giovedí, 22 febbraio 2018

B

Chiuse ufficialmente La Lunga Bolina & Coastal Race 2017…e a settembre si replica in Sardegna

In archivio con l’atto ufficiale della premiazione, svolta come sempre nella prestigiosa sede del Circolo organizzatore, l’ottava edizione, carica di emozioni, de La Lunga Bolina & Coastal Race. Una serata di festa alla quale hanno partecipato moltissimi armatori ed equipaggi entusiasti della regata e del suo percorso che si snoda tra le perle dell’Arcipelago Toscano. Alla premiazione erano presenti oltre agli organizzatori e presentatori Roberto E. de Felice, Presidente del Comitato e Alessandro M. Rinaldi, delegato dell’Altura dell’Aniene, tra gli altri: il Presidente del C.C.A Massimo Fabbricini, il vice Presidente della FIV Alessandro Mei, il Presidente della IV zona FIV Giuseppe D’Amico, il segretario generale dell’UVAI Francesco Sette; il Presidente e il direttore generale di Marevivo Rosalba Laudiero Giugni e la vice Presidente Carmen Parisio di Penta che hanno istituito da questa edizione, in collaborazione con Aniene, il premio Occhio alla Pinna.
La cerimonia si è aperta con un cocktail sulla terrazza del Circolo dopo il quale Alessandro Maria Rinaldi ideatore, organizzatore e agguerrito concorrente nella Coastal Race, la regata dedicata agli Este 24 di cui è anche il Presidente di classe, prima di procedere con le premiazioni ha annunciato una nuova imminente avventura: La Lunga Bolina & Coastal Race Sardinia, che si svolgerà a Porto Rotondo dal 22 al 24 settembre 2017, nata dalla prestigiosa collaborazione tra lo Yacht Club Porto Rotondo e il Circolo Canottieri Aniene. Praticamente si replica: i monotipi Este 24 ancora faranno tre giorni di regate costiere diurne e i “grandi” una regata offshore di circa 100 miglia sempre tra le isole fantastiche dell’arcipelago della Maddalena e le Bocche di Bonifacio.
Il Presidente del Circolo Canottieri Aniene, Massimo Fabbricini, ha dichiarato: "Da quando il nostro Circolo ha introdotto questo format di regata, che abbina una regata lunga offshore con una coastal race dedicata ai monotipi di 7 metri, che gareggiano in reale lungo un percorso costiero rispettando i limiti della classe, è stato un crescendo di consensi e di partecipazione e ci sembrava interessante estendere questo modello in altre aree di mare spettacolari come le isole de La Maddalena. Quando ci si è presentata l'occasione di collaborare con lo Yacht Club di Porto Rotondo, abbiamo colto subito questa opportunità per montare insieme a loro una regata spettacolare di 100 miglia tra le Bocche di Bonifacio e le isole dell'Arcipelago della Maddalena fino a Tavolara, dando vita alla versione sarda de La Lunga Bolina. Grazie all'entusiasmo dei nostri soci organizzatori abbiamo coinvolto i vertici dello YCPR per replicare questo nostro format, facendo rivivere i fasti delle regate d'altura in quello straordinario scenario della Costa Smeralda" .
Roberto Azzi, Presidente dello YCPR, ha così commentato questa nuova iniziativa: “Lo Yacht Club Porto Rotondo è felice di avere stretto recentemente un rapporto di Gemellaggio con il Circolo Canottieri Aniene: è un atto, questo, che ci onora molto. L’unione dei due Guidoni ci ha dato lo stimolo per iniziare, insieme, un percorso di collaborazione sociale e sportiva, come in occasione del Nazionale Este 24, svoltosi nel mese di settembre dello scorso anno. Nel 2017, sarà la tappa Sarda de “La Lunga Bolina” a vederci co-organizzatori dell’importante evento. Spero tanto che il 125° compleanno del C.C.A. segni l’inizio di una lunga e duratura amicizia e collaborazione con lo Yacht Club Porto Rotondo.
Molta passione anche nelle parole di Alessandro Maria Rinaldi: "Con il nostro solito entusiasmo sportivo, abbiamo avuto l'occasione di organizzare in Sardegna la 5ª tappa del Circuito Nazionale Este24 – ha dichiarato nella sua qualità di Presidente della Classe di monotipi E24 - e abbiamo pensato che fosse affascinante regatare per miglia e miglia dentro le Isole e lungo la Costa Smeralda, così i due Club gemellati ci hanno proposto di inserire la costiera all'interno di una regata con il format vincente de La Lunga Bolina dandoci la risposta che attendevamo: La Lunga Bolina & Coastal Race Sardinia 2017!"
Le premiazioni poi sono iniziate con la consegna dei premi speciali. Rosalba Giugni ha consegnato la targa per il concorso Occhio alla Pinna all’imbarcazione E24 Supersilvietta di Michelangelo Tardioli, che ha vinto grazie all’avvistamento documentato di una tartaruga marina. La Coppa Francesco Caravita di Torritto, per l’equipaggio più giovane è andata a Tarantella dell’associazione CVR-Asd Anemos. Ad aggiudicarsi il Trofeo Challenger Lega Italiana Vela, cansegnato dal suo Presidente Roberto E. de Felice, per il Circolo meglio classificato, il Reale Circolo Canottieri Tevere Remo. Grande festa da parte del circolo e degli armatori per Giancarlo Gianni fondatore della sezione Vela del Circolo Canottieri Aniene e ideatore della regata, che vince il trofeo per il primo in tempo reale, stabilendone anche il record.
A seguire Roberto Emanuele de Felice, il “General Manager” de La Lunga Bolina, ha distribuito tutti i premi delle varie categorie in gara e nelle classi Offshore e Alessandro Maria Rinaldi quelli della Classe Este 24.
Alla fine c’è stato ancora il tempo per un ultimo drink sulla terrazza del Circolo, addobbato a festa per l’occasione, dove gli intervenuti si sono trattenuti fino a tardi. A loro e a tutti i partecipanti…arrivederci alle prossime!


12/05/2017 20:58:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

La X-Yachts Med Cup 2018

L'evento che coniugherà un week end di regate a momenti di socializzazione tra armatori, si svolgerà nel golfo del Tigullio, a Chiavari nei giorni 18-20 Maggio

Wine: Prosecco e Chianti star sul web

Kristina Isso a Londra con la sua Prosecco House e Sting in Toscana hanno catalizzato l'attenzione sul web in questa settimana. Cordoglio per la morte di Bruno Giacosa, storico produttore di Barolo e Barbaresco. Due vini foggiani premiati in Giappone

Volvo Ocean Race: Turn the Tide on Plastic incontra barca alla deriva

Turn The Tide on Plastic ha avvistato Sea Nymph mercoledì 14 febbraio a circa 360 miglia ad est di Guam (VIDEO)

Nasce Seatec Academy, un centro di formazione per ingegneri e architetti nautici

In programma dal 5 al 7 aprile, IMM CarraraFiere lancia Seatec Academy un’offerta formativa rivolta ai professionisti della nautica da diporto che necessitino di CFP, Crediti Formativi Professionali

Ferretti Group conquista anche l’America

Al “Miami Yacht Show” il Gruppo espone 17 modelli, fra cui tre première per il mercato statunitense: Custom Line Navetta 33, Riva 56’ Rivale e Ferretti Yachts 920

Fumo in spiaggia, la sfida verde di Bibione

Permane il divieto sulla battigia, mentre sotto l’ombrellone si punta a un patto con i turisti

Gommoni a gas e con tecnologia Foil il progetto di Coastal Boat e Newtak

Le due importanti innovazioni emerse, che potrebbero rivoluzionare il settore della nautica, sono HEB (Hybrid Ecological Boat) e FRB (Foil Rubber Boat).

De Magistris: “Nauticsud, bilancio positivo per l’economia del mare”

63mila presenze e trend positivo di vendite, il resoconto del 45° salone nautico di Napoli. Nauticsud Award 2018 per le aziende: Nautica Salpa, Coastal boat e Rivellini design

Invernale West Liguria: vittoria per MC SEAWONDER

Seguito al 2° posto da ANGE TRASPARENT II di Valter Pizzoli (Yacht Club Monaco) e Terzo Classificato CRISTIANA TI. di Emilio Milanino (Yacht Club Aregai)

Rinviata causa allerta meteo la ripresa del Memorial Pirini

È al comando il vincitore delle ultime due edizioni, Kismet, armato da Francesca Focardi e timonato da Dario Luciani, battente bandiera del circolo ospitante

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci