venerdí, 9 dicembre 2016


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

alinghi    vela oceanica    gaetano mura    guardia costiera    press    suzuki    regate    campionati invernali    windsurf    altura    yacht club sanremo    laser    nautica    j24    campionato invernale riva di traiano   

52 SUPER SERIES

Egnos 52 Super Series Cascais Cup, tutto pronto per il gran finale

egnos 52 super series cascais cup tutto pronto per il gran finale
redazione

Con un vantaggio di più di 60 punti nella tappa finale, Quantum Racing sembra pronto per la sua cavalcata nella EGNOS 52 SUPER SERIES Cascais Cup, da domani non si scherza più, tutti vogliono ben figurare, chi per risollevarsi dopo una stagione in ombra, chi per dimostrare il proprio valore. Gli americani hanno il titolo in mano e si candidano a prendere il posto di Azzurra che vinse l’ambito trofeo nella scorsa stagione.
I leader della serie promettono di avere ancora fame e non daranno tregua per concludere con una cinquina fantastica che li ha portati dal mediterraneo all’Atlantico con una consistenza di risultati senza precedenti.
Nel classico appuntamento con la practice race si sono visti die miglioramenti da perte dei team che gravitano nella zona bassa delle classifica, e forse un pò di rilassatezza da parte di alcuni, ma si sa, la regata di prova non fa testo. Con la nuova stagione che praticamente è agli inizi del 2017, questo “atto finale” ha una doppia funzione, quella di incoronare e premiare i più forti di quest’anno ma anche quella di mettere delle basi importati per il lancio del circuito anche negli Usa. Fate i vostri giochi signori, questa è l’ultima occasione per vincere una tappa delle 52 SUPER SERIES 2016.
Vasco Vascotto (ITA), tattico di Azzurra (ITA):
“L’età non aiuta, sto scherzando, ma oggi è il mio compleanno e mi sento un pò più vecchio. Sono felice di essere qui a Cascais, un posto incredibile per regatare, uno dei posti più belli per questo sport. Il livello è salito ancora dopo il mondiale e sarà ancora più difficile poter far bene qui in Portogallo. Noi abbiamo lavorato bene e siamo moderatamente contenti. Navigare per mantenere un certo risultato e progredire, non vanno di solito di pari passo per raggiungere un risultato, ma siamo alla fine di questa stagione e poche settimane dall’inizio della nuova, nel 2017 negli stati uniti, bisogna cercare di lavorare bene e rimanere concentrati, come sempre del resto.”
Romolo Ranieri (ITA), grinder di Quantum Racing (USA):
“Quello che stiamo cercando di fare è chiudere la stagione bene, avremo un pò di rotazioni al timone perchè abbiamo il nostro armatore che arriverà nei prossimi giorni, per cui si tratta di rientrare nella routine di averlo al timone e non sarebbe proprio male chiudere con un altra vittoria, però gli altri stanno crescendo molto, anche noi stiamo progredendo ma sarà come sempre una regata difficile. Vediamo come andrà, nulla è facile, perchè abbiamo visto anche al mondiale che basta un niente per rimettere in gioco tutto e questo vuol dire che la concentrazione deve essere al massimo, per cui parleremo alla fine, testa bassa e rimanere sul pezzo sino all’ultimo bordo.”
Alberto Barovier (ITA), prodiere e team manager di Bronenosec (RUS):
“Siamo arrivati qui a Cascais con grandi ambizioni di poter riuscire a colmare i punti che ci separano dagli svedesi e prenderci il titolo per l’armatore timoniere, il nostro obbiettivo e far assolutamente bene per questa tappa finale. Per noi è stata comunque una buona stagione, considerando il lento avvio per questioni tecniche. Lo scopo principale è chiudere in testa ala classifica armatori, diciannove punti non sono un obbiettivo impossibile per noi.”
Come da programma, domani, martedì 11 ottobre alle ore 13 il Comitato di Regata darà il via alle procedure di partenza. Le regate potranno essere seguite attraverso il Virtual Eye con commento in inglese sul sito www.52SUPERSERIES.com e nella nostra App 52 SUPER SERIES.

Alegre (Andy Soriano GBR/USA)
Azzurra (Roemmers family, ITA/ARG)
Bronenosec (Vladimir Liubomirov, RUS)
Gladiator (Tony Langley, GBR)
Phoenix (Richard Cohen, USA)
Platoon (Harm Müller-Spreer, GER)
Provezza (Ergin Imre, TUR)
Quantum Racing (Doug DeVos, USA)
Rán Racing (Niklas and Catherine Zennström, SWE)
Sled (Takashi Okura, USA)


10/10/2016 21:19:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Gaetano Mura: danni per Italia sdraiata da 65 nodi di vento

Gaetano Mura:"Ho lottato invano per 40 minuti che mi sono sembrati un' eternità, sotto quello sforzo, spendendo sino all'ultima goccia di energia e di forza dentro le mie braccia e tutto il mio corpo".

Invernale Riva di Traiano: di Lunatika il primo centro nella "Per2"

Vincono Lunatika (Per2), Ulika (Regata), Twins (Crociera) e Giuly del Mar (Gran Crociera) in una giornata caratterizzata da un grande equilibrio in tutte le classi

Campionato Meteor del Golfo di Napoli: Yanez vince il Trofeo Circolo Canottieri Napoli

Una flotta di 30 imbarcazioni che ospita anche alcuni team provenienti da Bracciano e dal Trasimeno

Matteo italo Ratti nuovo Presidente sezione cantieristica Confindustria Livorno Massa Carrara

Inoltre è stato eletto Graziano Giannetti, Amministratore dell’Azienda Metalquattro di Cecina

Fincantieri: a Sestri al via i lavori in bacino per “Seabourn Ovation”

La seconda di due navi da crociera extra-lusso che Fincantieri realizzerà per la società armatrice Seabourn Cruise Line, brand di Carnival Corporation

RORC Transatlantic Race: Maserati Multi70 a 660 miglia dal traguardo

Rush finale fino a Grenada, dove il trimarano italiano è atteso domenica mattina. Soddisfazione per la sperimentazione sul volo in oceano

L’austriaco Christian Binder vince la 12ª edizione dell’International Christmas J24 Match Race

Atleti da 8 nazioni del vecchio continente si sono dati battaglia in un week end di regate a match race a bordo dei J24, organizzato dalla Sezione di Trieste della Lega Navale

Gaetano Mura e Italia, con il vento forte arriva il record di percorrenza in 24 ore

Passato il meridiano di Greenwich, Capo di Buona Speranza è a un passo. In arrivo un fronte con vento a 40-45 nodi

Giro di boa per la Monteargentario Winter Series e l’Argentario Coastal Race

Ottimo riscontro di partecipanti e gradimento per l’innovativa formula proposta dai Circoli dell’Argentario

RORC Transatalntic Race: MaseratiMulti70 a 142 miglia da Grenada

Vittoria per Phaedo nella categoria multiscafi

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci