lunedí, 19 novembre 2018

MELGES 40

L'esordio del Melges 40 Grand Prix 2018 è all'insegna dell'equlibrio

esordio del melges 40 grand prix 2018 232 all insegna dell equlibrio
redazione

Non poteva iniziare in modo migliore la stagione 2018 del Melges 40 Grand Prix, ospite per la prima volta sul campo di regata della Sailracing PalmaVela. Tre prove in condizioni di vento perfette ( 14 nodi da 220 gradi di direzione) hanno permesso alla flotta Melges 40 di scatenare immediatamente i cavalli tra le boe, dopo la lunga pausa invernale che ha visto tutti i team all’opera per presentarsi al meglio all’esordio stagionale. Un inizio di Melges 40 Grand Prix che è all’insegna dell’equilibrio, come dimostrano i parziali di giornata che vedono tre differenti vincitori e una classifica molto stretta.
Il migliore all’uscita dai blocchi di partenza nella prima prova è Inga from Sweden di Richard Goransson, con Cameron Appleton alla tattica, che impressiona per velocità e angolo in particolare di bolina. Inga conduce la regata in testa sin dal primo metro, non vedendo mai messo in discussione il proprio successo, grazie a un margine di vantaggio incrementato ad ogni passaggio di boa.
La seconda prova ha ancora una volta Inga tra i protagonisti, in un duello serrato con il monegasco Dynamiq Synergy di Valentin Zavadnikov (Michele Ivaldi in pozzetto). È proprio il team di Zavadnikov a firmare la prova, grazie a una eccellente intuizione nel primo lato di poppa, che permette a Dynamiq Synergy di afferrare la testa della flotta e di resistere fin sulla linea di arrivo.
La terza e ultima prova di giornata vede ancora una volta sugli scudi Inga, che inscena un vero testa a testa con l’italiano Stig di Alessandro Rombelli (con Francesco Bruni in pozzetto). Stig, il vincitore del circuito Melges 40 Grand Prix 2017, riesce nell’ultimo lato, dopo una separazione rispetto allo svedese, a tagliare per primo il traguardo, mentre Inga incappa (complice un buco di vento) in un quarto posto, risultato comunque utile per restare leader della classifica generale dopo tre prove.
Richard Goransson – “Un buon inizio per Inga, in cui ciò che ci conforta più di tutto è la consapevolezza di aver trovato una velocità nettamente migliore rispetto allo scorso anno, frutto del lavoro del team in particolare sulle nostre vele. Per ciò che riguarda la regata c’è poco da dire…. sfidarsi a Palma è sempre fantastico, una organizzazione perfetta da parte del Real Club Nautico de Palma e condizioni di vento ideali. La flotta Melges 40 si dimostra come sempre estremamente equilibrata, ogni prova è una storia a sé e questo mix di top performance del Melges 40 e grande livello tecnico di tutti i team rende al momento unica, a mio parere, questa Classe.”
Domani la Sail Racing PalmaVela continua con la seconda delle quattro giornate di regata del Melges 40 Grand Prix 2018.
Classifica generale Melges 40 Grand Prix Event 1 dopo 3 prove:
SWE 42- INGA FROM SWEDEN - Richard Goransson / Cameron Appleton (1,2,4): pt. 7
ITA 4 – STIG – Alessandro Rombelli / Francesco Bruni (2,5,1): pt. 8
JPN 40 – SIKON – Yukihiro Ishida / Manuel Weiller (3,3,3): pt. 9
MON 3 – DYNAMIQ SYNERGY – Valentin Zavadnikov / Michele Ivaldi (4,1,5): pt. 10
ITA 63 – VITAMINA CETILAR – Andrea Lacorte / Branko Brcin (5,4,2): pt. 11
Il circuito Melges 40 Grand Prix conta sul supporto di Helly Hansen, Garmin Marine (official timekeeper), Melges Europe.
Melges 40 Grand Prix ha sottoscritto e adotta il codice etico della Charta Smerarlda promuovendo fortemente i valori di One Ocean Foundation.


03/05/2018 20:31:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Otranto: regata di San Martino con poco vento e tanto sole

Dopo circa un mese di fermo per via del meteo poco favorevole, domenica si è svolta la seconda regata del campionato invernale ‘Più Vela Per Tutti’ con la flotta arricchita di 3 new entry, una per ogni Categoria

Route du Rhum: vince Joyon all'ultimo respiro

Battuto per soli 7 minuti François Gabart, in testa fino alle Basse Terre e bruciato nell'ultima virata

Route du Rhum: per Alex Thomson un pisolino di troppo

Si è addormentato ed è finito a scogli. 24 ore di penalizzazione per aver acceso il motore. La giuria è salita a bordo e ha consegnato ad Alex la penalità. Image credit: Alexis Courcoux

FVG Marinas: il Governo intervenga sui canoni demaniali

La Rete FVG Marinas con i suoi 20 marina aderenti, circa 7000 posti barca, è la Rete di porti turistici più estesa in Italia e sarà a Rimini a testimoniare la propria solidarietà al Marina Blu

Argentina: ritrovato il sommergibile Ara San Juan scomparso lo scorso anno

Le ricerche non erano mai cessate ed erano condotte da una nave oceanografica americana con mini sommergibili di profondità

Primo smartphone satellitare al mondo: Thuraya X5-Touch

In un unico dispositivo, la moltitudine di funzioni dello smartphone e la sicurezza del servizio satellitare

Ferretti: Custom Line 120’ premiata ai "Boat Builder Awards" 2018

Premiata l’innovativa porta vetrata di accesso al salone di Custom Line 120’, progettata dalla Direzione Engineering Ferretti Group in collaborazione con Francesco Paszkowski Design studio

Vitamina Sailing Team: il bilancio del 2018

Con la conclusione domenica scorsa del Melges 40 Grand Prix di Lanzarote il Vitamina Sailing Team capitanato dall'imprenditore Andrea Lacorte archivia un'intensa annata di vela divisa tra le classi M32, e Melges 40

Riparte domenica l'Invernale di Riva di Traiano

Le previsioni danno un bel vento da NE di circa 15 nodi

Due sole barche per squadra: si semplifica il prossimo Gavitello d'Argento

FACCIAMO SQUADRA è il rinnovato obiettivo dello Yacht Club Punta Ala per il suo Gavitello d’Argento-YC Challenge Trophy Bruno Calandriello 2019 pieno di novità

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci