sabato, 24 febbraio 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

regate    reale yacht club canottieri savoia    ucina    perini    press    volvo ocean race    soldini    saetec    altura    nautica    crn    radar    mascalzone latino    giovanni soldini    pesca    marevivo   

PROTAGONIST

El Moro vince il 50° Trofeo Gorla

el moro vince il 50 176 trofeo gorla
redazione

E’ ITA 45 El Moro di Luca Pavoni con al timone Enrico Sinibaldi ad aggiudicarsi la 50a edizione del Trofeo Riccardo Gorla. Secondo posto ITA 63 Il Peso della Farfalla e terzo Nexis 2, ITA 54, che conferma anche un ottimo primo posto nella Classifica ORC B.
La vittoria resta appesa ad un filo fino all’ultimo a seguito di una protesta nei confronti di El Moro da parte di Bessi Bis non andata a buon fine.
Ancora una volta il Gorla si è rivelata una regata impegnativa se pur a tratti divertente, nella quale le scelte tattiche, condizionate dalla variabilità del vento, hanno influito molto sul risultato finale.
La partenza è regolare con un Peler modesto che consente di navigare agevolmente di bolina con il genoa. Si avvantaggiano subito ITA 45 El Moro, ITA 05 Bessi Bis timonata da Davide Ballarini e ITA 61 Tè Bambo con alla barra Stefano Gidoni, a seguire a breve distanza, tutti gli altri Protagonist.
Tra i primi si inserisce ben presto anche ITA 15 Mister Max con al timone Alberto Bonatti, che nei primi bordi si è mantenuto sulla sponda veronese, e ITA 09 Pegaso di Valerio Manfrini.
Si arriva così con alterne fortune nella scelta del bordeggio all’altezza di Limone dove il Peler muore per lasciare, come di consueto, il posto all’Ora.
Nell’avvicendamento tra le due arie si verifica un periodo di stanca in cui El Moro, Bessi Biss, Tè Bambo e Mister Max riescono a mantenere un discreto vantaggio sugli inseguitori, mentre il vento da sud tende a ricompattare la flotta.
L’Ora intanto rinforza e permette la risalita verso la boa di transito di Riva con gli spi ben gonfi sotto un vento sopra i 15 nodi.
Subito dopo la flotta si appresta ad effettuare lo stacchetto verso al boa di Torbole, novità di quest’anno, dove gira per primo Pegaso che precede El Moro, Tè Bambo e Bessi Biss seguite a poca distanza da Mister Max con un discreto vantaggio sul resto della flotta.
Nella discesa verso la boa di Brenzone le posizioni di testa non cambiano di molto mentre gli inseguitori tra cui ITA 63 Il peso della Farfalla con al timone Marco Schirato e Ita 34 Yerba del Diablo di Andrea Barzaghi riescono a ridurre le distanze.
A Brenzone passano per primi, a poca distanza l’uno dall’altro, Bessi Biss e El Moro.
E’ in questo passaggio di boa che si verifica una questione di precedenze che ha dato poi vita alla citata protesta.
Tra Brenzone e Bogliaco il vento si fa sempre più debole fino a calare del tutto. El Moro con gli ultimi refoli riesce a raggiungere per primo il traguardo e a vincere la regata mentre Bessi Biss che conduceva la regata fino ad allora, a seguito di una scelta tattica diversa, si blocca nella piatta più assoluta a meno di un miglio dall’arrivo insieme a Yerba del Diablo.
Ne approfittano della sfortunata situazione del leader ITA 63 Il peso della Farfalla e ITA 54 Nexis 2, con l’armatore Luca Brighenti al timone, che dopo la boa di Brenzone puntano rotta sulla Bresciana.
Questa scelta tattica permette ad entrambe le imbarcazioni  di recuperare anche su Tè Bambo che si vede sfumare la terza posizione a pochi metri dall’arrivo e su Mister Max  che precede di poco, classificandosi rispettivamente al secondo e terzo posto.
Grande soddisfazione per il primo posto di Nexis 2 di Luca Brigenti nella classifica ORC B.
Un Torfeo Gorla avvincente, che ha visto ancora una volta la Classe Protagonist 7.50 tra le classi di
Monotipia con più imbarcazioni presenti sulla linea di partenza.



La Classifica Generale della Long Distance vede al primo posto Nexis 2, seguito daGeneral Lee, terzo Gattone.

Prossimo appuntamento per il Circuito Long Distance è la storica Centomiglia in programma il 10 settembre, in questa occasione ricorre il ventennale della Classe Protagonist.


06/09/2016 20:42:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

La X-Yachts Med Cup 2018

L'evento che coniugherà un week end di regate a momenti di socializzazione tra armatori, si svolgerà nel golfo del Tigullio, a Chiavari nei giorni 18-20 Maggio

Wine: Prosecco e Chianti star sul web

Kristina Isso a Londra con la sua Prosecco House e Sting in Toscana hanno catalizzato l'attenzione sul web in questa settimana. Cordoglio per la morte di Bruno Giacosa, storico produttore di Barolo e Barbaresco. Due vini foggiani premiati in Giappone

Giovanni Soldini e Maserati Multi 70: arrivati nella Manica

L’arrivo a Londra è previsto domani verso le 11 UTC

De Magistris: “Nauticsud, bilancio positivo per l’economia del mare”

63mila presenze e trend positivo di vendite, il resoconto del 45° salone nautico di Napoli. Nauticsud Award 2018 per le aziende: Nautica Salpa, Coastal boat e Rivellini design

Gommoni a gas e con tecnologia Foil il progetto di Coastal Boat e Newtak

Le due importanti innovazioni emerse, che potrebbero rivoluzionare il settore della nautica, sono HEB (Hybrid Ecological Boat) e FRB (Foil Rubber Boat).

La lunga stagione velica dei "Protagonist" sul Lago di Garda

Un calendario agonistico ricco e variegato dunque, con molte conferme e importanti novità. Alle tradizionali regate suddivise tra i circuiti Sailing Series, Long Distance e Campionato Nazionale, si aggiunge il Trofeo Protagonist nella sua prima edizione

VOR: Turn the Tide on Plastic prende il comando

Il giovane equipaggio di Turn the Tide on Plastic, con la triestina Francesca Clapcich, ha preso il comando della Leg 6 della Volvo Ocean Race, quando mancano meno di 1.500 miglia ad Auckland

Invernale West Liguria: vittoria per MC SEAWONDER

Seguito al 2° posto da ANGE TRASPARENT II di Valter Pizzoli (Yacht Club Monaco) e Terzo Classificato CRISTIANA TI. di Emilio Milanino (Yacht Club Aregai)

Volvo Ocean Race: donne al comando

La skipper britannica Dee Caffari e il suo giovane team (tra cui c'è Francesca Clapcich) si stanno preparando a guidare la flotta nella zona della seconda barriera corallina più grande del pianeta

Soldini e Maserati a 1.000 miglia dall'arrivo

Ultime 1000 miglia per Giovanni Soldini e il team di Maserati Multi 70. L’arrivo a Londra è previsto nella mattinata di venerdì 23 febbraio

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci