domenica, 24 marzo 2019

LASER

Conclusa oggi la quarta tappa dell’Italia Cup al Circolo Vela Torbole

conclusa oggi la quarta tappa dell 8217 italia cup al circolo vela torbole
redazione

È stato un week end con condizioni meteo spettacolari, tipiche del Garda, con oltre 15 nodi di vento da sud e sole.
Oltre 300 i laseristi che hanno invaso le acque antistanti Torbole, di cui circa venti stranieri tra i quali spiccava il nome del supercampione Robert Scheidt che ha colto l’occasione per ritornare sul laser prima di iniziare, la prossima settimana, la stagione con il Tp52 brasiliano Onda.
Due i campi di regata disposti, uno dedicato ai 4.7 davanti Torbole, coordinato da Roberta Righetti e l’altro, verso Riva, per Laser Standard e Radial gestito da Luciano Cosentino.
Le regate sono iniziate venerdì, in condizioni inusuali per il lago. L’”Ora”, il vento tipico da sud che arriva nel pomeriggio, non si è steso come al solito e già verso le quattro ha iniziato a diminuire. Non è stato facile per il comitato portare a termine le regate previste: due regate concluse per gli Standard, di cui una ridotta al cancello di poppa, stesso discorso per i 4.7, mentre nella flotta Radial è stata completata solo la prima prova della batteria gialla.
Diverse le condizioni di sabato e domenica. Il Garda si è trasformato nel vero paradiso della vela, regalando due giornate di grande vela, con regate disputate con vento da sud sempre sopra i 14-15 nodi.
Sei prove concluse per la classe Standard, dove domina il nome di Robert Scheidt, primo in quasi tutte le regate ad esclusione della seconda, vinta da Davide Domeneghetti (Circolo Nautico Livorno) e la quarta vinta da Gianmarco Planchestainer (Sez.Vela Guardia di Finanza), secondo in classifica generale.
I Laser Radial, divisi in due batterie, sono riusciti a disputare solo cinque regate, tutte molto combattute. Vince Federico Tocchi (Circolo Nautico Livorno), con ottimi risultati parziali (2-1-1-1- 1), seguito, ad un punto, dal campione europeo in carica Radial Youth Guido Gallinaro (Fraglia Vela Riva).
Anche i Laser 4.7 sono riusciti a terminare il programma. Già sabato erano state concluse cinque prove, per cui questa mattina le flotte sono scese in acqua divise in Gold e Silver. Nella classifica maschile sale sul gradino più alto Cesare Barabino (Yacht Club Olbia), che solo due settimane fa si è laureato campione all’Europeo Laser 4.7 di Patras (Grecia). Nella classifica femminile è una lotta tutta gardesana dove la spunta Chiara Floriani Benini (Fraglia Vela Riva) su Alessia Palanti e Giorgia Cingolani (Circolo Vela Torbole) anche lei neo vincitrice del titolo europeo femminile.
Roberta Righetti, presidente del Comitato di Regata
“Il primo giorno è stato un po’ più difficoltoso. Avevamo poco vento e instabile, per cui abbiamo dovuto ridurre alcune prove. Purtroppo, qui sul Garda, quando c’è vento debole capita che giri, quindi bisogna prendere la decisione al volo se riuscire a salvare una regata oppure perderla. 
Sabato abbiamo fatto regate molto belle con vento sui 12 nodi e direzione stabile. Ci sono stati dei leggeri salti di vento, ma in quel caso sta ai ragazzi saperli gestire tatticamente. Oggi abbiamo disputato una sola prova con vento da sud sui 18 nodi e raffiche che arrivavano anche a 20 – 21 nodi. Sono state tutte regate spettacolari, ma in questo posto non potrebbe essere altrimenti, specialmente in questa parte del lago, che è una vera fabbrica del vento.”
Gianpaolo Montagni, Presidente del Circolo Vela Torbole
“Sono molto soddisfatto di come è andato l’evento, riuscito grazie anche al supporto della Fraglia Vela Riva ed il suo presidente Giancarlo Mirandola, che hanno organizzato uno dei campi di regata, e al Circolo Vela Arco che ci ha dato piena disponibilità. Abbiamo accettato volentieri di ospitare questo evento, nonostante siamo al 50% delle nostre potenzialità ed in una fase di rinnovamento e cambiamenti del Circolo, ma non potevamo farci mancare questa occasione, perché è stato il ritorno della classe Laser a Torbole. I Laser sono sempre stati il fiore all’occhiello del nostro circolo. Quattro anni fa abbiamo iniziato un nuovo progetto con i ragazzi scegliendo come allenatore Fabrizio Lazzerini e stiamo avendo delle belle soddisfazioni dal gruppo: Federica Cattarozzi ha vinto l’anno scorso il mondiale Laser 4.7 e due settimane fa è arrivata seconda al campionato europeo Radial Youth sul Lago di Balaton in Ungheria. Non da meno Giorgia Cingolani, vincitrice del titolo mondiale Under 16 e prima all’europeo Laser 4.7 in Grecia. Abbiamo comunque importanti progetti per il futuro, l’ampliamento della struttura ci consentirà di dare ospitalità anche a tutti coloro che vogliono venire ad allenarsi e poter tenere aperto il circolo al pubblico anche nel periodo invernale.”
La classifica provvisoria delle prime tre posizioni:
Laser Standard (dopo 6 prove)
1. Robert Scheidt (1 – 2-1-2-1 - 1), pt.6
2. Gianmarco Planchestainer – Sez. Vela Guardia di Finanza (7-5-3-1-4 - 2), pt.15
3. Riccardo Vincenzi - Fraglia Vela Malcesine (5-3 -2-4-3 - 11), pt.17
Laser Radial (dopo 5 prove)
Classifica maschile
1. Federico Tocchi - Circolo Nautico Livorno (2-1-1 – 1-1), pt. 4
2. Guido Gallinaro – Fraglia Vela Riva (1-2-2 – 1 -1), pt.5
3. Francesco Viel – Circolo Vela Torbole (ufd – 4-1-2-8), pt. 15
Classifica femminile
1. Matilda Zoy Talluri - Circolo Nautico Livorno (9-7-7-6-7), pt.27
2. Claretta Tempesti – Circolo Nautico Livorno (9-17-5- dnf-21), pt.52 3. Alisè Santorum – Fraglia Vela Riva (18-12-10-17-13)), pt. 52
Laser 4.7 (dopo 6 prove)
Classifica maschile
1. Cesare Barabino – Yacht Club Olbia (3-1-1-9-1 - 4), pt. 10
2. Antonio Persico - R.Y.C.C.Savoia (5-3-1-9-2 - 2), pt. 13
3. Gregorio Moreschi - Fraglia Vela Riva (10-10-3-3-1 - 8), pt. 25
Classifica femminile
1. Chiara Floriani Benini – Fraglia Vela Riva (1-4-4-1-4 - 5), pt. 15 2. Alessia Palanti – Circolo Vela Torbole (1-8-2-2-6 - 12), pt. 23
3. Giorgia Cingolani – Circolo Vela Torbole (9-8-2-4-2 - 7), pt. 23
              


22/04/2018 21:03:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Torre del Greco pronta per il Campionato Nazionale Meteor

Si lavora con lena perché tutto sia pronto per la 46esima edizione del Campionato Nazionale Meteor, quest’anno ospitato del Circolo Nautico di Torre del Greco, in collaborazione con il Club Nautico della Vela e con la Lega Navale Italiana sez. di Napoli

Ambrogio Beccaria al via della Defì Atlantique

Una nuova sfida per Ambrogio Beccaria che, a bordo di Eärendil, è sulla linea di partenza della “Défì Atlantique”, una transatlantica di soli Class 40, dalla Guadalupa a La Rochelle, in Francia

Invernale Otranto: in testa c'è "Il Gabbiere"

La nona regata del campionato invernale ‘Più Vela Per Tutti’ che si è svolta domenica nelle acque di Otranto è stata la più impegnativa del campionato

Roma per 1: il "veterano" Oscar Campagnola teme la bonaccia più del vento

Oscar Campagnola è alla sua quinta partecipazione in solitario. Sabato e domenica prossima i corsi di sopravvivenza ad Anzio. La Garmin premierà con apparati inReach i vincitori di tutte e cinque le regate

Marina di Loano: numeri da record nel 2018

Citata tra le dieci marine più belle a livello internazionale da “Yachting Pages”, nel 2018, Marina di Loano ha ottenuto dal RINA la certificazione MaRINA Excellence 24 Plus, i ‘5 Timoni’ e “50 Gold”

Torna a Pozzallo il premio internazionale "Trofeo del Mare"

Al Mediterraneo e al suo essere elemento di unione, legame indissolubile e centro propulsivo da cui si irradiano flussi e riflussi inarrestabili, è dedicato il “Trofeo del Mare

Spettacolo Swan a Scarlino

Un weekend con vento da quadranti meridionali ha fatto da scenario a tre giorni di vela One Design che hanno visto convergere alla Marina di Scarlino le imbarcazioni della classe ClubSwan 50 e della classe Swan 45.

Genova: Slow Fish al Porto Antico dal 9 al 12 maggio

Petrini: «Giovani di tutto il mondo, venite a Slow Fish e fatelo vostro»

Sul Garda di Gargnano il 41° Trofeo Bianchi

Domenica il Circolo Vela Gargnano aprirà la sua stagione 2019 con il "41° Trofeo Roberto Bianchi" per le classi monotipo (Asso, Protagonist 7.5, Dolphin Mr) e stazza Orc (Offshore Vari)

Paul & Shark Trophy: vincono i russi di Bunker Prince all’ultimo respiro

La classifica generale dopo sette prove quindi vede due team a pari punti, gli inglesi di Blue Haze i russi di Bunker Prince, che tuttavia grazie a migliori piazzamenti parziali si aggiudicano il Paul & Shark Trophy 2019

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci