lunedí, 23 settembre 2019


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

salone nautico di genova    giancarlo pedote    tp52    the ocean race    rs:x    circoli velici    dolphin    melges 24    regate    optimist    yacht club costa smeralda   

FASTNET

Fastnet&Italy: il TP 52 Aniene doppia The Rock

fastnet amp italy il tp 52 aniene doppia the rock
redazione

In mare lo spettacolo è unico, notte e giorno la flotta a vista vede gli avversari delle propria categoria, è questo il bello di una regata così unica nel suo genere, la madre della regate d'altura.

Partiti alle 13,30 di domenica con vento da ovest-sud-ovest ed intesità intorno ai 13 nodi, il Ker40 Aniene Fastnet ha mantenuto le aspettative della vigilia, esser la davanti insieme ai primi, non possiamo fare brutta figura anche se la barca ha soli un giorno "di training" ed è completamente "nuova" per il nostro gruppo. Con Lorenzo Bressani al timone ed un equipaggio grintoso al punto giusto la battaglia è aperta con i diretti interessati. Ancora oggi giungono messaggi sulla nostra pagina facebook dopo aver postato il video della partenza con i commentatori della "LiveTV" presi di sorpresa dalla grande start dei ragazzi capitanati da Giorgio Martin, con il guidone del Circolo Canottieri Aniene. Parlando del prosieguo della regata: la partenza è iniziata con una bolina che ha accompagnato per tutto il canale del Solent e fino alla punta dell'Inghilterra la flotta che non ha mai trovato condizioni difficili, quasi estive per questa zone di atlantico. La regata è passa nel canale della Manica tra cui i Needles, Portland Bill, Start Point, The Lizard e Land's End, e attraversa il Mar Celtico per poi doppiare il famoso scoglio del Fastnet al largo della costa meridionale dell'Irlanda alle 19.00 di oggi. Da qui i concorrenti devono intraprendere il lungo ritorno fino al traguardo di Plymouth. Il veno è in leggero aumento e l'andatura di reaching dovrebbe dare più velocità alla flotta, pronti per la terza notte di regata, forza Aniene!!

  

"E' un emozione passare da questa roccia tanto famosa - sono le parole di Lorenzo Bressani, timoniere di Aniene Fastnet, intercettato al telefono pochi minuti dopo il passaggio al Fastnet - la regata sin qui ci soddisfa, i ragazzi sono in forma e le turnazioni stanno andando per il verso giusto. Adesso, passato lo scoglio ci sentiamo un po' più forti per affrontare la parte finale della regata"

 

"Siamo soddisfatti della nostra regata fin qui, sono le Parole di Stefano Spangaro - Skipper di Aniene Fastnet - le condizioni sono state buone ed ora ci aspetta la discesa verso plymouth dove avremo modo di fare un po' di reaching e quindi correre di più. E' uno spettacolo poter passare davanti a questo leggendario scoglio, siamo orgogliosi di quello che stiamo facendo."

 

"E' un esperienza unica, e sono veramente emozionato di esseci, con questo gruppo - commenta Giorgio Martin, pochi istanti dopo avere doppiato il Fastnet - la regata non è certo finita e la terza notte sarà più della prima e della seconda, anche se siamo riusciti ad effettuare delle buone turnazioni, lo spettacolo di essere ancora tutti molto vicini dopo 35o miglia ci stimola ancora di più"

 


13/08/2013 22:41:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Campionato Italiano Este24: vince Ricca D’Este 27 di Federica Archibugi

Con grande consistenza tattica, Ricca d’Este 27 di Federica archibugi si laurea Campione Italiano della Classe Este24, davanti a Ricca D’Este 37 di Marco Flemma, medaglia d’argento e a La Poderosa 2.0 di Roberto Ugolini, medaglia di bronzo.

Vele d’epoca: Pia, Nembo II, Flora e Shahrazad vincono l’lnternational Hannibal Classic 2019

Pia del 1936 nella categoria ‘Epoca’, Nembo II del 1964 tra le ‘Classiche’, Flora nei Classici FIV e Shahrazad nella categoria ‘Sciarrelli’

Offshore: finisce in tragedia il record sulla Montecarlo/Venezia

L'imbarcazione si è schiantata su una diga prima dell'arrivo ed era condotta dal pluricampione Fabio Buzzi, deceduto insieme a due piloti inglesi che lo accompagnavano nel tentativo di record

Figaro: il Tour de Bretagne va a Alexis Loison e Frédéric Duthil

Per Giancarlo Pedote e Anthony Marchand un buon nono posto che consente alla coppia di affiatarsi in vista dei successivi impegni sull'Imoca 60

Il Cantiere Postiglione riporta in mare lo storico yacht in legno “Grazia II”

È stato varato venerdì scorso, 6 settembre 2019, Grazia II, yacht a motore interamente in legno costruito nello storico cantiere Chris Craft negli anni Sessanta

Parte il Dèfi Azimut, con in acqua Prysmian di Pedote

Giancarlo Pedote ritorno sul suo imoca con ANtony MArchand dopo l'esperienza sui Figaro 3

CAMBUSA - BIWA: Sassicaia Tenuta San Guido miglior vino italiano 2019

Al secondo posto il Barolo Monvigliero DOCG di Burlotto seguito da Terminum Gewurztraminen vendemmia tardva. L’ELENCO DEI MIGLIORI 50 VINI ITALIANI SELEZIONATI DA UNA GIURIA INTERNAZIONALE (by First&Food)

Pedote e Marchand verso la Transat Jacques Vabre

I due sembrano essere una coppia che non scoppia e si sono concentrati soprattutto ad affinare la fiducia reciproca e la visione comune in regata

Salone Genova: visite a bordo della fregata "Alpino"

In occasione della cerimonia inaugurale e per tutta la durata del Salone, la fregata "Alpino" della Marina militare, sarà ormeggiata nel porto di Genova presso il Molo Doria di Levante

Christopher Frank vince il Campionato Italiano Formula Windsurfing 2019

A Formia l'atleta lombardo Christopher Frank del circolo La Darsena wakeboard, numero velico ITA-211, conquista il titolo nazionale di Formula davanti a Dario Mocchi ITA-8080 della LNI di Varese e Andrea Volpini ITA-251 del East Bay YC Anzio

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci