi un giro rapido della coperta e rimango un po' intontito a guardarmi intorno. Un'altra giornata di onde e di vento è cominciata per noi. Buongiorno a tutti , Gaetano e Italia." 


29/11/2016 18:08:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

36ma America's Cup: è Luna Rossa il Challenger of Record

Il Royal New Zealand Yacht Squadron accetta la sfida del Circolo della Vela Sicilia, che sarà il Challenger of Record della XXXVI America's Cup

VIDEO: America's Cup: pedalando verso il traguardo

6 a 1 di New Zealand su Oracle incrociando le dita dopo il 9 a 8 di San Francisco

Silvia Zennaro sale in prima posizione nella terza giornata di regata a Kiel

Carolina Albano (CV Muggia) scende in 16° posizione a causa dei tre 14° posti di oggi e Valentina Balbi (YCI) scende anche lei in classifica e ora occupa la 23° posizione

Tutti i vincitori del Campionato Italiano Assoluto Altura "Trofeo Stroili"

Campionato Italiano Assoluto Vela d’Altura 2017 “Trofeo Stroili”: i vincitori assoluti e di classe. Le voci dei protagonisti, le storie di banchina, le emozioni di un Italiano da ricordare

Una frizzante prima giornata a Riva del Garda

Un pomeriggio tipico gardesano, con un'Ora inizialmente raffinata e tesa fino a 20 nodi, poi in diminuzione, ha assegnato la prima vittoria della serie alla neocampionessa europea Claudia Rossi a bordo di Petite Terrible-Adria Ferries

“Vento in poppa" per il Valtur Tanka, sponsor del GC32 Racing Tour

“Siamo orgogliosi di partecipare, in qualità di sponsor, ad un evento così prestigioso. Se la competizione in mare è il cuore di questo evento, l’ospitalità diventa, con Valtur, il valore aggiunto offerto a tutti coloro che partecipano alla gara”

Marina di Scarlino: partito il raduno degli Swan classici

Diciotto le imbarcazioni partecipanti, dal celebre Swan 36 (il primo modello costruito in casa Nautor) allo Swan 76. Va in archivio con una splendida giornata di sole e vento termico il primo di tre giorni di veleggiate costiere

Inaugurato alla Marina di Scarlino il raduno degli Swan classici

Diciotto le imbarcazioni partecipanti, che vanno dal celebre Swan 36 (il primo modello costruito in casa Nautor) allo Swan 76. Tre giorni di veleggiate nelle acque del golfo

America's Cup Endeavour Program RS Feva Junior Regatta: gli italiani Ferri-Colledan quarti

In regata, oltre ai bergamaschi Ferri e Colledan, per la Svizzera presenti anche Ubaldo Bruni, figlio di Francesco Bruni in Team Artemis con al timone Arturo Beltrando. Vittoria neo-zelandese con la figlia di Chris Dickson Rose in coppia con Eli Liefting

Calvi Network è secondo solo a Petite Terrible-Adria Ferries

Branko Brcin, tattico dello scafo portacolori del Lightbay Sailing Team: "Dopo Sanremo e Malcesine è arrivato un altro ottimo risultato, anche se dispiace aver sprecato l'occasione di aumentare il vantaggio"

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci