martedí, 13 novembre 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

campionati invernali    aziende    turismo    j24    press    regate    route du rhum    melges 40    ucina    nautica    este 24    federvela    mini 6.50   

J24

Dalla Sardegna al Lazio, i J24 sono sempre protagonisti

dalla sardegna al lazio j24 sono sempre protagonisti
Roberto Imbastaro

Cagliari. Con una suggestiva premiazione svoltasi nei locali del Circolo ufficiali della Base navale della Marina Militare cagliaritana, alla presenza del comandante di MariCagliari e comandante di presidio per la Marina Militare in Sardegna, contrammiraglio Enrico Pacioni, della vice prefetto di Cagliari Paola Dessì, dell'assessore alla pubblica istruzione, sport e politiche giovanili di Cagliari Yuri Marcialis, del presidente della Lega Navale Italiana di Cagliari Sergio Rossi, del presidente della locale Sezione velica MM, capitano di vascello Mirco Marchini, e delle massime autorità militari e civili del territorio, si è conclusa con successo l’edizione 2018 del Trofeo challenge Coppa MariSardegna, il tradizionale appuntamento nato nel 2002 dalla collaborazione tra il Comando supporto logistico Marina Militare Cagliari e la locale sede della Lega Navale Italiana.

Dopo un percorso costiero di 18 miglia tra Capo Sant'Elia e Foxi, è stato il J24 della Sezione velica di MariCagliari Urania ad imporsi sulle 41 imbarcazioni che hanno preso il via all'altezza del "fanale verde" del Molo di Levante. Il J24 Urania, infatti, ha tagliato per primo l'arrivo in tempo compensato nella classe ORC, gruppo B, categoria Regata.  Le precedenti vittorie del Trofeo, sempre da parte del J24 di MariCagliari, risalgono al 2011 e 2016. 

da segnalare anche il buon piazzamento dell'altra barca della Marina in gara, un Domino 39 (progetto Sciomachen) Scorpione, ottava in tempo compensato nella categoria Gran crociera, classe libera, gruppo C. Nel corso della cerimonia conclusiva sono stati premiati anche i ragazzi della scuola secondaria di primo grado Giovanni Pascoli - Nivola di Assemini, vincitori del Concorso nazionale di giornalismo ambientale. 

 

Anzio. Ancora una volta (dopo le vittorie nel 2012, ’13 e ’17) e per il secondo anno consecutivo, il Palio del Mare è andato a Lavinio Mare, questa volta grazie a Massimo Meriggi, armatore e timoniere del J24 Cesare Julio. Undici barche a vela della Classe J24, abbinate ad altrettanti quartieri della cittadina laziale - cresciuta negli anni ma sempre legata alla tradizione- si sono, infatti, contese anche quest'anno il Palio del Mare di Anzio, imperdibile e suggestivo appuntamento, solitamente organizzato a luglio, per il quale viene utilizzato il Monotipo più diffuso al Mondo che proprio a Roma vanta una delle sue Flotte più numerose e attive. 

La regata di Flotta ha preso il via come da tradizione verso il tramonto. La vittoria è andata a Ita 487 American Passage armato e timonato dal locale Capo Flotta J24 Paolo Rinaldi (abbinato a Sacro Cuore) che ha preceduto Ita 385 Juditta armato e timonato da Riccardo Aleardi (abbinato a Lavinio Stazione) e Ita 210 Cesare Julio di Massimo Meriggi. Le tre imbarcazioni si sono poi affrontate in una finalissima e Cesare Julio ha avuto la meglio su American Passage e su Juditta

“Era il 1691 quando davanti ad Anzio, piccolo borgo di pescatori, passò il vascello che portava Innocenzo XII al Conclave, da cui ne uscì Papa.- ha spiegato Adriano Santucci, presidente della Ong che organizza la regata - Una burrasca mise però in pericolo la barca e i pescatori partirono in suo aiuto, portandolo in salvo. Ripartì sano e salvo per Roma con una promessa: quella di ritornare per costruire un porto. Promessa mantenuta, che i cittadini di Anzio ricordano ogni anno con una processione sfilando per le vie della città con indosso i costumi dell’epoca. Quest’anno, purtroppo, la sfilata non c’è stata per motivi di sicurezza. Inoltre, si è votato il 10 e in vista di un possibile ballottaggio il Comune ci aveva chiesto di anticipare la regata, a cavallo tra i due appuntamenti. Niente sfilata, ma due novità: abbiamo ricostruito attorno alla fontana della piazza centrale un piccolo borgo dell'epoca, con le botteghe del commercio e gli artigiani al lavoro e poi, finita la regata, i tre scafi migliori si sono battuti per la finalissima. Sulla pagina Facebook del Palio Del Mare Anzio Onlus potrete trovare tutte le foto, i filmati e le interviste della manifestazione.”

Gli abbinamenti erano stati fatti nell’ambito della Festa della Primavera organizzata dalla Pro Loco di Lavinio Mare, nella splendida piazza dominata dal Torrione civico ricca di fiori, frutti e colori e con i fantasmagorici Sbandieratori di Cori. In quell’occasione era anche stato consegnato l'ambito trofeo al rappresentante del quartiere di Lavinio Mare, Mauro Vari, per aver vinto tre edizioni. Questi gli abbinamenti dell’edizione 2018 (in ordine d’arrivo, il nome della barca, l’armatore, l’eventuale timoniere e il quartiere di riferimento di Anzio): American Passage, Paolo Rinaldi, S.Cuore; Juditta, Riccardo Aleardi, Lavinio Stazione; Cesare Julio, Massimo Meriggi, Lavinio Mare; Enjoy, Luca Silvestri, Gianni Riccobono, Quartiere Europa; Stoccafisso, Federico Miccio, Santa Teresa; elle Nera, LNI Anzio, Paolo Cecamore, Anzio Colonia; Molla L’osso, Massimo D’Eramo, Stefano Tulli, Villa Claudia; Cirro, Marina Militare-Nacca, Lido dei Pini; Erato, MM-Salvatore Calvaruso, Lido delle Sirene; Don J, Marco D’Aloisio, Alfredo Posillipo, Falasche; Draghetto, Antonio Morani, Anzio Centro.

 

Ostia. Da Anzio ad Ostia dove, sabato prossimo, 23 giugno, il Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre sarà partner del Comune di Roma in occasione della “Notte Bianca dello Sport” in programma nel Porto Turistico di Roma sul litorale di Ostia. 

Il calendario dell’evento, a partire dalle ore 16, prevede esibizioni dei campioni più popolari della Polizia Penitenziaria e nella prima parte del pomeriggio il programma si aprirà proprio con la vela: il J24 delle Fiamme Azzurre sarà, infatti, a disposizione dei ragazzi e dei curiosi che vogliono assistere il personale tecnico nelle manovre di base (www.nottebiancadellosport.it).

 


21/06/2018 08:11:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Con 35 barche in difficoltà è una Route du Rhum solo per stomaci forti

In 35 hanno abbandonato o si sono rifugiati in porti sicuri in attesa che passi la tempesta

Route du Rhum: disalbera Isabelle Joschke

Disalbera Isabelle Joschke. La velista sta bene e sta tentando di raggiungere la costa francese a motore

Route du Rhum: anche Samantha Davies costretta all'abbandono

I grandi colpi della tempesta su Initiatives-Coeur, hanno delaminato lo scafo costringendo Sam Davies a dirigersi verso terra

Route du Rhum: vince Joyon all'ultimo respiro

Battuto per soli 7 minuti François Gabart, in testa fino alle Basse Terre e bruciato nell'ultima virata

Route du Rhum: Andrea Fantini di nuovo in mare

I maxitrimarani della classe Ultime stanno per tagliare il traguardo in Guadalupa con Macif di Francois Gabart in leggero vantaggio (40 miglia) su Francis Joyon con Idec Sport

Il Campionato Invernale di vela del Mar Ionio si arricchisce con il Trofeo Matera

L’11 novembre, nello specchio di mare antistante il Porto degli Argonauti di Marina di Pisticci, prenderà il via l’ottava edizione del Campionato Invernale di vela del Mar Ionio, Trofeo Megale Hellas

Domenica al via il 48° Campionato invernale vela d’altura del Golfo di Napoli

La 48 esima edizione della manifestazione velica si aprirà con la Coppa Arturo Pacifico organizzata dal Circolo del Remo e della Vela Italia , divisa in due tappe: 11 e 18 novembre

Soldini, Pedote, Bissaro: professori d'eccezione per i Mini 6.50

Giovanni Soldini, Giancarlo Pedote e Vittorio Bissaro si calano nelle parte dei docenti nel 1° Clinic Mini 6.50 organizzato dalla FIV

Melges 40: le Grand Prix Finals 2018 si aprono nel segno di Stig

Stig, detentore del circuito 2017 e vincitore della Copa del Rey 2018 (ultimo evento disputato dalla flotta Melges 40 sulla strada per Lanzarote) rispetta al meglio il pronostico che lo voleva in grande stato di forma

Per il Marina Blu di Rimini una cartella esattoriale da 1,1 mln di euro

UCINA: la complessa vicenda normativa dei canoni demaniali dei porti turistici colpisce il Marina Blu di Rimini

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci