venerdí, 20 luglio 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

azzurra    windsurf    classi olimpiche    solidarietà    vele d'epoca    ucina    vela olimpica    platu25    moth    h22    barcolana    nautica    press    melges 20    vela internazionale    altura   

REGATE

Domani a Porto Rotondo la XXIV Regata dei Legionari

domani porto rotondo la xxiv regata dei legionari
redazione

Per il finale di stagione, lo Yacht Club Porto Rotondo celebra la vela tutta. Sarà aperta infatti a qualsiasi tipo di imbarcazione, la Regata dei Legionari, in calendario domani domenica 29 ottobre con la 24a edizione.
La storica regata, ormai diventata una piccola Barcolana, è fedele alla tradizione, a cominciare dalla data. Si svolge infatti sempre nell’ultimo fine settimana di ottobre, scelta voluta per allungare la stagione velica del nord Sardegna e mostrare la bellezza del territorio agli equipaggi giunti da lontano. Anche il suo nome, simboleggia un forte legame con le origini e si deve ad Andrea Campesi, storico nostromo del Marina di Porto Rotondo scomparso nel 1993: i suoi “legionari” si ritrovano a Porto Rotondo per una giornata di grande vela e di amicizia, senza porsi problemi di “rating”.
La Regata dei Legionari è rimasta come allora, una competizione dove ogni armatore partecipante, esperto o semplice amante dell’andar per mare, può mettersi alla prova. E’ una sfida goliardica, conviviale e molto inclusiva, apprezzata dai numerosissimi partecipanti.
Quest’anno saranno veramente tante le barche a sfidarsi a distanza nel percorso costiero, che sarà illustrato questa sera durante il briefing alla club house, quando le iscrizioni saranno chiuse e resa nota una entry list destinata ad allungarsi fino all’ultimo.
Certa la partecipazione del 16 metri aurico d’epoca “Vistona”, del Baltic 65 “Castigo”, del Camper & Nicholson di oltre 21 metri “Delfina”, dell’immancabile “Botta Dritta V” e di ben sei imbarcazioni dal Circolo di Solenzara (Corsica). Sulla linea dello start anche il “Vela”, Jeanneau 64  di Alexander Riklin, tra i vincitori della scorsa edizione.
Durante il briefing di sabato sarà presentato il libro “Luigi Carpaneda – l’uomo dalle mille sfide”. L’atleta pluridecorato nella scherma e vela, uomo dalle mille qualità, ha ricoperto anche i ruoli prima di Presidente e in seguito di Commodoro dello YCPR.
“Dopo un anno, siamo di nuovo qui, con una regata che ha saputo mantenersi fedele allo spirito originale, ma anche stare al passo con i tempi, attirando un numero crescente di iscritti, cosa che ci rende felici ed entusiasti di vedere la flotta in mare”, ha dichiarato il presidente dello Yacht Club Porto Rotondo, Roberto Azzi, “abbiamo lavorato molto, per mettere in campo azioni atte a farne un volano per il turismo fuori stagione”
Al termine della regata, saranno premiati i primi classificati di ogni categoria: deriva (multiscafo), deriva (monoscafo), regata / crociera, vela latina, classica; epoca e/o da Lavoro. In palio anche il “Trofeo Challenge Paolo Oggiano”, che sarà assegnato da un comitato d’onore presieduto dalla Signora Oggiano, quale  “Premio Speciale della Giuria” e il  “Trofeo Challenge Andrea Campesi” per l’equipaggio più giovane.
Trofeo dei due Golfi
La regata dei Legionari segue di due settimane un’altra classica, il Trofeo dei Due Golfi – Memorial Bepi Carlini. Nella Classe ORC ha trionfato “Robelgiò” di Edoardo Vivarelli, tallonata al secondo posto da “Apache” di Alberto ferracini. Il terzo gradino del podio è andato ad “Anna Maria I” di Giancarlo Campus.
La vittoria nella categoria Vele Bianche è stata conquistata da “Allegra” di Ivan Marabini, seguita da “Est Indiana” di Antonio Brigaglia e da “Alia” di Monica Campesi.
Nella categoria Derive ha vinto Roberto Aversano, con il suo “Extreme Sail”. Al secondo posto “Tostoine Biattu” di Leonardo Secchi. 
Il Trofeo Bepi Carlini è andato a “I Vezzi Miei” di Antonello Spano, che ha battuto “Durlindana II” per un solo secondo, soffiandole la possibilità di vincere l’ambito premio per la seconda volta consecutiva.


28/10/2017 18:10:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Duende (CNRT) vince la Coppa Italia, Tevere Remo la 1^ Coppa Italia per Club

Duende – Aeronautica Militare, Vismara 46 di Raffaele Giannetti, C. N. Riva di Traiano, vince la Coppa Italia 2018. Al Reale Circolo Canottieri Tevere Remo la prima Coppa Italia per Club - Trofeo Enway

Garda: al mondiale Yngling si parla solo olandese

Mondiali classe Yngling a Riva del Garda: tra i tre olandesi la spunta NED 255 con Moorman Kaj al timone

Coppa Italia: una sola prova e la vince Duende (CNRT)

Riva di Traiano. Coppa Italia - Trofeo Enway 2018 - Tanto l’entusiasmo … ma il vento tradisce la prima della Coppa

CNRT: soddisfatti per la Coppa Italia, ma è già tempo di Roma-Giraglia

Soddisfazione per la Coppa Italia a Duende ed applausi a Reale Circolo Canottieri Tevere Remo per la Coppa Italia Trofeo Enway per Club. Ora la pausa estiva e poi si ricomincia con la Roma Giraglia

Guardia Costiera: sequestrati 11.000 metri di reti illegali

Il sequestro operato da Nave Bruno Gregoretti (CP920) della Guardia Costiera

Cagliari: si è conclusa dopo tre giornate di regate la Coppa Italia della classe Techno 293

A premiare i vincitori delle varie categorie sono stati gli ex campioni mondiali Techno 293, Marta Maggetti, Carlo Ciabatti e Michele Cittadini

Mondiali giovanili Laser 4.7: oro per Chiara Floriani e bronzo per Giorgia Cingolani

Chiara Benini Floriani (FV Riva) è Campionessa del Mondo 2018 per la classe Laser 4.7

Rolex TP52 World Championship: Azzurra seconda

Con un secondo e un settimo posto Azzurra nelle due regate odierne, Azzurra si posiziona seconda alle spalle Quantum nel Rolex TP52 World Championship in corso a Cascais, in Portogallo

Windsurf, Cagliari: cala domani il sipario domani sulla Coppa Italia'

Domani, 15 luglio, ultimo atto della manifestazione, con in programma nel primissimo pomeriggio delle ultime tre prove della Coppa Italia, con partenza della prima prova alle 13.

Prime regate all'Europeo Ufo 22

Al termine della prima giornata, in cima alla classifica troviamo Frisbee, ITA 049, di Michele Magagna, seguito al secondo posto da Wendl, AUT 114, di Günther Wendl e al terzo posto da GMT-Econova di Giorgio Zorzi, ex presidente della classe

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci