venerdí, 21 luglio 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

guardia costiera    circoli velici    windsurf    melges 32    benetti    formazione    nautica    fincantieri    mini 6.50    optimist    trofeo del mare    vela    press    cambusa    derive    america's cup    cala de medici    disabili   

REGATE

ChioggiaVela, Il Moro di Venezia si aggiudica la V edizione

chioggiavela il moro di venezia si aggiudica la edizione
redazione

Un weekend di sole e clima estivo è stato la cornice perfetta per la V edizione di ChioggiaVela, la manifestazione nata grazie alla volontà ed alla collaborazione tra il Circolo Nautico Chioggia ed il Comune di Chioggia, con lo scopo di riproporre la centralità della vita di mare in una città tradizionalmente, culturalmente ed economicamente votata al mare.
Un fine settimana intenso, ricco di appuntamenti iniziati già giovedì 22 e venerdì 23 con le prime regate del Trofeo Meteorsharing, disputato con equipaggi a bordo di 4 imbarcazioni monotipo su un percorso lagunare dinnanzi la sede del sodalizio velico locale.  Venerdì sera l'auditorium San Nicolò a Chioggia ha quindi ospitato la serata dal titolo "Silvia Zennaro alle Olimpiadi, dalle qualificazioni a Rio 2016", presentata ed introdotta da Dario Malgarise, dove la velista chioggiotta ha avuto modo di illustrare tutto il proprio percorso sportivo nel corso del quadriennio. 
Sabato 24 la vela ritorna protagonista del programma della manifestazione, con la disputa del Trofeo Sopraiventi riservato alle imbarcazioni con progetto pluriventennale, da quest'anno aperto anche alle imbarcazioni più moderne grazie all'inserimento della categoria Sottoiventi. Ad aggiudicarsi la regata è Victory di Pirrami Raffaella, vincitore anche della categoria Sopraitrenta. In classe C vittoria di Maramao, l'Este 24 di Davide Ravagnan mentre in classe D la vittoria va a Strafantino di Ferro Massimiliano. Nella categoria Sottoiventi vittoria di Movida dell'armatore Leuci Emanuele in classe M e di Impetuosa di Dario Mesini in classe A. Grandi emozioni e tanto entusiasmo anche per la Meteor al Crepuscolo, dove 14 meteor al tramonto si sono sfidati al tramonto in uno scenario spettacolare ed unico che solo il bacino di Vigo, nel pieno centro storico di Chioggia. Ad aggiudicarsi l'edizione 2016 della Meteor al Crepuscolo è Asyatico di Corrado Perini, che ha preceduto Anemos di Tom Stahl e Marasca di Augusto Toson.
Domenica 25 è tradizionalmente la giornata dedicata al main event della manifestazione, con la disputa del Trofeo ChioggiaVela che ha visto la partecipazione di circa 40 imbarcazioni. Ad aggiudicarsi la line honours - su un percorso accorciato e terminato davanti la bocca di porto di Chioggia a causa del poco vento - è Il Moro di Venezia, la storica imbarcazione voluta da Raul Gardini per prendere parte alla Coppa America agli inizi degli anni 90 e timonata per l'occasione dall'olimpionica Silvia Zennaro. Seconda posizione per Artemisia di Giorgio Penzo che ha preceduto  l'Ufo 28 di Alessio d'Avanzo arrivato terzo.
Entusiasta il commento dello skipper de Il Moro di Venezia al termine della regata:"Come ho sempre dichiarato la nostra barca con meno di sei nodi fa fatica a trovare la giusta velocità, e  qualche avversario temibile lo avevamo. Quando poi l'aria si è assestata sui sette-otto nodi abbiamo iniziato a trovare la giusta velocità ed il giusto passo. La giornata è stata meravigliosa ed il team fantastico, ci siamo divertiti molto. Siamo molto contenti perché eravamo venuti qui per riconquistare il titolo e ci siamo riusciti."
Giornata da ricordare anche per Silvia Zennaro, madrina della quinta edizione di ChioggiaVela che dichiara:"È stata una bellissima esperienza regatare sul Moro perché non ero mai stata su una barca più grande di sedici metri, quindi per me è stato molto emozionante e suggestivo salirci. Sono contenta perché fin da subito ho trovato una certa sincronia con la barca e l'equipaggio ed abbiamo fatto una bella regata e siamo riusciti a vincere."
A bordo de Il Moro di Venezia anche un ospite speciale, Daniele Scarpa vincitore di una medaglia d'oro e una d'argento alle olimpiadi di Atlanta 1996 nel canottaggio che a terra spiega:"Ho trovato un 'equipaggio di persone pure e capaci, è stata una bella esperienza di vita. Io avevo già fatto una avventura simile quando sono stato a bordo del trimarano di Soldini con il ruolo di grinder, ma oggi con una regata così tattica e con Silvia Zennaro al timone ho imparato i meccanismi di questa splendida barca."
Ottimo risultato - quarti in reale e vincitori di categoria - anche per l'Italia Yacht 9.98 di Darsena le Saline, che a bordo aveva un equipaggio inedito formato da clienti del Marina e dai professionisti Enrico e Nicola Zennaro per il progetto "Sail with the Champion". "È stata una giornata diversa dal solito - ha commentato Enrico Zennaro, testimonial di Darsena le Saline - perché solitamente partecipo alle regate con l'obiettivo di vincere, invece oggi l'obiettivo era far conoscere meglio lo sport della vela ed i dettagli tecnici ad essa legati all'interno di una regata a persone con magari non avevano molta esperienza. Ce la siamo comunque cavata molto bene perché siamo arrivati quarti assoluti con una barca di dieci metri e meglio di così non poteva andare."
Ad aggiudicarsi le vittorie di classe nella categoria crociera sono stati: Platine, il catamarano F40 di Baldan Gianluca, nella categoria multiscafi, Movida di Leuci Emanuele in classe A, Dany di Casson Mauro in classe C Tormentino di Bellemo Michele in classe E e Bussolotta di Pomello Raffaella in classe F. Mentre in categoria regata le varie vittorie di classe sono andate a: Il Moro di Venezia in classe M, Artemisia di Giorgio Penzo in classe A, Sugar di Enrico Zennaro e Darsena le Saline in classe B, Non c'è problema di Alessio d'Avanzo in classe C e Maramao di Davide Ravagnan con il progetto Tutta ChioggiaVela in classe E. Vincitore del Trofeo Adriatic Lng e del Trofeo Corazza è stato Il Moro di Venezia, mentre il Trofeo  Memorial Stefania Testoni è andato Movida di Leuci Emanuele.
In sede di premiazione a prendere la parola per primo e fare gli onori di casa è il presidente del Circolo Nautico Chioggia Stefano Penzo:"Vedere così tanta gente nel nostro Circolo mi riempie il cuore di gioia. Molto spesso sento parlare di foil o regate con circuiti spettacolo come futuro della vela, ma io penso che il vero futuro di questo meraviglioso sport siano manifestazioni come ChioggiaVela, che avvicinano sempre più persone a questo magnifico mondo."
Presente alla cerimonia di premiazione anche il Vicesindaco della città di Chioggia Marco Veronese che ha dichiarato:"Lo sport della vela contribuisce in modo fondamentale nell'ambito culturale, sportivo e sociale all'interno di una comunità e questa edizione di ChioggiaVela ne è sicuramente un esempio. Ci tengo a ringraziare, da parte di tutta l'amministrazione comunale che oggi sono qui a rappresentare, tutti gli organizzatori per l'ottimo lavoro svolto."
A fare un bilancio della manifestazione è il direttore sportivo del Circolo Nautico Chioggia Corrado Perin:"Siamo stati molto fortunati con il tempo, non tanto con il vento. Nella giornata di sabato purtroppo l'aria troppo debole ha fatto terminare il Trofeo Sopraiventi solo a poche imbarcazioni, mentre in serata per il Trofeo Meteor al Crepuscolo la termica lagunare ci ha salvato con una bella edizione del Trofeo. Domenica abbiamo dovuto attendere un po che l'aria si stabilizzasse ma siamo riusciti lo stesso a far terminare a tutti una bella regata. Siamo fermamente convinti nella forza di questa manifestazione e fin da subito ci metteremo al lavoro per preparare al meglio la prossima edizione".
Positiva anche la serata di beneficenza organizzata dalla locale Pro Loco ed inserita all'interno del programma di ChioggiaVela, come spiega il presidente della Pro Loco di Chioggia e Sottomarina Marco Donadi:"Per la Pro Loco è un onore partecipare a questo evento, la vela a Chioggia è una realtà forte, una realtà in cui tutti dobbiamo crederci per migliorare sempre più questa manifestazione. Nel programma di ChioggiaVela era stata inserita anche la serata di beneficenza in favore delle popolazioni terremotate, dove sono stati raccolti circa 7500,00€ che andranno interamente devolute alle popolazioni vittime del terremoto."


26/09/2016 22:13:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Podio d'argento per Elisa Navoni

La Fraglia Vela al Laser Radial Youth European Championships 2017

Su Rai 2 un documentario sul velista Gaetano Mura

Nel programma Human Files, condotto dal regista e giornalista Luca Rosini,sono in programma 23 reportages, prodotti da Rai Cultura, RAI 2. Copeam e in coproduzione con 35 televisioni pubbliche di tutto il mondo

Ferrari-Calabrò in Medal Race

Il Comitato ha issato intelligenza a terra fino alle 15, gli equipaggi sono scesi in acqua per partire intorno alle 16 con vento sui 12/14 nodi che hanno concesso di disputare tre belle prove

Slam sulle ali della Foiling Week

Presenti anche le Ambassador di Slam Alice Linussi e Francesca Russo Cirillo, atlete triestine della Società Velica di Barcola e Grignano, campionesse mondiali di 420, presto alla conquista del mondo dei 470

Russian Bogatyrs ipoteca il titolo di Campione Europeo Melges 20

La terza e penultima giornata di regate ha visto la disputa di due prove, che portano a sei i risultati utili per la classifica generale e permettono il subentro dello scarto

Ferretti Group cresce in Benelux: accordo con Yacht Consult B.V.

La nuova dealership prevede la commercializzazione e la distribuzione in esclusiva delle flotte Ferretti Yachts, Riva e Pershing in Belgio, Olanda e Lussemburgo

I Farr 40 battono il Maestrale: iniziato il Rolex Farr 40 World Championship

Le condizioni impegnative, con vento teso fino a trenta nodi e mare "corto", hanno messo alla prova la tenuta delle imbarcazioni e degli equipaggi, scesi in acqua solo nel tardo pomeriggio in attesa di un leggero calo del Maestrale

A Trieste 16 regate e bora protagonista

Spettacolo a PortoPiccolo con una giornata di vento perfetto. È il Circolo della Vela Bari a chiudere in testa il Day 1 di regate.

Day 2 Europei Soling: l’ungherese Litkey allunga

Vento forte sui 20-22 nodi e ulteriori 2 regate (5 finora). Domenica la conclusione, mentre sabato con la sesta prova si inserirà uno scarto

Blair Tuke sale a bordo di MAPFRE, alla caccia del grande triplete della vela

Il neozelandese Blair Tuke farà parte dell’equipaggio di MAPFRE nell’edizione 2017/18 della Volvo Ocean Race e potrebbe diventare il primo velista della storia a ottenere il grande triplete: oro olimpico, Coppa America e Volvo Ocean Race

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci