lunedí, 10 agosto 2020


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

persico 69f    optimist    trasporto marittimo    mini 6.50    fiv    porti    benetti    press    salone nautico di genova    altura    laser    rs feva   

CIRCOLI VELICI

Dai Circoli - Il Circolo Surf Torbole conquista tre podi "in rosa” ai Campionati Italiani Giovanili FIV in singolo

Si è conclusa la prima parte degli appuntamenti tricolori giovanili proposti dalla Federazione Italiana Vela per tutte quelle classi veliche riservate ai giovani. E’ così che anche il Circolo Surf Torbole ha affrontato la lunga trasferta fino a Reggio Calabria per prendere parte ad uno degli appuntamenti istituzionali federali più importanti della stagione. Le condizioni non sono state facili, come ci si aspettava per corrente molto forte e altri fattori che hanno sicuramente inciso nella prestazione finale, ma la squadra si è comportata bene, raggiungendo ottimi risultati soprattutto in campo femminile.

Tra i più piccoli del Techno 293, la categoria under 13, Anna Polettini non solo ha conquistato la vittoria e il titolo tricolore femminile, ma si è presa la soddisfazione di arrivare terza nella classifica assoluta, alle spalle di Barletta e Guarnati. Anna, veronese e tesserata per il Circolo Surf Torbole, ha realizzato ottimi parziali concludendo addirittura con una vittoria assoluta nella sesta e penultima prova del Campionato, finendo in parità di punteggio con il secondo assoluto e ad 1 solo punto dal primo. Nella stessa categoria Rocco Sotomayor non è riuscito ad esprimere al massimo le sue capacità, chiudendo ad un comunque buono quinto posto assoluto. Sempre nelle tavole Techno 293 ancora soddisfazioni al femminile con Sofia Renna che si è aggiudicata la vittoria nella categoria under 17 femminile, arrivando quarta assoluta: un paio di terzi in generale dimostrano che è sempre allineata con la categoria maschile, mantenendo un buon passo. Passando alla classe olimpica RS:X gli atleti del coach Dario Pasta hanno dimostrato grande impegno, anche se non sempre hanno raggiunto l’obiettivo podio, come invece successo per Veronica Leoni, terza femminile. Valida la prestazione di Nicolò Gatti, quinto assoluto con buoni spunti nei parziali.

Questo il report finale dell’allenatore del Circolo Surf Torbole Dario Pasta, che quest’anno si è avvalso della preziosa collaborazione tecnica di Antonio Cangemi, che ha seguito i più giovani:"E’ stata una trasferta lunga, sia per la distanza, che per le attese del vento durante le 4 giornate di campionato. I ragazzi sono stati bravi ad affrontare il caldo e le forti correnti dello Stretto di Messina. Nei Techno 293 sono contento per il titolo femminile under 17 di Sofia Renna, che veniva dalla delusione del Campionato Europeo in cui non è riuscita a realizzare quanto sperato; nella stessa categoria Cristina Nodari ha dimostrato che con vento forte mette tutte dietro, tanto che l’unica prova fatta con vento sostenuto ha piazzato un primo femminile e quarto assoluto. Sono molto soddisfatto anche di Anna Polettini vincitrice del titolo tricolore under 13 categoria femminile, nonchè terza assoluta; negli under 13 maschili Rocco Sotomayor, quarto maschile under 13, non ha dimostrato la sua solita grinta in questa regata. Classe Techno under 17 sono stati tutti lì a lottare per il podio, dimostrando di esserci con Gavioli, Modena, Fumagalli, Rosà. Non del tutto contento negli RS:X per Veronica Leoni, 3^ femminile con preziosi punti buttati qua e là, mentre tra i maschi bravo Nicolò Gatti, che si è giocato il podio fino all’ultima prova, seppur fuori allenamento. Da lunedì avremo due atleti del Circolo Surf Torbole impegnati nella categoria kids CH3 per la Coppa Primavela con Mathias Bortolotti e Paolino Fumagalli sulla linea di partenza”.


02/09/2019 13:44:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Mini 6.50, Les Sables: Cuciuc e Mengucci nel gruppo di testa

Al momento hanno iniziato bene questa prima tappa della Les Sables –Les Açores i due romani Federico Cuciuc e Giovanni Mengucci, rispettivamente quinti nei Proto e nei Serie

Mini 6.50, partita la Les Sables - Les Açores

Al via quattro italiani: Federico Cuciuc, Luca Del Zozzo, Domenico Caparrotti e Giovanni Mengucci

Tre settimane all'Italiano d'Altura di Gaeta

YC Gaeta e Base Nautica Flavio Gioia con grande determinazione hanno affrontato le problematiche legate all’emergenza Covid 19 per onorare gli accordi presi con la FIV e con l’UVAI

E’ nato il Campionato Offshore Alto Adriatico 2020

Tre circoli, quattro regate, un nuovo Campionato. In un periodo complicato la voglia di vela ha unito il Circolo Velico Riminese, il Circolo Nautico Santa Margherita e lo Yacht Club Adriaco per un programma dal sapore tutto Adriatico

RS Feva/RS 500: sul Garda vincono i ragazzi del Savio-Ravenna e del lago di Viverone

Tre giornate di sfide, qualche problema (superato) con le bizzarrie del tempo, alla fine sette prove corse con arie medio leggere, anche se non è mancata qualche raffica del mitico "Pelèr" gardesano

Mini 6.50: Tanguy Bouroullec vince la prima tappa a Les Sables d'Olonne

Il migliore degli italiani è stato Federico Cuciuc, che solo in un finale al rallentatore ha perso posizioni finendo 7° tra i Proto e 15°assoluto. Giovanni Mengucci ha tagliato il traguardo al 25° posto (18° tra i Serie)

Ferretti Group sempre più leader in Asia Pacific

Nonostante l'emergenza COVID-19, il Gruppo ha registrato il maggior numero di ordini dal suo debutto sul fronte Asia Pacific nel 2012, consolidando la propria posizione al vertice del mercato nautico della regione

Caos istituzionale e il porto di Venezia soffre

La Venezia Port community chiede di quali poteri possa disporre il neonominato Commissario all'Autorità di Sistema Portuale e quali confini circoscrivano la cosiddetta ordinaria gestione

La Fraglia Vela Riva vince l'Italiano a squadre Optimist

La prestazione della squadra benacense, nelle acque di Follinica, è stata impeccabile, con una scia ininterrotta di successi nel Round Robin e poi 2 vittorie secche per 2-0, in semifinale con il CV Muggia, e poi in finale con il Tognazzi Marine Village

Benetti: ecco il Giga Yacht “Luminosity”, un ibrido di 107 metri

Ma questo Giga yacht non è solo eleganza e design: a bordo si ritrova tutta l’esperienza e il know-how costruttivo di Benetti. “Luminosity”, il più grande ibrido mai costruito ad oggi

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci