sabato, 22 settembre 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

tp52    salone nautico di genova    perini cup    attualità    manifestazioni    press    rs feva    mini 6.50    vela paralimpica    roma giraglia    vele d'epoca    regate   

CENTRI VELICI

Charlie Victor Charlie Storie di vento di vela e di mare

charlie victor charlie storie di vento di vela di mare
redazione

Il CVC Centro Velico Caprera compie 50 anni e per festeggiare questo importante anniversario ha scelto di raccontarsi in un libro. Ricordi, personaggi e accadimenti si avvicendano tra le pagine di CHARLIE VICTOR CHARLIE Storie di vento di vela e di mare e danno vita a una narrazione fatta di straordinarie fotografie e di parole intense e sincere. Un progetto che ripercorre la storia di quest’associazione fondata nel 1967 dal Touring Club Italiano e dalla Lega Navale Italiana, sotto l'Alto Patronato della Marina Militare Italiana.
CHARLIE VICTOR CHARLIE Storie di vento di vela e di mare - Touring Club Editore è il risultato di un lavoro corale che ha visto coinvolti istruttori, allievi ed ex-allievi del Centro Velico Caprera. Ognuno ha dato il proprio personale contributo alla definizione di un’opera poliedrica, che ha preso forma grazie all’esperienza editoriale di due istruttori del CVC, Alberto Coretti e Floriana Cavallo, fondatori del magazine dedicato al mare Sirene. Al progetto hanno preso parte anche il fotografo Omar Sartor, Sergio Juan che si è occupato dell’art direction e Luca Zanoni, altro istruttore CVC, in qualità di photo editor.
Realizzato in un formato che valorizza i contenuti fotografici, CHARLIE VICTOR CHARLIE Storie di vento di vela e di mare è anche il frutto di una ricerca sull’identità della scuola attraverso il lettering. Sono emersi due caratteri tipografici di grande personalità che hanno caratterizzato la storia del CVC: il rigoroso Helvetica che per molti anni ha contraddistinto la scuola nella sua veste ufficiale (programmi, locandine, brochure) e lo Stencil che, con il suo allure rétro, un tempo veniva utilizzato per la segnaletica della base di Caprera e per scrivere i nomi delle barche sulle stesse.
Due caratteri tipografici per due poli diversi, Milano e Caprera; per due ecosistemi differenti, terra e mare; per due percorsi comunicativi distinti, razionale ed emotivo. Il concept grafico del libro nasce proprio con l’intento di valorizzare questo dualismo tipografico e identitario, all’interno di una visione grafica fresca e contemporanea. Anche la scelta di utilizzare carte riciclate Favini, oltre a sottolineare il ruolo di CVC nella tutela dell’ambiente, va nella stessa direzione: una carta di grande modernità che, per la sua natura materica e tattile, evoca il mondo ruvido e slavato “degli oggetti di mare”.
Il volume diventa così uno straordinario mezzo per vivere un’esperienza inedita di quello spirito e di quei valori che da 50 anni accompagnano la vita del Centro Velico Caprera. Il ritmo del racconto è cadenzato dalla scansione per decenni della sua storia.
Quello raccolto nel libro è un prezioso patrimonio culturale e umano che il CVC Centro Velico Caprera vuole condividere con tutti coloro che desiderano, anche solo per un momento, avvicinarsi a uno stile di vita unico e a un'esperienza indelebile. Una testimonianza autentica di una realtà eccezionale che è riuscita a coniugare perfettamente gli aspetti di sostenibilità sociale e quelli sportivi/formativi.
CHARLIE VICTOR CHARLIE Storie di vento di vela e di mare rivela una piccola grande storia italiana che attraverso le persone, ha cambiato il modo di andare per mare; racconta un approccio alla vela e alla natura vigoroso e diretto, che difficilmente trova eguali: il CVC Centro Velico Caprera, con una flotta di cento imbarcazioni, 2.000 istruttori volontari, 120mila allievi, ha alfabetizzato alla vela tre generazioni di ragazzi e oggi guarda al futuro facendosi carico di nuova responsabilità nei confronti del mare, dell’ambiente, ma soprattutto dell’uomo.
La magia del CVC Centro Velico Caprera si rinnova immagine dopo immagine, racconto dopo racconto, pagina dopo pagina in questo nuovo volume che sorprende fin dalla sovra-copertina che si dispiega in un grande poster con mappa dell’isola e i piani velici di tutta la flotta della scuola in questi primi cinquant’anni.


29/05/2017 20:13:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Roma/Giraglia, ecco le sfide in acqua

Sedici gli iscritti ad una settimana dal via, con tre solitari e l'atteso ritorno alle corse di Mario Girelli

Enoshima: un bel Bronzo per Di Salle/Dubbini

Niente vento ad Enoshima, campo di regata prescelto per Tokio 2020 e per il nostro equipaggio del 470F resta il bronzo

Italiano Hansa 303, vincono Cocconi/Ghio

Ennesima dimostrazione che il mare può essere accessibile a tutti in questo splendido campionato nazionale Hansa 303

Enoshima: l'Italia argento e bronzo nei Nacra 17

Nella prima delle due ultime giornate di Medal Race della Japan World Cup Series 2019 di Enoshima, arrivano due medaglie per la squadra italiana, un argento ed un bronzo nella classe Nacra 17

Nuotare a Capo Horn

Primo italiano a partecipare e competere nell’ICE Swimming, Chiarino ha all’attivo diversi altri primati come atleta italiano, tra cui la traversata a staffetta dello Stretto di Bering dalla Russia agli Stati Uniti nel 2013

Giorgio Zorzi con Ale Gaoso e Mara Trimeloni Campioni Italiani UFETTO 22

Il Campionato Italiano Ufetto 22 va a "Gmt-Econova" di Giorgio Zorzi, Club Diavoli Rossi Desenzano. A bordo con lui c'erano Alessandra Gaoso e Mara Trimeloni.

Compagnia della Vela: regata Lui e Lei 2018

Prenderà il via domani domenica 16 settembre alle ore 13.00 la 26a edizione della Lui e Lei. La regata di coppia, dal format originale che vede un uomo e una donna regatare in doppio in barca

Al via negli USA il Campionato Mondiale Paralimpico

Sono iniziate martedì 18 settembre le regate valevoli per il Campionato del Mondo Paralimpico in corso di svolgimento a Sheboygan nella contea di Sheboygan, Stato del Wisconsin, USA

L'Europeo Melges 20 va a Brontolo

Brontolo di Filippo Pacinotti conquista il circuito europeo Melges 20. Russian Bogatyrs di Igor Rytov firma la tappa di Cagliari

Este 24: Marco Flemma leader con il suo Ricca d'Este

Classifica molto compressa, vede Ricca D’Este dominare con un impressionante 3,1,1,1,3 davanti a La Poderosa 2.0 di Ugolini con due punti di ritardo e Esterina di Maurizio Galanti a dieci punti

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci