venerdí, 21 luglio 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

windsurf    melges 32    benetti    formazione    nautica    fincantieri    mini 6.50    optimist    trofeo del mare    vela    press    cambusa    derive    america's cup    cala de medici    disabili    420   

SURF

Estate sulla cresta dell'onda! Le cinque spiagge italiane migliori per fare surf

estate sulla cresta dell onda le cinque spiagge italiane migliori per fare surf
redazione

Non c'è bisogno di volare fino in California o in Australia per cavalcare l'onda perfetta! Anche nel nostro paese ci sono località dove è possibile trovare onde alte e potenti, soprattutto in primavera e autunno. Le prime spiagge italiane che hanno radunato gli appassionati della tavola sono state quelle della Versilia, ma nel tempo i surfisti hanno scovato piccoli angoli di paradiso su tutte le coste dello stivale, che ogni anno richiamano centinaia di appassionati anche dall'estero che si cimentano in surf, windsurf e kitesurf. Partendo dalle preferenze dei suoi utenti che amano cavalcare le onde, il portale HYPERLINK "http://www.paesionline.it" PaesiOnLine ha individuato le 5 mete migliori per tutti gli appassionati di questo sport.

Partendo dai lidi più a nord, sul versante tirrenico gli utenti del portale segnalano Roccia di HYPERLINK "http://www.paesionline.it/portovenere/comune_portovenere.asp" Portovenere, nel Golfo di La Spezia, vicino all'Isola di Palmaria. Qui il vento raggiunge anche i 40 nodi, offrendo ai surfisti onde a tratti molto alte, spinte dai venti di nord-ovest e nord-est. Località estremamente raffinata ed elegante, Portovenere offre, però, un tratto molto ridotto di spiaggia effettivamente balneabile, e dunque bisogna fare attenzione agli scogli, ma senza rinunciare a uno dei surf-spot più belli di tutto il Mar Ligure.

Sul versante Adriatico marchigiano, invece, una meta perfetta si trova tra i rilievi del Conero e le sue acque cristalline, ovvero la Spiaggia dei Sassi Neri, vicino HYPERLINK "http://www.paesionline.it/marche/sirolo/comune_sirolo.asp" Sirolo. Qui il consiglio per i surfisti è quello di raggiungere il largo in barca, dove potranno cavalcare onde alte qualche metro durante le mareggiate, spinte dai venti provenienti da nord e sud-est. Si raggiunge facilmente da Ancona attraverso la litoranea per Sirolo, e non presenta alcun servizio. Un vero luogo incantato (e poco frequentato) per i surfisti più. solitari!

Tornando sul mar Tirreno, e scendendo più a sud, incontriamo la spiaggetta di Torre Capovento, a qualche chilometro da HYPERLINK "http://www.paesionline.it/sperlonga/comune_sperlonga.asp" Sperlonga, nel Lazio. Un piccolo paradiso non molto frequentato e per questo adatto ai surfisti che vogliono scoprire il rapporto "autentico" con il mare. Affiancata da un picco che la circonda lateralmente, Torre Capovento presenta le condizioni ideali per mareggiate piccole e medie, in condizioni di vento di scirocco o comunque proveniente dai quadrati sudoccidentali e sudorientali.

Passiamo ora alle grandi isole italiane, che per via delle particolari condizioni geografiche sono perfette per i cacciatori di onde! Il reef roccioso di Roachland, non lontano dalla Punta de Su Turrione, a pochi chilometri da HYPERLINK "http://www.paesionline.it/stintino/comune_stintino.asp" Stintino, è una delle località più amate dai surfisti in tutta la Sardegna. Affacciata appieno sul Mediterraneo occidentale, presenta una conformazione molto interessante con mareggiate che si spostano prevalentemente da ovest, spesso soggette a venti diretti molto forti, ideali per la formazione di onde alte diverse metri. Una località incontaminata, dove vengono organizzati appuntamenti sportivi come la Stintino Contest, amata da surfisti e windsurfisti.

Scendiamo ora nella calda Sicilia, dove a pochi chilometri da HYPERLINK "http://www.paesionline.it/palermo/comune_palermo.asp" Palermo troviamo la splendida baia di Mondello, una delle più belle e apprezzate dell'isola. Qui ogni anno si tiene la Merit Cup World Windsurf Festival, tra gli eventi italiani più famosi per il gran numero di windsurfer che ogni anno raggiungono il nostro paese da ogni parte del mondo per prendervi parte.


15/07/2016 16:34:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Podio d'argento per Elisa Navoni

La Fraglia Vela al Laser Radial Youth European Championships 2017

Su Rai 2 un documentario sul velista Gaetano Mura

Nel programma Human Files, condotto dal regista e giornalista Luca Rosini,sono in programma 23 reportages, prodotti da Rai Cultura, RAI 2. Copeam e in coproduzione con 35 televisioni pubbliche di tutto il mondo

Ferrari-Calabrò in Medal Race

Il Comitato ha issato intelligenza a terra fino alle 15, gli equipaggi sono scesi in acqua per partire intorno alle 16 con vento sui 12/14 nodi che hanno concesso di disputare tre belle prove

Slam sulle ali della Foiling Week

Presenti anche le Ambassador di Slam Alice Linussi e Francesca Russo Cirillo, atlete triestine della Società Velica di Barcola e Grignano, campionesse mondiali di 420, presto alla conquista del mondo dei 470

Russian Bogatyrs ipoteca il titolo di Campione Europeo Melges 20

La terza e penultima giornata di regate ha visto la disputa di due prove, che portano a sei i risultati utili per la classifica generale e permettono il subentro dello scarto

Ferretti Group cresce in Benelux: accordo con Yacht Consult B.V.

La nuova dealership prevede la commercializzazione e la distribuzione in esclusiva delle flotte Ferretti Yachts, Riva e Pershing in Belgio, Olanda e Lussemburgo

I Farr 40 battono il Maestrale: iniziato il Rolex Farr 40 World Championship

Le condizioni impegnative, con vento teso fino a trenta nodi e mare "corto", hanno messo alla prova la tenuta delle imbarcazioni e degli equipaggi, scesi in acqua solo nel tardo pomeriggio in attesa di un leggero calo del Maestrale

A Trieste 16 regate e bora protagonista

Spettacolo a PortoPiccolo con una giornata di vento perfetto. È il Circolo della Vela Bari a chiudere in testa il Day 1 di regate.

Day 2 Europei Soling: l’ungherese Litkey allunga

Vento forte sui 20-22 nodi e ulteriori 2 regate (5 finora). Domenica la conclusione, mentre sabato con la sesta prova si inserirà uno scarto

Blair Tuke sale a bordo di MAPFRE, alla caccia del grande triplete della vela

Il neozelandese Blair Tuke farà parte dell’equipaggio di MAPFRE nell’edizione 2017/18 della Volvo Ocean Race e potrebbe diventare il primo velista della storia a ottenere il grande triplete: oro olimpico, Coppa America e Volvo Ocean Race

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci