lunedí, 29 maggio 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

calvi network    windsurf    ostar    alcatel j/70    cnsm    cinquecento    j24    classi olimpiche    vela    regate    guardia costiera    j70    attualità    federagenti    brindisi-corfù    suzuki    meteor   

GAETANO MURA

Gaetano Mura e Italia, 50 giorni di navigazione, si trovano a metà dell'Oceano Indiano

gaetano mura italia 50 giorni di navigazione si trovano met 224 dell oceano indiano
redazione

Gaetano Mura e Italia compiono oggi 50 giorni di navigazione, nella loro impresa, il tentativo di record per il giro del mondo a vela in solitario su una barca Class 40 di 12 metri. Nelle ultime 24 ore lo skipper italiano ha percorso altre 215 miglia, alla velocità media di circa 9 nodi. L'imbarcazione che porta il nome del Paese si appresta a iniziare la settimana di Natale sui filo dei 40 gradi di latitudine Sud, a metà dell'Oceano Indiano, tra il Madagascar e l'Australia. Mari che si stanno confermando freddi e inospitali, e battuti da continue depressioni atmosferiche, che sull'oceano si traducono in vere e proprie tempeste. Insomma sono i giorni dei marinai veri. Gaetano ha raccontato nel suo ultimo diario di bordo il culmine dell'ultima burrasca, durante la quale Italia ha strambato (una virata di bordo in poppa, indesiderata e provocata dalla combinazione di vento e onde, ndr) e si è sdraiata su un fianco, con l'albero a fiorare l'acqua. Per fortuna tutto è finito senza danni. "Mentre tornavo in pozzetto - racconta l'ocean-racer di Cala Gonone - avvinghiato alla Life Line (cavo al quale si è vincolati per non cadere fuoribordo, ndr) per contrastare le partenze in surf ho guardato di poppa, sotto la luce di una luna piena che illuminava quasi a giorno il 'campo di battaglia' esaltando il bianco delle creste frangenti ovunque. Ho alzato lo sguardo attorno a me, le onde enormi verso il cielo dietro di noi,  una scena che mi è apparsa apocalittica. “Cosa ci facciamo da soli io e Italia qua, in mezzo a tanta potenza, tra queste onde e i 40 gradi di latitudine che ruggiscono nel cuore di una notte australe. Mi sono detto che questi luoghi ti marchiano a fuoco l’anima." Secondo i routier meteo di 1Off, il team di terra che supporta l'impresa di Gaetano Mura, Italia sarà presto investita da un'altra burrasca simile alle precedenti, con venti che arriveranno fino a raffiche di 50 nodi e mare molto mosso. Dal punto di vista meteo del resto la situazione è ormai abbastanza definita: in quella fascia australe le depressioni si susseguono in movimento, da Ovest verso Est, attorno alla latitudine media dei 50°-55°S e si estendono molto a Nord, fino ai 35°S: per la sua posizione attuale il Class 40 Italia dovrà scendere più a Sud, salendo di latitudine, allo scopo di navigare sempre sulla spinta delle depressioni e dei loro venti robusti. E' la stessa tattica usata dai navigatori del Vendée Globe, la regata intorno al mondo, che sta passando in questi mari negli stessi giorni.


17/12/2016 14:52:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Caorle: la Cinquecento ha il suo "Angelo Negro"

Matteo Miceli al via in doppio su Black Angel di Paolo Striuli. E minaccia di cantare....

Salina Sailing Week 25/28 Maggio

Sarà una edizione con una leggera contrazione numerica dovuta alla immediatamente successiva tappa di Trapani dei Beneteau 25

Monfalcone: un "College" per imparare la vela alla Scuola Vela Tito Nordio

La Scuola Vela Tito Nordio dello Yacht Club Hannibal, la prima Scuola Vela riconosciuta dalla Federazione Italiana Vela è organizzata con il sistema del “college inglese”

Veneto e Friuli Venezia Giulia insieme nel brand "Alto Adriatico"

L’idea è di unire le forze per presentare all’estero le spiagge delle due regioni sotto un unico brand ispirato all’area geografica di appartenenza: l’Alto Adriatico

Riva di Traiano - La Maddalena: parte il 2 giugno la 1000 Vele per Garibaldi

125 miglia di traversata e due regate costiere nell'arcipelago de La Maddalena

America’s Cup 2017: l’italiana KASK fornitrice ufficiale dei caschi all’equipaggio inglese di Land Rover BAR

L'azienda bergamasca che da più di dieci anni rappresenta un punto di riferimento nel mondo del ciclismo e in altri comparti sportivi come lo sci alpino e l’equitazione

Bel week end di regate e podi per le squadre Optimist e Laser Fraglia Vela Riva

La Fraglia Vela Riva qualificata ai Campionati nazionali a Squadre Optimist dopo la vittoria alla "Due giorni di Ledro", organizzata dall'Associazione Velica Lago di Ledro

I Mini 6.50 ricordano Simone Bianchetti

200 miglia in Adriatico per un Trofeo dedicato allo skipper romagnolo

Lauderdale Yacht Club è il vincitore del XXXI Trofeo Marco Rizzotti

Sul podio anche la Nazionale Italia, uscita sconfitta solamente dallo scontro diretto con Lauderdale, e LISOT New York

Il Wider 150, rinominato M/Y ‘Bartali’, è di nuovo in acqua e pronto per la consegna

"Il team Wider ha lavorato intensamente, facendo anche turni extra negli ultimi due mesi per assicurare il completamento delle modifiche richieste e rispettare la data di consegna concordata con il nuovo proprietario"

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci