martedí, 26 marzo 2019


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

regate    rs feva    dinghy    press    vela olimpica    solidarietà    campionati invernali    circoli velici    garda    cnsm    formazione    figaro    trasporto marittimo    vela oceanica   

ROLEX VOLCANO RACE

E fu Vulcano!

fu vulcano
redazione

Vela, Rolex Volcano Race - Hanno tagliato la linea di partenza al largo di Capri questa mattina poco dopo le 10, i maxi yacht che con la Volcano Race -  la regata offshore che vale come prima prova della Rolex Capri Sailing Week – hanno formalmente aperto l’edizione 2014 della manifestazione caprese.

Accompagnata da un vento abbastanza debole – 8/9 nodi  da sud est – la flotta dei maxi ha lasciato la Marina Grande  di Capri intorno alle 9 per posizionarsi sulla linea di partenza al largo dell’isola. Il percorso, comunicato ufficialmente solo questa mattina – il PRO Peter Reggio si è mosso con prudenza, anche in seguito alle variabili condizioni meteo di questi giorni – ha confermato il percorso Capri-Stromboli-Strombolicchio-Capri, per un totale di circa 230 miglia che le barche più veloci dovrebbero percorrere,   sempre meteo permettendo, in circa 36 ore.

I rientri a Capri si prevedono quindi a partire dal tardo pomeriggio di domani, martedì 20 maggio, e probabilmente si protrarranno per tutta la giornata di mercoledì.

Intenzionato a vincere i Line Honours della “lunga” è Igor Simčič, armatore di Esimit Europa 2:  per la prima volta alla regata di Capri – e con un albero nuovo – Simčič si dice entusiasta della “rotta tra i vulcani”, e non nasconde la trepidazione per un percorso che si preannuncia difficile e tattico, visti anche i venti moderati.

Per la cronaca, il palmarés della Volcano Race, nata ufficialmente nel 2011 come “costola” della Rolex Capri Sailing Week, annovera  i Line Honors per Alegre nel 2011, per Nilaya nel 2012, per Caol Ila R lo scorso anno.

Ieri al Briefing un momento di commozione quando il sindaco di Capri, Ciro Lembo, ha ricordato Gianfranco Alberini, per 30 anni Segretario generale dell’IMA, “eccezionale ispiratore delle regate capresi, e tenace uomo di mare”.

Questi i 12 maxi in gara:

Maxi Fleet:

1.       Dos Much, Andres Varela, ESP

2.       Edimetra IV, Ernesto Gismondi, ITA

3.       Esimit Europa 2, Igor Simčič, SLO

4.       Good Job Guys, Enrico Gorziglia, ITA

5.       Jethou, Sir Peter Ogden, GBR

6.       Lupa of London, J. Pilkington, GBR

7.       Lunz Am Meer, Marietta Strasoldo, AUT

 

 

8.       Robertissima III, Roberto Tomasini Grinover, GBR

9.       Shirlaf, Giuseppe Puttini, ITA

10.   Solleone, Leonardo Ferragamo, ITA

11.   Villa Saxe Eiffel, Hubert Wargny, FRA

12.   Wild Joe, Marton Jozsa, HUN

Alle 4 del pomeriggio, in testa alla flotta si erano portate il VO70 Villa Saxa Eiffel – con a bordo Lionel Pean,  vincitore della Whitbread Round the World Race - e  Esimit Europa 2: entrambe procedono alla velocità di circa 10 nodi e hanno superato il promontorio di Santa Maria di Castellabate.

Seguono i due mini maxi Jethou (con Brad Butterworth e Mike Broughton a bordo) e  Robertissima III (che schiera Paul Cayard, Tommaso Chieffi e Stefano Spangaro): barche gemelle (entrambi RV72) al momento in cui scriviamo sono impegnate in una sorta di match race. Il resto della flotta procede a seguire: ricordiamo, tra i “nostri”, Paolo Cian su Shirlaf e Andrea Casale sullo Swan 651 Lunz Am Meer.

Per quanto riguarda la flotta dei TP52, che con la manifestazione caprese inizia la Barclays 52 SuperSeries, oggi ha effettuato una Practice race. Le regate cominceranno domani alle 12.

 


19/05/2014 17:28:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Torre del Greco pronta per il Campionato Nazionale Meteor

Si lavora con lena perché tutto sia pronto per la 46esima edizione del Campionato Nazionale Meteor, quest’anno ospitato del Circolo Nautico di Torre del Greco, in collaborazione con il Club Nautico della Vela e con la Lega Navale Italiana sez. di Napoli

Ambrogio Beccaria al via della Defì Atlantique

Una nuova sfida per Ambrogio Beccaria che, a bordo di Eärendil, è sulla linea di partenza della “Défì Atlantique”, una transatlantica di soli Class 40, dalla Guadalupa a La Rochelle, in Francia

Roma per 1: il "veterano" Oscar Campagnola teme la bonaccia più del vento

Oscar Campagnola è alla sua quinta partecipazione in solitario. Sabato e domenica prossima i corsi di sopravvivenza ad Anzio. La Garmin premierà con apparati inReach i vincitori di tutte e cinque le regate

Invernale Otranto: in testa c'è "Il Gabbiere"

La nona regata del campionato invernale ‘Più Vela Per Tutti’ che si è svolta domenica nelle acque di Otranto è stata la più impegnativa del campionato

A La Maddalena il progetto di formazione marinaresca "L'Aula sul Mare"

Il progetto "L'Aula sul Mare" vede la partecipazione di molti giovani studenti provenienti da tutta Italia che vivranno per sei giorni a bordo di imbarcazioni a vela d’altura

Marina di Loano: numeri da record nel 2018

Citata tra le dieci marine più belle a livello internazionale da “Yachting Pages”, nel 2018, Marina di Loano ha ottenuto dal RINA la certificazione MaRINA Excellence 24 Plus, i ‘5 Timoni’ e “50 Gold”

Torna a Pozzallo il premio internazionale "Trofeo del Mare"

Al Mediterraneo e al suo essere elemento di unione, legame indissolubile e centro propulsivo da cui si irradiano flussi e riflussi inarrestabili, è dedicato il “Trofeo del Mare

Sul Garda di Gargnano il 41° Trofeo Bianchi

Domenica il Circolo Vela Gargnano aprirà la sua stagione 2019 con il "41° Trofeo Roberto Bianchi" per le classi monotipo (Asso, Protagonist 7.5, Dolphin Mr) e stazza Orc (Offshore Vari)

Genova: Slow Fish al Porto Antico dal 9 al 12 maggio

Petrini: «Giovani di tutto il mondo, venite a Slow Fish e fatelo vostro»

Domenica 24 marzo è la Giornata Europea del Gelato Artigianale

Il gelato artigianale, delizia per i palati di ogni età e nazione, si prepara ad essere il protagonista indiscusso del primo weekend di primavera

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci