lunedí, 15 ottobre 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

invernali    soldini    regate    circoli velici    vela olimpica    barcolana    melges 20    melges20    nautica    marevivo    j24   

MINI 6.50

Francesca e Giovanna, facce da Mini

francesca giovanna facce da mini
Roberto Imbastaro

Un grazie sentito alle Forze Armate Italiane! Marina e Aeronautica mettono in acqua due barche in questa classe d’esordio per la grande altura, una tra i Serie, l’altra tra i Proto, e lo fanno con due skipper donne, Giovanna Velsecchi e Francesca Komatar. E’ qualcosa di nuovo, suppongo di mai accaduto in passato, che dà a queste due marinaie (o donne marinaio se la Boldrini non è nei vostri cuori) l’opportunità di regatare in questa meravigliosa classe. Non è certo un discorso di attenzione al gentil sesso, perché di veliste capaci di fare pelo e contropelo a tutti i maschi sono pieni gli annali della vela, da Ellen MacArthur a Sam Davies, bensì di qualità e di capacità. Speriamo in tanti successi, in tante pagine di giornale, in tanto orgoglio da parte di Marina e Aeronautica per le loro atlete.

Speriamo anche nella Guardia di Finanza, che nella vela ha già investito tanto, ed un po’ meno su Polizia di Stato e Penitenziaria che, normalmente, prediligono altri sport, più terragni. Ma non si sa mai!

I sacrifici che fanno questi ragazzi dei mini sono incredibili, e la loro passione la pagano di tasca loro, almeno fin dove possono. Alcuni sono arrivati molto in alto ed avrebbero certamente meritato un bel servizio d’apertura del TG2, anche senza uno sponsor che cala l’asso della sua forza pubblicitaria. Ma a noi stanno bene anche le FFAA che, come nella vecchia DDR (ma senza “aiutini”) spingano questa classe, unica e vera risorsa della vela italiana. Tutto il resto è noia, come diceva il buon Califfo. Ragazzi divertitevi, buon vento e fate grande la vela. Che a farla piccola già ci pensano in tanti.

------------------------------------------------------------------

 Comunicato di classe

I Mini 6.50, le piccole barche oceaniche, si preparano in versione solitaria per la 222 MiniSolo, terzo appuntamento del Campionato Italiano della Classe Mini, che partirà da Genova il prossimo 28 aprile. 

Organizzata dal Circolo Nautico Marina Genova, la 222 MiniSolo vede la partenza da Sestri per poi traguardare il primo passaggio a Bergeggi. Si entra quindi in modalità altura nel tratto fino alla Corsica, con il giro di boa della Giraglia, per poi fare rotta verso Capraia. Il rientro prevende un ultimo passaggio a Portofino per poi chiudersi nuovamente a Sestri, con un percorso totale di 222 miglia che gli skipper copriranno in solitario

Per l’edizione 2018 saranno sulla linea di partenza 19 Mini 6.50 suddivisi nelle due categorie: 16 barche di Serie e 3 Prototipi.

Nei Proto Markos Spyropoulos sarà a bordo di GRE 931 Alisia ed è pronto per la sua prima regata in versione solitaria. Sarà invece un esordio a metà per Francesca Komatar, già presente alla 222 del 2017, che torna in acqua con una nuova barca, il proto ITA 734 Corto - Aeronautica Militare. La skipper, atleta del Centro Sportivo A.M., apre la sua campagna 2018 proprio con una regata in solitario. 

Dall’Adriatico Luca Rosetti sarà a bordo di ITA 342. Il giovane skipper bolognese, alla seconda esperienza in “Solo”, presenta il suo proto “vintage” con un nuovo look e con tanta voglia di tornare a navigare dopo un lungo inverno in cantiere.

Nei Serie esordio atteso e preparato nei minimi dettagli per Giovanna Valsecchi a bordo di ITA 883 Pegaso Marina Militare. Per la skipper sarà un momento importante che la vedrà per la prima volta faccia a faccia con il suo POGO 3.

Prima solitaria anche per Antonio Modadu sul suo Ginto ITA 520 Minuscopik e per Alessandro Suardi sul POGO 1 ITA 269 Eureka

Seconda prova in “Solo” invece per Marco Alejandro Buonanni, a bordo di ITA 769 Caerus, che continua la sua preparazione e il suo training nella Classe.

Non manca all’appuntamento genovese Davide Lusso a bordo di ITA 859 ViPeR (Argo) come pure Alessandro Castelli, ITA 608 Janaina (Zero). 

Sempre affollata invece la “banda” dei Pogo 2 che vede alla loro prima esperienza in solitario Alessio Campriani, ITA 488 Zebulon; Daniele Nanni, ITA 659 Fandango; Giammarco Sardi, ITA 603 Istuardo; Fabio Ronsivalle, ITA 633 Bea; Roberto Solaroli, ITA 446 Koati; Matteo Sericano, ITA 438 Base Camp; Antonio Buompane, ITA 607 BPI.

Dalla Francia Georges Kick, skipper di FRA 529 Black Mamba, e a completare il parterre dei Pogo 2 Davide Rizzi, ITA 745 Stered Lostek, e Gianluca Gelmini, ITA 768 Sanyleg Tortuga.


24/04/2018 19:41:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Barcolana: nella lotta tra ex la spunta Morning Glory (Spirit of Portopiccolo)

Vince Spirit of Portopiccolo, ovvero l'ex Morning Glory costruita nel 2006, davanti a CQS Tempus Fugit, ex Nicorette un 29,76 metri del 2004 e all'ex Maxi Iena Way of Live

FLASH - Oro per Giorgia Speciale alle Olimpiadi Giovanili di Buenos Aires

Giorgia Speciale ha dominato nella classe dei Techno 293 Plus femminile ed ha conquistato l'Oro alle Olimpiadi Giovanili di Buenos Aires

Barcolana, se non sono 2000 non ci si diverte

Superata la soglia dei 2000 iscritti. Spirit of Portopiccolo riconsegna la Coppa, ma è pronto a riprendersela.

Barcolana 50: prima regata per il Team MSC

Con MSC Team parte da Trieste l’esperienza velica della compagnia di navigazione con la barca classe Psaros33. In partnership con Marevivo, l’organizzazione dedicata alla conservazione marina, MSC promuoverà la passione e il rispetto per il mare

Olimpiadi Giovanili: la Speciale sempre in testa, Nicolò Renna sale al 2° posto

Nel Techno 293 Plus Giorgia Speciale scarta il terzo posto quale peggior risultato. Nicolò Renna vince una prova e sale al 2° posto in classifica

Olimpiadi Giovanili: Giorgia Speciale parte col botto

L'anconetana Giorgia Speciale si prende la testa della classifica al termine di una giornata praticamente perfetta che la vede piazzare due primi posti

Olimpiadi Giovanili: Speciale e Renna oggi in acqua per una medaglia

Appuntamento in acqua con primo segnale di avviso alle ore 12:00 locali (17:00 italiane) con le finali delle tavole a vela previste alle 12:05 (17:05 italiane) quella maschile e alle 12:45 (17:45 italiane) quella femminile

Il Sandokan di Salgari non è quello della Tv

Vittorio Sarti ha presentato il «Dizionario salgariano» e per gli appassionati c'è anche la pagina FB "Navigando con Salgari"

Olimpiadi Giovanili: arriva un altro oro con Sofia Tomasoni

Sofia Tomasoni (CV Windsurfing Club Cagliari) è la prima Campionessa Olimpica Giovanile della classe Kiteboard Twin Tip Racing femminile

Olimpiadi Giovanili: buone notizie dalla vela azzurra

Sofia Tomasoni sale al 2° posto nei Kiteboard femminili, Nicolò Renna sempre 2° nei T293 maschili e Giorgia Speciale consolida il 1° posto nei T293 femminili

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci