venerdí, 22 giugno 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

tp52    regate    altura    volvo ocean race    ucina    gc32    cnrt    vela    j24    melges 20    vela olimpica    laser 4.7    manifestazioni    azzurra   

MELGES 40

L'esordio del Melges 40 Grand Prix 2018 è all'insegna dell'equlibrio

esordio del melges 40 grand prix 2018 232 all insegna dell equlibrio
redazione

Non poteva iniziare in modo migliore la stagione 2018 del Melges 40 Grand Prix, ospite per la prima volta sul campo di regata della Sailracing PalmaVela. Tre prove in condizioni di vento perfette ( 14 nodi da 220 gradi di direzione) hanno permesso alla flotta Melges 40 di scatenare immediatamente i cavalli tra le boe, dopo la lunga pausa invernale che ha visto tutti i team all’opera per presentarsi al meglio all’esordio stagionale. Un inizio di Melges 40 Grand Prix che è all’insegna dell’equilibrio, come dimostrano i parziali di giornata che vedono tre differenti vincitori e una classifica molto stretta.
Il migliore all’uscita dai blocchi di partenza nella prima prova è Inga from Sweden di Richard Goransson, con Cameron Appleton alla tattica, che impressiona per velocità e angolo in particolare di bolina. Inga conduce la regata in testa sin dal primo metro, non vedendo mai messo in discussione il proprio successo, grazie a un margine di vantaggio incrementato ad ogni passaggio di boa.
La seconda prova ha ancora una volta Inga tra i protagonisti, in un duello serrato con il monegasco Dynamiq Synergy di Valentin Zavadnikov (Michele Ivaldi in pozzetto). È proprio il team di Zavadnikov a firmare la prova, grazie a una eccellente intuizione nel primo lato di poppa, che permette a Dynamiq Synergy di afferrare la testa della flotta e di resistere fin sulla linea di arrivo.
La terza e ultima prova di giornata vede ancora una volta sugli scudi Inga, che inscena un vero testa a testa con l’italiano Stig di Alessandro Rombelli (con Francesco Bruni in pozzetto). Stig, il vincitore del circuito Melges 40 Grand Prix 2017, riesce nell’ultimo lato, dopo una separazione rispetto allo svedese, a tagliare per primo il traguardo, mentre Inga incappa (complice un buco di vento) in un quarto posto, risultato comunque utile per restare leader della classifica generale dopo tre prove.
Richard Goransson – “Un buon inizio per Inga, in cui ciò che ci conforta più di tutto è la consapevolezza di aver trovato una velocità nettamente migliore rispetto allo scorso anno, frutto del lavoro del team in particolare sulle nostre vele. Per ciò che riguarda la regata c’è poco da dire…. sfidarsi a Palma è sempre fantastico, una organizzazione perfetta da parte del Real Club Nautico de Palma e condizioni di vento ideali. La flotta Melges 40 si dimostra come sempre estremamente equilibrata, ogni prova è una storia a sé e questo mix di top performance del Melges 40 e grande livello tecnico di tutti i team rende al momento unica, a mio parere, questa Classe.”
Domani la Sail Racing PalmaVela continua con la seconda delle quattro giornate di regata del Melges 40 Grand Prix 2018.
Classifica generale Melges 40 Grand Prix Event 1 dopo 3 prove:
SWE 42- INGA FROM SWEDEN - Richard Goransson / Cameron Appleton (1,2,4): pt. 7
ITA 4 – STIG – Alessandro Rombelli / Francesco Bruni (2,5,1): pt. 8
JPN 40 – SIKON – Yukihiro Ishida / Manuel Weiller (3,3,3): pt. 9
MON 3 – DYNAMIQ SYNERGY – Valentin Zavadnikov / Michele Ivaldi (4,1,5): pt. 10
ITA 63 – VITAMINA CETILAR – Andrea Lacorte / Branko Brcin (5,4,2): pt. 11
Il circuito Melges 40 Grand Prix conta sul supporto di Helly Hansen, Garmin Marine (official timekeeper), Melges Europe.
Melges 40 Grand Prix ha sottoscritto e adotta il codice etico della Charta Smerarlda promuovendo fortemente i valori di One Ocean Foundation.


03/05/2018 20:31:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Tutti i vincitori della Giraglia 2018

La regata si è dunque chiusa questa mattina con il tempo limite delle 11 del mattino e la premiazione nel villaggio allestito per i regatanti nei piazzali della sede dello Yacht Club Italiano

Panerai Classic Yacht Challenge: vincono Bertelli su Linnet e Ferruzzi con Il Moro di Venezia I

Vittoria per Patrizio Bertelli su ‘Linnet' nella categoria Vintage e di Massimiliano Ferruzzi con 'Il Moro di Venezia I' nei Classic

Joshua e Suhaili, ecco la Storia della Vela

Eccole, affiancate dopo 50 anni a Les Sables d'Olone, JOSHUA, la barca di Bernard Moitessier, e SUHAILI di Sir Robin Knox-Johnston

Volvo Ocean Race: Team Brunel vince a Göteborg

Team Brunel, guidato dallo skipper olandese Bouwe Bekking e con il velista italiano Alberto Bolzan, si è aggiudicato la decima tappa della Volvo Ocean Race in un finale ad alta tensione battendo gli spagnoli di MAPFRE

Mini 6.50, Boggi Beccaria vince il MAP

Ambrogio Beccaria vince il Trofeo Marie-AgnèsPéron” (MAP) nella categoria Serie a bordo di “Sponsor wanted”.

Prosecco Doc - Cooking Cup: vince Keep Cool

Francesco Dal Bon e Davide Cori vincono per il terzo anno consecutivo con a bordo il cuoco professionista Alessando Ramel

Giraglia: al Maxi 72 Momo il Trofeo Challenge Rolex, il ClubSwan 50 Skorpios, primo in ORC

Con un tempo compensato di 24h21m44s, il velocissimo maxi 72 si aggiudica il suo secondo risultato importante alla Rolex Giraglia. In Classe ORC, vittoria per il ClubSwan 50 Skorpios

Volvo Ocean Race: Vestas vince la Gothenburg In-Port Race, MAPFRE le Series

Spettacolare regata costiera nelle acque di Göteborg, piena di azione e di cambi al vertice. La vittoria va a Vestas 11th Racing ma con il terzo posto di oggi gli spagnoli di MAPFRE si sono matematicamente aggiudicati le In-Port Series

Un'estate di grandi eventi per il Circolo Vela Gargnano

Tante regate prima di Gorla & Centomiglia, anticipate dal Circuito Internazionale del Catamarano M 32. Il 22 settembre la Childrenwindcup. Si parte a fine giugno con il trofeo Danesi, a metà luglio il Trofeo Alpe del Garda alla base di Campione Univela

Forio d'Ischia: parte il Campionato Italiano Altura

Le acque dell’isola di Ischia faranno da palcoscenico alle sessantatré imbarcazioni, per un totale di oltre ottocento atleti che si daranno battaglia per quattro giorni sui due campi di regata al largo di Forio d’Ischia

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci