mercoledí, 22 novembre 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

nautica    platu25    j24    windsurf    volvo ocean race    cala de medici    campionati invernali    vela    press    optimist    dolphin    porti    mini transat    formazione   

GIOVANNI SOLDINI

Due classiche dell'offshore per Soldini nel 2017

due classiche dell offshore per soldini nel 2017
redazione

Dopo un 2016 positivo, con la vittoria in tempo reale e la conquista del record alla Rolex Middle Sea Race e un secondo posto alla RORC Transatlantic Race, il trimarano Maserati Multi70 capitanato da Giovanni Soldini sarà quest’anno sulla linea di partenza di due classiche regate offshore: la RORC Caribbean 600 e la Transpacific Yacht Race, lunghe rispettivamente 600 e 2.225 miglia. Prove impegnative che rappresentano per Soldini e per i sette membri del team l’occasione di perfezionare ulteriormente la ricerca nel foiling della vela d’altura oceanica.
«La scorsa stagione è stata fondamentale per capire come la nostra barca naviga in oceano, volando o meno sui foil», commenta Giovanni Soldini. «Abbiamo imparato molto sulla sua configurazione e fatto una serie di modifiche per aumentarne le performance in un’ampia gamma di condizioni meteo».
Il primo appuntamento per Maserati Multi70 è la RORC Caribbean 600 che parte il prossimo 20 febbraio.
A differenza di altre classiche offshore dal percorso più lineare, la regata condurrà la flotta dei partecipanti lungo una rotta più complessa e articolata: 600 le miglia da percorrere, girando 11 isole, con partenza e arrivo ad Antigua.
Per Soldini rappresenta una sfida da completare: durante l’edizione 2015 a bordo del monoscafo Maserati VOR70 fu infatti costretto al ritiro a causa di un’avaria al sistema idraulico della chiglia. 
Durante la RORC Caribbean 600, Maserati Multi70 non regaterà a pieno potenziale: il trimarano navigherà ancora in “modalità di sviluppo” con una tradizionale deriva MOD 70 sul lato destro e una deriva a foil sul sinistro. Questo significa che sarà in grado di sollevarsi sui foil solo quando navigherà mure a dritta.
Alla RORC Caribbean 600 parteciperà anche Phaedo3, il MOD 70 americano non foiling che è stato l’“amico rivale” del trimarano italiano lo scorso anno e che nel 2016 ha stabilito il record della regata con un tempo di 31 ore, 59 minuti e 4 secondi.
«Durante la regata cercheremo di restare il più possibile vicini a Phaedo3 e di capire cosa possiamo imparare sulle performance dei due trimarani mentre navigano a distanze ridotte», dice Soldini. «Sappiamo che la configurazione senza foil funziona meglio in condizioni di vento leggero ma sarà interessante vedere le nostre prestazioni mentre navighiamo al loro fianco volando sui foil».
Per la RORC Caribbean 600 Soldini sarà affiancato da un team affiatato: Guido Broggi (boat captain), François Robert (drizze, manovre e responsabile raccolta dati di Maserati Multi70), Oliver Herrera (prodiere), Carlos Hernandez (prodiere), John Elkann (tailer e timoniere) e Francesco Malingri (media man). Per la prima volta farà parte dell’equipaggio l’olimpionico Vittorio Bissaro (tattico), quinto ai Giochi Olimpici di Rio 2016 nella classe Nacra 17.
Al termine della regata il trimarano sarà portato a Los Angeles attraverso il Canale di Panama, in tempo per partecipare alla Transpacific Yacht Race, meglio conosciuta come Transpac, che partirà da Los Angeles alla volta delle Hawaii il prossimo luglio. Con la speranza che Maserati Multi70 possa parteciparvi in piena modalità foiling.
 


09/02/2017 19:20:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Invernale Riva di Traiano: i Big subito in evidenza

Sole, mare calmo e poco vento. Ma la regata si fa e brilla lo Swan 45 Aphrodite

Montura presenta la linea Keep Sailing

Linea di abbigliamento destinato alla nautica e all'agonismo velico ricca di soluzioni innovative e realizzata con tecnologie applicate per la prima volta nel mondo della vela

Riva Boutique: eccellenza e artigianalità per un Natale in grande stile

Lo store online ufficiale di Riva si arricchisce di nuovi accessori realizzati con lo stile e la qualità del cantiere mito della nautica mondiale, perfette idee regalo per le festività

Terza giornata all'Invernale del Circeo

La classifica generale IRC dopo 5 prove e uno scarto vede in testa TAHRIBA l’Elan E5 dello skipper Francesco Di Diodato portacolori del Nautilus Yacht Club con al timone Pino Stillitano

L’Ocean Film Festival World Tour fa tappa a Roma

Kayak, surf, vela, esplorazione subacquea: una selezione di medio e cortometraggi per tutti gli appassionati di mare e avventura - Il 20 novembre al cinema Moderno ore 20:15

All'Arsenale della Marina Regia si presenta il progetto “Sirene nel blu tra mare e cielo”

Il progetto nasce dall’idea congiunta tra la Soprintendenza del Mare e “l’Associazione amici della Soprintendenza del Mare”, di volere attivare una campagna di sensibilizzazione rivolta al rispetto del mare

Besenzoni vince il Dame Design Award 2017

Besenzoni ha ottenuto il riconoscimento finale della sua straordinaria capacità di innovazione: la poltrona pilota P400 Matrix ha ricevuto il più prestigioso premio dato nell’industria marina

Francesco Cappuzzo campione nazionale Wave Windsurf per la seconda volta

Il campione in carica ha prima battuto nella finale del single elimination il milanese Jacopo Testa, campione nazionale Freestyle 2017, giunto terzo, e nell'avvincente finale del double elimination ha sconfitto di misura Andrea Rosati

Progetto "PrimaVela": la Vela sul lago Maggiore

Vela GO è l’ente promotore ed organizzatore di “PrimaVela” che ha dato l’opportunità a una cinquantina di ragazzi dell'Istituto Marcelline di Arona di avvicinare una disciplina sportiva

Volvo Ocean Race: un fine settimana di fuoco

Gli appassionati che seguono la cartografia elettronica, le posizioni e le classifiche della Volvo Ocean Race saranno incollati ai loro schermi per vedere come evolverà la situazione e come sarà il prossimo report

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci