lunedí, 27 marzo 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

trofeo princesa sofia    vela olimpica    optimist    vela    seatec    suzuki    campionati invernali    regate    libri    melges    classi olimpiche    fraglia vela riva    altura    press    derive   

REGATE

Concluso l'evento Match Race di Meteorsharing

concluso evento match race di meteorsharing
redazione

Si è conclusa domenica 19 marzo a Venezia la due giorni dedicata al match race organizzata da Meteorsharing - l'associazione sportiva presieduta da Alberto Tuchtan - svolta all'interno del Marina Sant'Elena che ha visto la presenza di undici equipaggi provenienti da tutto il Nord Italia.
"Sono molto soddisfatto della riuscita di questo evento - commenta con il sorriso sulle labbra al termine della premiazione Alberto Tuchtan - sia per la quantità di team che hanno partecipato sia per il livello tecnico dei partecipanti. Oltre ai nostri coach Enrico Zennaro e Federica Salvà devo sottolineare la presenza di Giorgio Zorzi, fresco campione europeo e presidente della classe Ufo 22 e di Luca Tosi, il più giovane velista italiano ad aver portato a termine una traversata oceanica in solitario all'età di 23 anni. Positiva anche l'idea di realizzare una classifica dedicata gli equipaggi composti da padri e figli, con ben otto equipaggi che vi hanno preso parte. Devo ringraziare Lucia Mauro, figura fondamentale che da sempre mi supporta nell'organizzazione di questi eventi così come i nostri partner Publiscoop, Be Board per l'abbigliamento offerto a tutti i partecipanti, Santero per il vino 958 ed Amarelli".
Ad avere la meglio, al termine dei quarantuno voli portati a termine, è stato l'equipaggio di Avas Unlimited, che sconfigge in finale il Team Gargantua con a bordo ben tre generazioni della famiglia Coltro: nonno Gianni, i figli Filippo e Marino la nipotina Celeste. È proprio il Team Gargantua ad aggiudicarsi la speciale classifica 'Father&Son' riservata agli equipaggi composti da padri e figli e voluta dagli organizzatori per la concomitanza dell'evento con la festa del papà.
Sul podio anche il team Publiscoop con a bordo Tuchtan padre e figlio, insieme al prodiere Amos Bonfanti che nella finale per il terzo e quarto posto sono riusciti ad avere  la meglio su Laguna Trasporti con Piero e Luca Tosi coadiuvati a prua da Filippo Brazzolotto.
"Grazie alla formula match race, l'interesse dei team e dei supporter accorsi è stato altissimo. Riuscire a rendere alla portata di tutti questa esperienza ha senz'altro lasciato un'ottimo ricordo a chi vi ha partecipato. Con Enrico Zennaro abbiamo cercato di insegnare le basi del match race, spiegando regole e tattiche che normalmente vengono usati negli scontri. Soddisfatti i partecipanti e soddisfatti gli organizzatori!" ha dichiarato Federica Salvà.
"Ancora una volta la formula di regatare all'interno delle darsene si è rivelata vincente in quanto il cambio barche/equipaggi e' potuto avvenire in tempi molto rapidi e ciò ci ha permesso di disputare 41 prove in due giorni: un vero record. Anche dal punto di vista didattico la scelta si è dimostrata azzeccata in quanto sono state tantissime le domande che ci sono state fatte dai concorrenti mentre guardavano le regate degli altri team quindi sono contento di aver dato il mio contributo" è stato il commento di Enrico Zennaro. 


20/03/2017 19:50:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Il Centro Velico Caprera compie cinquant’anni

E per l’occasione ha presentato oggi a Milano il suo progetto di responsabilita’ ambientale, etica e sociale in partnership con realta' di eccellenza

Edd China lascia Affari a 4 Ruote

a nuova produzione americana (Velocity Channel) gli aveva chiesto di non effettuare tutte le riparazioni per risparmiare tempo e soldi. "Questa nuova direzione non mi trova d'accordo, perché penso che venga compromessa la qualità del mio lavoro".

Roma per 1: la vela "No Frills" di Riva di Traiano fa tendenza

Sette solitari e diciannove equipaggi in doppio. Al momento più della metà della flotta in partenza per la Roma per1/2/Tutti non è in equipaggio

Mini 6.50: Andrea Fornaro vince l’Arcipelago 650 in classe Proto

Di nuovo in coppia col canario Oliver Bravo de Laguna Fornaro sembra soddisfatto di questa prima regata italiana della stagione, nonostante le difficoltà dovute ad una messa a punto avvenuta praticamente in acqua

Marina Cala de’ Medici diventa ora anche palestra di preparazione

Palestra di preparazione per gli armatori che hanno di recente acquistato i loro Mylius e si accingono alle prime prove in mare di regata, in attesa dei prossimi appuntamenti a livello italiano, europeo e mondiale

Tavola rotonda al Porto Marina Cala de’ Medici con l’Assessore regionale Stefano Ciuoffo

Temi cardini integrazione Porto-territorio e del prossimo salone di Viareggio

Comandanti e designer al Seatec 2017

Alla 15° edizione due delegazioni di comandanti di grandi yacht e di designer, s’incontrano con le aziende espositrici su tematiche comuni e dedicate

Morgan IV vince il Campionato Invernale di Vela d'Altura di Bari

Vincitori per la minialtura “Cocò” di Natuzzi Vitantonio con Marco Magrone al timone (CN Bari). A loro si aggiungono i vincitori delle diverse categorie e quelli della classe libera

Al via il calendario di attività 2017 del Club Nautico Scarlino

Il Campionato del Mondo TP52 e il Campionato del Mondo Flying Dutchman sono i due highlight di una stagione intensa e variegata

Fincantieri: a Marghera al via i lavori in bacino per “Nieuw Statendam”

Il blocco dell’unità, lungo 11,3 metri, largo 34,8 e dal peso di 260 tonnellate, fa parte della sezione di centro nave di “Nieuw Statendam”, la cui consegna è prevista alla fine del 2018

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci