sabato, 4 luglio 2020


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

guardia costiera    regate    melges 20    trasporti    fincantieri    circoli velici    garda    cambusa    roma x due    barcolana    optimist    yacht club costa smeralda    press    confindustria nautica    scuola vela    69f    figaro   

REGATE

Figaro: il Tour de Bretagne va a Alexis Loison e Frédéric Duthil

figaro il tour de bretagne va alexis loison fr 233 233 ric duthil
Roberto Imbastaro

Superbo finale sotto il sole per questo Tour della Bretagna del 2019 a vela. Una leggera brezza da nord ha avuto la delicatezza di soffiare fino alla fine di queste 26 miglia, tra Larmor Plage e La Trinité-sur-Mer, vinta da Miguel Danet e Eric Péron (L'Egoïste), seguiti dai vincitori del prologo, il duo di Bretagne CMB Performance (Loïs Berrehar/Corentin Horeau) e da NF Habitat (Corentin Douguet/Christian Ponthieu).

Il podio della classifica generale rimane invariato: Alexis Loison e Frédéric Duthil (Normandia) hanno vinto davanti a Gildas Mahé/Morgan Lagravière (Breizh Cola / EquiThé) e Martin Le Pape/Pierre Quiroga (Skipper Macif).

I due leader della classifica generale provvisoria di questa mattina, Alexis Loison/Fred Duthil (Region Normandie) e Mahé/Lagravière (Breizh Cola / EquiThé), hanno avuto una giornata tranquilla: hanno concluso rispettivamente in 11ma e 7ma posizione a La Trinité-sur-mer. Skipper Macif (Le Pape/Quiroga) è appena dietro, 12°. Tutti e tre rimangono al 1°, 2° e 3° posto nella classifica generale provvisoria.

Come sempre, è stata la costanza che ha dato i suoi frutti, perché il minimo errore è costoso in questo evento, dove i punti di tutte le manche contano. Le tre coppie sul podio sono sempre state in grado di rimontare verso le prime posizioni quando non c'erano già. Alexis Loison, Gildas Mahé, Martin Le Pape, confermano così, se necessario, il loro status di top skipper nel circuito, anche con l'arrivo di Figaro 3.

In regata anche la coppia composta da Giancarlo Pedote e Anthony Marchand, arrivati noni in classifica generale a bordo di Groupe Royer - Secours Populaire.

"E’ stata un’esperienza che non dimenticherò e che ha arricchito il mio bagaglio di navigatore” ha dichiarato Pedote: “Ci siamo confrontati con un numero notevole di condizioni: alti coefficienti di marea, coste frastagliate e scogli, assenza di venti nel sud della Bretagna, navigazione spalla a spalla…tutte variabili con le quali non sono abituato a confrontarmi, e che ho avuto il piacere di affrontare con Anthony, con il quale sono contento di poter navigare in coppia per tutto il 2019. E’ importante avere sintonia quando si naviga, soprattutto durante prove lunghe e importanti, come quella della Transat Jacques Vabre, che da Le Havre arriva in Brasile. Non si tratta solo di avere una buona atmosfera a bordo: si tratta di avere un confronto di spessore con il quale superare gli imprevisti che sempre si presentano in mare. Si tratta di avere fiducia, di affidare qualcosa di estremamente importante a qualcun altro. Qualcosa che non appartiene solo a me, ma anche ai miei sponsor – Prysmian Group e Electriciens sans frontiéres – e a tutti coloro che ci seguono”.La transatlantica di ottobre è, infatti, qualificativa per la Vendée Globe. 

 


16/09/2019 11:14:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Andrea Pozzi: "Il 69F? Una barca che va oltre le aspettative"

"La realtà ha superato le aspettative" questa la sintesi di Andrea Pozzi al termine dei primi tre giorni di allenamento spesi a bordo del 69F, il one design foiling sul quale ha deciso di impegnare Bombarda nel corso della stagione 2020

Vela Day 2020, Argentario Sailing Academy over the top!

Il Vela Day è sempre un appuntamento fondamentale per l’avvio della stagione dell’attività della scuola vela estiva. L’Argentario Sailing Academy risponde “presente” e porta a casa tre magnifici giorni di sport in mare

Al Circolo Velico Ravennate si riparte dai raduni federali Optimist e 29er

Carlo Mazzini, consigliere del Circolo Velico Ravennate:"Siamo molto contenti di ospitare questo doppio raduno e di poter contare sulle capacità di coach navigati"

Torna la Drheam Cup: partenza da Cherboug il 19 luglio

Sono oltre 80 le barche attese sui tre campi di regata tra Cherbourg-en-Cotentin e La Trinité-sur-Mer tra Ultim, Class 40, Figaro e barche da altura in doppio e in equipaggio. Tre i percorsi previsti, 1100, 700 e 400 miglia

Riva di Traiano: la grande altura riparte a fine settembre con una regata "doppia"

Partiranno insieme il 20 settembre 2020 la Garmin Marine Roma per 2 e la Roma-Giraglia

Figaro: Tom Laperche vince la Solo Maître Coq

Tom Laperche, 23enne skipper francese, è alla suo prima vittoria nel difficile circuito dei Figaro. 21° posto per l'italiano Alberto Bona

Confindustria Nautica: si è svolta a Genova l'assemblea generale dei soci

Ampliati gli organi direttivi e la base sociale. Prosegue la progettazione del 60° Salone Nautico a Genova dal 1° al 6 ottobre

La Maxi Yacht Rolex Cup e la Rolex Swan Cup sono confermate

Lo YC Costa Smeralda d'accordo con il cantiere Nautor's Swan, l'Associazione Internazionale dei Maxi e con l'approvazione del partner istituzionale Rolex, conferma lo svolgimento delle regate di settembre, la Maxi Yacht Rolex Cup e Rolex Swan Cup

90 anni di Galeotto, 70 anni di Centomiglia, le leggende del Garda continuano

Come anteprima sullo scenario lacustre, gare e test del Persico69F volante. Poi il 5-6 settembre la Regata a tutto Lago. Appuntamento dal 18 luglio tra Bogliaco e il porticciolo di Tignale

Il ritorno di Cantieri Navali Leopard

Al timone, una squadra di imprenditori italiani di grande esperienza. L’obiettivo è coniugare l’eredità di un marchio storico, già leader nel panorama nautico, con la visione e l‘entusiasmo della nuova proprietà

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci