sabato, 10 dicembre 2016


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

gaetano mura    altura    marina di varazze    52 super series    press    alinghi    vela oceanica    guardia costiera    suzuki    regate    campionati invernali    windsurf    yacht club sanremo    laser    nautica   

NAUTICA

Five in a row. La Barcolana non è solo Maxi

five in row la barcolana non 232 solo maxi
redazione

C'è una barca che ha vinto la Barcolana 5 volte di fila, dalla prima partecipazione nel 2012 ad oggi, e pochi lo sanno. Si, perché la Barcolana non è solo maxi e la maggior parte delle barche è anzi molto più umana di quanto non lo siano di solito i vincitori.
La barca in questione è lo XO Racer, che una volta si chiamava Share 640 ed al tempo della fase concettuale del progetto veniva chiamata da due dei membri del progetto “Mulo”. Era il 10 di ottobre del 2010 e quattro amici si ritrovano alla Barcolana per la passione della vela, sopratutto sportiva ma della vela. Il sogno di avere una barca veloce e sopratutto facile sfocia in una promessa, ci faremo una barca con cui uscire sarà un piacere, sarà facile, divertente e che in regata possa primeggiare.E dietro a birrette e il camino caldo nasce il Mulo (nome non proprio apprezzato da due dei quattro amici), bella, veloce, ai limite della 9.na classe Barcolana, facile da costruire, essenziale con un programma ambizioso, vincere la Barcolana in 9.na classe e correre per divertirsi quando si esce a fare un giretto.
Il Mulo è nato, Paolo (Paolo Bua) è il tecnico del gruppo, ha le idee chiare e gli input che Tony, Adriano e Mimmo portano al progetto sono incredibilmente condivisi da tutti. Solo il nome non va giù a Tony e Adriano, triestini, che a quel nome tipico della zona associano anche l'etimologia non proprio elegante anche se il tempo ha addolcito il significato è l'ha reso scherzoso (“Mulo: Lo strano termine che impressiona i forestieri e imbarazza i triestini”: http://www.istrianet.org/istria/languages/italic/istroveneto/triestin/tc2002.htm#10).
E cosi dietro mille considerazioni e idee il gruppo sceglie le migliori e dalla matita di Paolo Bua ecco la prima bozza del “Mulo”
Tony e Adriano iniziano la costruzione Paolo e Mimmo la supportano da lontano, chi con quote e specifiche, chi con suggerimenti e soluzioni per arrivare ad una costruzione semplice ma adeguata.
E poi il varo e la sorpresa, è come si era immaginato: veloce e facile. Si facile, sembra un controsenso per una barca sportiva ma è talmente bilanciata che si porta facile ed anche i meno esperti si trovano a loro agio. E' Veloce con poca aria, è uno “sparo” con arione. Tutto sempre in facilità, portarla bene è alla portata di molti.
E così la barchetta dal 2012 ad oggi si vince sempre la Barcolana in 9.na classe, batte anche i primi delle in categorie superiori e la Barcolana non è l'unica regata in cui primeggia. Alla Barcolana del 2015 gira 6.ta la prima boa e quest'anno gli XO Racer presenti sono 3 e fanno primo, secondo e terzo posto di classe.
Oggi navigano 4 di queste barche ed il progetto è stato acquistato da un cantiere svizzero, XO Sailers. La promozione di quello che oggi si chiama XO Racer è iniziata al  Grand Pavois di La Rochelle lo scorso settembre ed ha riscosso attenzioni insperate.
Dalla prossima primavera sarà disponibile una barca demo ed i curiosi potranno provare di persona i presupposti del progetto dei  muli “Adriano, Tony, Paolo” ed anche “Mimmo”.


11/10/2016 14:39:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Tir: sicurezza stradale a rischio per autisti stranieri senza formazione

Sono circa il 20% della forza lavoro alla guida nelle imprese di autotrasporto italiane, ma il coinvolgimento di patenti estere nel totale degli incidenti che vedono protagonisti mezzi pesanti supera ampiamente il 40%

Gaetano Mura: danni per Italia sdraiata da 65 nodi di vento

Gaetano Mura:"Ho lottato invano per 40 minuti che mi sono sembrati un' eternità, sotto quello sforzo, spendendo sino all'ultima goccia di energia e di forza dentro le mie braccia e tutto il mio corpo".

Invernale Riva di Traiano: di Lunatika il primo centro nella "Per2"

Vincono Lunatika (Per2), Ulika (Regata), Twins (Crociera) e Giuly del Mar (Gran Crociera) in una giornata caratterizzata da un grande equilibrio in tutte le classi

Campionato Meteor del Golfo di Napoli: Yanez vince il Trofeo Circolo Canottieri Napoli

Una flotta di 30 imbarcazioni che ospita anche alcuni team provenienti da Bracciano e dal Trasimeno

Matteo italo Ratti nuovo Presidente sezione cantieristica Confindustria Livorno Massa Carrara

Inoltre è stato eletto Graziano Giannetti, Amministratore dell’Azienda Metalquattro di Cecina

Extreme Sailing Series: Alinghi in testa dopo la prima giornata

Condizioni di vento extreme a Sydney, ma Alinghi c’è e guida la classifica provvisoria. Spettacolari le foto delle regate odierne con le imbarcazioni in full foiling

L’austriaco Christian Binder vince la 12ª edizione dell’International Christmas J24 Match Race

Atleti da 8 nazioni del vecchio continente si sono dati battaglia in un week end di regate a match race a bordo dei J24, organizzato dalla Sezione di Trieste della Lega Navale

Gaetano Mura e Italia, con il vento forte arriva il record di percorrenza in 24 ore

Passato il meridiano di Greenwich, Capo di Buona Speranza è a un passo. In arrivo un fronte con vento a 40-45 nodi

Giro di boa per la Monteargentario Winter Series e l’Argentario Coastal Race

Ottimo riscontro di partecipanti e gradimento per l’innovativa formula proposta dai Circoli dell’Argentario

RORC Transatalntic Race: MaseratiMulti70 a 142 miglia da Grenada

Vittoria per Phaedo nella categoria multiscafi

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci