domenica, 18 febbraio 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

orc    kitesurf e windsurf    nauticsud    regate    vela    volvo ocean race    x-yachts    marevivo    cambusa    social media    campionati invernali    ambiente    formazione    porti    libri    nautica    assarmatori    ferreti group   

GAETANO MURA

Gaetano Mura e Italia, con il vento forte arriva il record di percorrenza in 24 ore

gaetano mura italia con il vento forte arriva il record di percorrenza in 24 ore
redazione

Gaetano Mura Solo Round the Globe Record, l'impresa di circumnavigare il pianeta a vela in solitario, è al giorno 35, a bordo del 12 metri Italia il morale è alto: vento forte, fino a 35 nodi, per l'arrivo di un fronte freddo, ha caratterizzato le ultime ore di navigazione per Gaetano, che ha decisamente accelerato percorrendo ben 255 miglia in 24 ore, con surfate sulle onde fino a oltre 20 nodi di velocità stabilendo il record di percorrenza giornaliera da quando è partito da Gibilterra. 

Nelle prossime ore una breve tregua meteo, sarà seguita da una nuova ed energica depressione in arrivo da Ovest che investirà Italia già dal tardo pomeriggio del 3 dicembre con venti sostenuti sui 40-45 nodi e raffiche fino a 50 nodi. Le condizioni dure dei mari del Sud ormai alle porte si fanno sentire in anticipo, una sorta di prova generale di quella che diventerà la quotidianità per i prossimi due mesi tra oceano Indiano e Pacifico, fino al mitico Capo Horn. 

IL DIARIO DI BORDO 

"Dopo il primo mese di condizioni tropicali, qui la situazione meteo è molto diversa, si sta per entrare in un altro pianeta. Piove spesso, fa molto freddo e praticamente ogni poche ore c'è una burrasca. Sono luoghi un po' selvaggi, senza dubbio, e non mancano le difficoltà. La prossima tappa è il Capo di Buona Speranza, ci siamo vicini... Abbiamo pronta una bottiglia importante, una delle sette conservate in cambusa, un vino sardo! 

"Ogni obiettivo richiede un lavoro di squadra. Per fare i navigatori solitari bisogna essere in tanti. Colgo l'occasione per ricordare il sostegno di tutti gli sponsor tecnici che anche in navigazione mi hanno supportato, a distanza, con le loro competenze e la disponibilità per risolvere alcuni problemi, inevitabili in un'impresa così complessa. Ma dietro il mio navigare c'è anche un team molto prezioso. Merito di 1OFF che, oltre ad aver reso possibile Solo Round the Globe Record, mi segue da vicino, giorno per giorno, consentendomi di raccontare quotidianamente questa avventura. 

"Per la prima volta in navigazione voglio ringraziarli pubblicamente: a iniziare da Santino Concu, manager cagliaritano con cui ho ideato il giro del mondo in solitario, Ugo Bertelli, project-manager che assieme Maria de Fez ha curato gli aspetti fondamentali del progetto. Così come è stato preziosissimo l'apporto del team di terra che ha permesso la preparazione della barca in mesi di duro lavoro. E poi un grazie anche a Cagliari, la città che mi ha accolto con una grandissima ospitalità e calore umano, e alla mia Regione, che mai come ora sento vicina. E un grazie a Dario Franceschini, cui si deve Italia, il nome della mia barca, e all’Enit, che le ha dato i colori. Senza dimenticare il contributo quotidiano dei meteorologi Andrea Boscolo e Alessandro Pezzoli. Oggivoglio ringraziare tutti!”



03/12/2016 11:54:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Bruno Bozzetto, la Rete ti ama!

Dal 1 Settembre 2017 al 13 Febbraio 2018 sono stati pubblicati circa 600 articoli online che citano il papà del Signor Rossi, e hanno raccolto oltre 150.000 azioni di engagement (Fonte dati: BauciWeb)

Giovanni Soldini e Maserati: ancora 2700 miglia per Londra

Dopo aver lottato due giorni per superare una depressione tropicale, questa notte poco prima dell’alba, il trimarano italiano è entrato nella fascia degli alisei da Nord Est, sinonimi di venti costanti

Bper Banca Crotone International Carnival Race 2018

Le ultime regate hanno rimesso ordine nella classifica: Gradoni con due vittorie ha consolidato il primato; Schulteis (secondo) ha confermato di essere il suo vero rivale; Nuccorini ha scalzato dal podio Yuill;

Stati Uniti e Russia si impongono nel fine settimana di regate Melges 20

Il campione del Mondo Pacific Yankee conquista la prima tappa Melges 20 World League a Miami

Invernale Riva di Traiano: una giornata che vale doppio

Disputate due prove che rimettono in linea il numero di regate disputate. Nei "per 2" testata l'innovativa formula "Finish&Go"

Nautica: Ice si prepara a lanciare il nuovissimo Icecat 61

Il carattere sportivo dell'ICECAT 61 è facilmente percepibile dall'ampio uso del carbonio, che viene infuso con resina epossidica della miglior qualità col sistema del sottovuoto per scafo, coperta e paratie

Undicesima Regata all'Invernale del Circeo

In IRC 1 primo Cavallo Pazzo l'X35 di Enrico Danielli, secondo Twins dei fratelli Gemini, terzo Tityre di Borsò. In IRC2 primo primo VIS IOVIS di Magliozzi, secondo Gunboat Rangiriri di Masucci, terzo Loucura di Gagliardi

Velista dell'Anno FIV, ecco tutti i finalisti

I nomi e le schede dei finalisti del Velista dell'Anno FIV. La premiazione a Roma, Villa Miani, il 12 marzo p.v., preceduta da una tavola rotonda dedicata all'America's Cup

Volvo Ocean Race: Turn the Tide on Plastic incontra barca alla deriva

Turn The Tide on Plastic ha avvistato Sea Nymph mercoledì 14 febbraio a circa 360 miglia ad est di Guam (VIDEO)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci