giovedí, 23 novembre 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

nautica    guardia costiera    vela    veleziana    mini transat    trasporti    volvo ocean race    transat jacques vabre    foiling    platu25    j24    windsurf    cala de medici    campionati invernali   

COPA DEL REY

Copa del Rey, GC32: in tre al top dopo una prima giornata intensa

copa del rey gc32 in tre al top dopo una prima giornata intensa
redazione

La competizione è iniziata con due round dell'ANONIMO Speed Challenge che, come sempre ha visto i catamarani cercare la massima velocità sulla linea su un percors di 0,72 miglia al lasco, andata e ritorno. In entrambi i test è stato lo skipper francese Erik Maris e il suo equipaggio su Zoulou a ottenere la migliore prestazione, con una velocità media di 21,78 nodi nella seconda prova, ossia la migliore della giornata.

Pensiamo di aver fatto abbastanza bene” ha dichiarato un sorridente Maris. “Andare il più veloci possibili in linea credo sia una cosa sappiamo fare abbastanza bene, mi ricorda le mie gare in automobile!” Maris ha partecipato a molte gare, infatti, ed è reduce dalla 24 Ore di Le Mans di quest'anno. A parte lo speed test Maris non crede di aver regatato particolarmente bene oggi. “Nelle altre regate ci siamo lasciati un sacco da fare, ma ci siamo divertiti!” Maris sarà presente ai prossimi eventi del GC32 Racing Tour 2017 con un equipaggio che include la leggenda della Coppa America Thierry Fouchier e altri membri di Groupama Team France.

Nel corso della giornata le condizioni sono state molto variabili, con un vento che saltava molto di direzione e intensità, dai 12/14 nodi fino a modesti 5/6 nodi prima di risalire ancora. E' stata dura sia per i velisti che per il comitato di regata, che ha dovuto spostare il campo di regata tre volte prima di poter lanciare le prove. Fortunatamente si sono potute disputare due regate prima che l'aria scomparisse completamente nel pomeriggio. Chi ha saputo sfruttare meglio la situazione è stato lo skipper svizzero Jêrome Clerc su Realteam che dunque alla fine del Day 1 si trova in testa alla classifica provvisoria grazie a una vittoria parziale. Tuttavia gli svizzeri condividono la piazza più alta a pari punti con i francesi di Team ENGIE di Sébastien Rogues e i giapponesi di Mamma Aiuto! di Naofumi Kamei con il tattico ed esperto locale Manu Weiller.

Siamo riusciti ad evitare un cattivo risultato proprio all'ultimo momento.” Ha spiegato Clerc. “La prima regata è stata difficile, smbrava di essere su un lago. L'altra invece è stata ottima, con condizioni ideali per il foiling.” In questa prova la testa della prima metà del percorso è stata tenuta da Malizia – Yacht Club de Monaco di Pierre Casiraghi, che poi è stato passato dagli svizzeri. “Loro erano all'estrema destra, mentre noi siamo rimasti al centro verso sinistra, con più vento e quindi una maggiore velocità.” Il vento è andato calando verso la fine della ultima prova, quando erano gli americani di Argo di Jason Carroll su Argo, vincitore della GC32 Villasimius Cup.“Il nostro equipaggio è tornato ai livelli di inizio anno” ha spiegato ancora Clerc. “E' positivo che riusciamo ad andare bene in condizioni diverse, sia di vento leggero che un poco più sostenuto e facendo foiling”.

Molto contento delle sue prestazioni al debutto nel GC32 Racing Tour è stato l'australiano Simon Delzoppo su .film Racing. Dopo aver concluso l'ANONIMO Speed Challenge al secondo posto a soli 0,71 di nodo da Zoulou, Delzoppo ha preso parte alla sua prima regata su un GC32, vincendola con ampio margine. “E' stato fantastico, mi sono molto divertito.” Ha detto l'uomo d'affari di Melbourne. “Siamo partiti bene, abbiamo navigato bene e abbiamo fatto le scelte tattiche giuste. E' andato tutto benissimo!” Sfortunatamente il team non è stato in grado di ripetersi nella prova successiva, dove è rimasto incastrato sulla linea di partenza con mure a sinistra e successivamente, ha avuto un piccolo problema tecnico, che lo ha ulteriormente rallentato. Delzoppo ha voluto ringraziare il suo equipaggio dicendo: “I ragazzi sono veramente grandi, abbiamo lavorato tanto a lungo per fare in modo che tutto fosse perfetto, ma loro sono sempre così. Non partono certo per arrivare secondi.”

Le regate proseguiranno domani con la prima partenza in programma per le ore 13.


02/08/2017 22:21:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Invernale Riva di Traiano: i Big subito in evidenza

Sole, mare calmo e poco vento. Ma la regata si fa e brilla lo Swan 45 Aphrodite

Riva Boutique: eccellenza e artigianalità per un Natale in grande stile

Lo store online ufficiale di Riva si arricchisce di nuovi accessori realizzati con lo stile e la qualità del cantiere mito della nautica mondiale, perfette idee regalo per le festività

Terza giornata all'Invernale del Circeo

La classifica generale IRC dopo 5 prove e uno scarto vede in testa TAHRIBA l’Elan E5 dello skipper Francesco Di Diodato portacolori del Nautilus Yacht Club con al timone Pino Stillitano

L’Ocean Film Festival World Tour fa tappa a Roma

Kayak, surf, vela, esplorazione subacquea: una selezione di medio e cortometraggi per tutti gli appassionati di mare e avventura - Il 20 novembre al cinema Moderno ore 20:15

Francesco Cappuzzo campione nazionale Wave Windsurf per la seconda volta

Il campione in carica ha prima battuto nella finale del single elimination il milanese Jacopo Testa, campione nazionale Freestyle 2017, giunto terzo, e nell'avvincente finale del double elimination ha sconfitto di misura Andrea Rosati

Progetto "PrimaVela": la Vela sul lago Maggiore

Vela GO è l’ente promotore ed organizzatore di “PrimaVela” che ha dato l’opportunità a una cinquantina di ragazzi dell'Istituto Marcelline di Arona di avvicinare una disciplina sportiva

Volvo Ocean Race: un fine settimana di fuoco

Gli appassionati che seguono la cartografia elettronica, le posizioni e le classifiche della Volvo Ocean Race saranno incollati ai loro schermi per vedere come evolverà la situazione e come sarà il prossimo report

Nicolò Renna vince i Campionati Sudamericani Techno Plus

all’altra italiana Giorgia Speciale oro tra le femmine. Nel 2018 dovranno guadagnarsi la convocazione olimpica personale con i risultati conseguiti dopo 3 eventi internazionali

Troostwijk, all'asta uno yacht e la storica "La Spina"

Questo tipo di lotti non sono una novità per Troostwijk che negli ultimi mesi ha indetto aste per diverse imbarcazioni e automobili di lusso.

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci