mercoledí, 29 giugno 2016


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

press    gc32    super series    tp52    mascalzone latino    aziende    dinghy    confederazione armatori    regate    guardia costiera    nautica    b14    azzurra    vele d'epoca    altura   

REGATE

Concluso il Mahyma Half Ton Classic Trophy

concluso il mahyma half ton classic trophy
redazione

Si è concluso il Mahyma Half Ton Classic Trophy, 4° Campionato Nazionale Half Ton Classic, organizzato dal Circolo della Vela di Roma. Dopo due giorni di bastoni nel Golfo di Anzio, la flotta degli Half Ton italiani è partita sabato mattina per disputare la sesta e ultima prova del campionato di classe, un percorso di 75 miglia con l'isola di Ponza da lasciare a sinistra. Lo scirocco previsto ha soffiato a 15 nodi con groppi a fino a 22, costringendo la flotta a bordeggiare con mare formato fino all'isola pontina. La prima barca a passare sotto la Punta della Guardia è stata Purchipetola di Domenico Rega verso le ore 20. Con il tramonto il vento è calato, ha girato a Ovest e ripreso a soffiare a 13 nodi permettendo alla flotta un ritorno veloce verso Anzio, di bolina larga mure a sinistra. Un solo ritiro da segnalare, quello di Eulimene, mente è stata notevole l'impresa dell'equipaggio Cicci VII di Paolo Mirabile che ha concluso la regata dopo aver sistemato un'avaria a una sartia alta.

È Rangiriri, il prototipo Farr 31 dell'armatore Claudio Massucci, barca che vinse nel lontano 1977 la Half Ton Cup di Sydney l'anno stesso del suo varo, ad essersi aggiudicato il premio “Peppino Morasca”, riservato alla prima barca classificata in tempo reale. È stato seguito da Loucura, Farr 31 di serie di Fabrizio Gagliardi, e da Purchipetola, la barca che in tempo compensato è risultata prima classificata nella lunga, seguito da Loucura, Rangiriri ed Elena Celeste.

Al termine della regata, in classifica generale, Elena Celeste di Massimo Morasca ha conservato il primo posto conquistato sui bastoni sin dal primo giorno, dove ha infilato 4 primi su 5 manche disputate. Elena Celeste riprende così il titolo di campione che aveva già fatto suo nel 2010. Questo prototipo in lamellare del 1976 è un “miracolo vivente per tutte le vicissitudini accadute” secondo il suo armatore che ha curato il restauro in modo maniacale e l'ha ottimizzato nel rating (tolto volanti ed accorciato tangone). Oltre allo skipper, tattico e timoniere Massimo Morasca, l'equipaggio di Elena Celeste è composto da Roberto Sorge (tailer), Andrea Orestano (tailer), Mauro Mirenda (drizze), Renato Costi (navigatore) e Pietro Bianchi (prodiere).

Per il restauro eseguito nel rispetto dello spirito originale dell'imbarcazione con materiali ed attrezzature originali, il trofeo Half Ton Spirit Challenge è stato vinto da Donald Duck, il Duck 31 di Vincenzo Mangione che aveva a bordo il velaio Antoine Incarbona e che si è classificato quinto in classifica generale del campionato.

Le prossime tappe del circuito della classe Half Ton Italia sono la Ponza per tutti organizzata dal Nettuno Yacht Club dal 30 giugno al 1mo luglio, una regata costiera organizzata dallo stesso circolo il 6 luglio, l'Asteria Challenge Trophy organizzato dal Circolo della Vela di Roma dal 5 al 9 settembre, la Coppa Italia organizzata dal 21 al 23 settembre dal Club Nautico Roma e, dal 7 al 13 ottobre, il Trofeo Incarbona, organizzato dal Circolo Velico Fiumicino.

Le classifiche complete del Mahyma Half Ton Classic Trophy, 4° Campionato Nazionale Half Ton Classic sul sito www.cvroma.com


11/06/2012 20:19:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Con il Trofeo Bailli de Suffren, la grande vela d'epoca fa tappa a Porto Rotondo

La flotta dello storico trofeo internazionale Bailli de Suffren in arrivo per la prima tappa italiana

A Marina di Pietrasanta sabato e domenica i catamarani della classe UACC

Le acque antistanti il pontile di Tonfano saranno teatro infatti della seconda tappa del circuito nazionale di classe, valida per l’assegnazione del Trofeo “Cesare Tognetti”

A Palermo il Campionato italiano assoluto vela d'altura

Alla prima “chiusura” delle iscrizioni le barche sono già a quota 53. Le previsioni degli organizzatori: arriveremo a 65 barche e sarà record

I progetti dell'Ail affiancano le regate del tricolore Protagonist 2016

I volontari dell' Ail affiancheranno gli organizzatori della manifestazione, capitanati dalla Classe nazionale, con la loro presenza a Limone in occasione della manifestazione velica che richiamerà i più titolati velisti delle rive del Garda

Solitaire du Figaro: a Cowes vince Erwan Tabarly

Prima tappa decisa solo davanti a Cowes, dove Tabarly ha staccato di soli 7 minuti Yoann Richomme

CartOrange cresce: giro d'affari +15% nel 2015, aumento del 50% in tre anni

La più grande rete italiana di consulenti di viaggio ha presentato i dati economici 2015 durante la convention annuale a Cinecittà  Studios, che ha visto la partecipazione anche dell'Ente del Turismo di Israele

Spirito libero (Bazzoli-Bianchini) vince il Tricolore Protagonist di Limone del Garda

Il titolo è arrivato dopo 8 regate. Su "Spirito Libero" timoniere era Davide Bianchini (Fraglia Vela D'Annunzio), l'equipaggio composto da Alessandro Del Bon, Mauro Spagnoli, Cesare Togni

Giancarlo Pedote all'International-Moth European Championship

E' appassionante, è completamente nuovo e lontano da tutto quello che ho fatto fino ad oggi. Infatti su 74 partecipanti mi sono classificato 60°

Cinque regate per il Campionato Protagonist di Limone

Brezza termica da sud, campo di gara a Nord di Limone, località Capo Reamol, là dove inizia il regno del windsurf.

Solitaire du Figaro: che partenza da Cowes!

Con 20 nodi di vento, sul mare verde del Solent, il 39 solitari hanno tagliato la linea davanti al Royal Yacht Squadron e al suono dei suoi leggendari cannoni, gli stessi che avevano tuonato per dare il via alla prima Coppa America nel 1851

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci