lunedí, 25 giugno 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

tp52    vele d'epoca    solidarietà    melges 20    regate    volvo ocean race    altura    mini 6.50    press    circoli velici   

EFG

EFG: regata estremamente impegnativa e molto interessante

efg regata estremamente impegnativa molto interessante
redazione


Il primo team italiano che partecipa alla EFG Sailing Arabia The Tour , 745 miglia sulla rotta  che unisce l’Oman ad Abu Dhabi, Doha, e Dubai, in una competizione velica ad altissimi livelli, dopo le prime due tappe, e un quinto e un sesto piazzamento,  sta iniziando a capire le insidie della sfida
Nella prima tappa, Da Muscat a Sohar, i team hanno affrontato una partenza con oltre 24 nodi e onda formata. Adelasia di Torres ha navigato in poppa per gran parte del percorso spinta da un vento teso che è poi calato lasciando la barca “senza carburante” per raggiungere Sohar. Risultato : un forte rallentamento sulla tabella di marcia. 
La seconda partenza, quella che da Sohar ha portato la flotta  a per Khasab  doppiando il promontorio  con gli incantevoli isolotti,140 miglia, 
“E’ stata una tappa con meteo complicato, siamo partiti con  la piatta totale per arrivare  nelle ultime miglia con vento forte. Stiamo cercando di conoscere al meglio la barca e le sue regolazioni, purtroppo gli altri team hanno  già scoperto i "trucchi" negli anni passati” dice il team manager Caterina Nitto. 
“ Fino ad ora è una bellissima esperienza ma molto dura” nota lo skipper Renato Azara “ Nella flotta sembra che si siano delineati due gruppi. Noi siamo partiti molto bene e abbiamo navigato bene per tutta la notte, poi abbiamo commesso un errore che ci ha fatto perdere tempo prezioso consentendo a Dee Caffari con l’equipaggio femminile  ( e molta esperienza proprio in questa regata, ndr) di recuperarci. Proprio con il team femminile abbiamo combattuto a suo di virate per oltre due ore. E’ stato un duello appassionante anche se ci hanno  battuto” chiosa Azara.
“Bella e impegnativa regata” dice il timoniere/tattico Duccio Colombi  “ dobbiamo ancora risolvere alcuni problemi con gli strumenti di navigazione. L'umore è comunque sempre altro e sappiamo di avere le potenzialità per poter ottenere risultati migliori nelle prossime regate”.
Per Evero Nicolini, da sempre impegnato con successo nella flotta sarda dei J24 questa regata rappresenta la prima volta nel Mar Arabico “ Sono esaltato da questa nuova esperienza, ad alto livello, in un contesto internazionale , completamente nuovo e di così alto livello. E’la prima volta che sono in questa parte del globo e fin dalla prima uscita sono rimasto sorpreso dalla bellezza della costa omanita con insenature, montagne e acque che in certi punti ricordano quelle della Sardegna”. 
Chi si aspettava paesaggi meravigliosi è Maurizio Loberto, tailer “Per quello che ho potuto vedere lo scenario risponde alle aspettative”. 
“L’alto livello degli avversari ci dà la giusta energia  per combattere e dare battaglia dal primo all’ultimo minuto di regata” conclude Enrico Zennaro, timoniere/tattico.
Domani il team si godrà la giornata Off a Khasab, estrema punta nord dell’Oman.
“ Siamo accompagnati in questa avventura da due eccellenze della Costa Smeralda note e ammirate in tutto il mondo, l’ Hotel Cala di Volpe a Luxury Collection Hotel, emblema della Costa Smeralda territorio nel quale nasce l’Adelasia di Torres Sailing Team, e siamo particolarmente orgogliosi di rappresentare questa importante realtà, consci di tutto il peso che questo comporta “ dice l’imprenditore smeraldino  che porterà de GRISOGONO  sulle vele della prima barca italiana all’EFG Sailing Arabia The Tour  “ la Maison Ginevrina di orologi e gioielli,  affiancherà  il nostro team nel suo singolare percorso che vede in questa competizione un legame simbolico tra i Paesi Arabi e la Costa Smeralda. Sono particolarmente felice della partnership con de GRISOGONO per l'unicità che rappresenta questo straordinario brand nel panorama internazionale” dichiara Renato Azara, anima del Sailing Team.


17/02/2017 18:00:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Assegnati a Forio i titoli di Campione Italiano ORC 2018

Altair 3 di Sandro Paniccia conferma il suo titolo. Nel Gruppo B successo diExtrema, X35 di Andrea Bazzini

Joshua e Suhaili, ecco la Storia della Vela

Eccole, affiancate dopo 50 anni a Les Sables d'Olone, JOSHUA, la barca di Bernard Moitessier, e SUHAILI di Sir Robin Knox-Johnston

Italiano Altura: due prove con vento leggero nella seconda giornata ischitana

Nelle acque dell’isola verde si sono svolte due prove di giornata nonostante un vento debole e instabile che ha costretto il Comitato di Regata di rinviare la prima partenza di quasi due ore

MASBEDO a Manifesta 12 Palermo | altri due weekend per visitare l'installazione all'Archivio di Stato di Palermo

Sabato 23 e domenica 24, e sabato 30 giugno e domenica 1 luglio, dalle ore 10 alle ore 20 l'installazione site-specific Protocollo no. 90/6 (2018) del duo MASBEDO per Manifesta 12 sarà nuovamente fruibile all’interno dell’Archivio di Stato di Palermo

Kiel: Cesare Barabino oro nel Laser 4.7

Cesare Barabino dello Yacht Club di Olbia si aggiudica la medaglia d’oro nella classe Laser 4.7 distaccando il secondo classificato, l’olandese Paul Hameeteman di ben 41 punti ...

Forio d'Ischia: parte il Campionato Italiano Altura

Le acque dell’isola di Ischia faranno da palcoscenico alle sessantatré imbarcazioni, per un totale di oltre ottocento atleti che si daranno battaglia per quattro giorni sui due campi di regata al largo di Forio d’Ischia

La Serenissima celebra la tradizione con il VI Trofeo Principato di Monaco - Vele d'Epoca in Laguna

Per il quarto anno il Trofeo, seconda tappa della “Coppa A.I.V.E. dell’Adriatico” 2018, si rivolge alle imbarcazioni classiche ed è organizzato dallo Yacht Club Venezia

Volvo Ocean Race: tappa decisiva

E’ quella in cui veramente ci si gioca il titolo. La leg 11 partirà giovedì 21 giugno da Göteborg, in Svezia, diretta all’Aja nei Paesi Bassi e sarà una sfida totale per i primi tre team della classifica generale, MAPFRE, Team Brunel e Dongfeng Race Team

Grande successo per la 30+Trenta

Il percorso costiero prevede la partenza davanti al porto di Fiumicino con arrivo al molo della marina di Riva con attenzione alle secche di Capolinaro. Il ritorno percorso inverso con arrivo al traverso del molo verde di Fiumicino

Italiano Altura: dopo la prima giornata al comando Mela ed Extrema

Le imbarcazioni hanno portato a termine una prova nel corso di una giornata caratterizzata da bel tempo e vento debole intorno ai 7-8 nodi fino al pomeriggio

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci