lunedí, 24 aprile 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

moth    optimist    29er    fraglia vela riva    vela olimpica    laser    nautica    star    fraglia vela    duecento    barcolana    ferreti group    brindisi-corfù    press    altura   

NAUTICA

Cantieri Navali Austin Parker sigla un importante accordo commerciale con l'americana Chris-Craft


Anno importante il 2016 per i Cantieri Navali Austin Parker: il costruttore toscano dei classici yacht, nati dal raffinato design dell'architetto Fulvio De Simoni, sigla un importante accordo commerciale con l'americana Chris-Craft per la produzione di un modello denominato 42 Commander, presentato a luglio alla rete mondiale dei dealer presso il quartier generale di Sarasota (Florida). Da agosto, nel cantiere pisano, è iniziata la produzione in serie del modello che prevede 2 vari al mese per i prossimi 3 anni. Il Commander 42, presentato in prima europea a Cannes è ospitato al Salone Nautico di Genova presso lo stand di Austin Parker. Le novità riguardano anche la propria gamma che si andrà ad arricchire della nuova ammiraglia, uno yacht di 74 piedi il cui progetto viene presentato al Salone Nautico di Genova e la cui costruzione è prevista nel 2017.
Questo nuovo corso del brand Austin Parker è frutto del rinnovamento del management e dello staff dei collaboratori, dei grandi investimenti ed energie profuse, conseguenza di un cambio di passo che, negli ultimi 3 anni, ha portato alla costruzione di una rete commerciale capillare (nazionale ed internazionale, con particolare attenzione agli USA), rendendo il brand sempre più solido e conosciuto nel mondo.

NUOVO PROGETTO AUSTIN PARKER 74 FLY S

L' Austin Parker 74 Fly S è la prima unità della nuova linea di yacht, da 74 a 104 piedi, che i Cantieri Navali Austin Parker si apprestano a lanciare, dopo aver affermato la propria linea di yacht “classici” da 36 a 72 piedi.
Il nuovo 74 Fly S si fa notare per l’eleganza e per alcune soluzioni tecniche ed estetiche particolari: il progetto ha sviluppato un concetto di imbarcazione che, pur mantenendo lo stile e il design “classico” del brand, adotta soluzioni tipiche delle “navette” così da rendere comoda la vita a bordo: un esempio sono gli ampi e protetti walk-around laterali che corrono, a bordo alto, lungo le fiancate. A prua, un innovativo bow-space rende piacevole il soggiorno di più persone che dispongono di sedute e prendisole.
Il flybridge è una delle parti più caratterizzanti dello yacht: per effetto dei montanti ad “ala" laterali, quest’area sfrutta quasi totalmente la larghezza del baglio consentendo di offrire agli ospiti, oltre alla piscina Jacuzzi, l’angolo bar, la zona pranzo, il grande prendisole e la plancia di guida.
Il flybridge, protetto da un top che può essere aperto, ha un doppio accesso: dal pozzetto tramite una scala incassata nella murata e dal salone principale, con una scala che resta contenuta nella torretta che fa da colonna portante dell’hard-top.
A poppa, una piattaforma idraulica scende sotto il livello dell’acqua e serve il grande hangar che ospita tender, jet-ski e water-toys.
All'interno, colpiscono la grande luminosità degli ambienti, interamente realizzati su misura, e l'attenzione per i dettagli, curati in ogni aspetto: tecnico, estetico e funzionale.
L'ampia suite armatoriale, è situata a centro scafo per sfruttare le massime dimensioni del baglio e il massimo comfort: il grande bagno di servizio ha il wc separato e la vasca da bagno separata.
Gli spazi sono paragonabili a quelli di uno yacht di dimensioni molto superiori.
In totale, il layout prevede ben 4 cabine doppie, servite ognuna dal proprio bagno e una cabina a 3 letti, con bagno di servizio, per l'alloggio dell'equipaggio, totalmente separata e indipendente a poppa.
Il progetto ha inoltre tenuto conto della vocazione crocieristica dello yacht, prevedendo la possibilità di scegliere fra la versione “planante” e la versione “dislocante”, in modo da interpretare, in fase costruttiva, le esigenze dell’armatore.
Ancora una volta, l’intuizione e la creatività del progettista Fulvio De Simoni, di concerto con l’ufficio tecnico e commerciale del Cantiere, ha prodotto un “grande classico” destinato a portare sempre più lontano il brand Austin Parker.
La produzione e il varo della prima unità sono previsti nel 2017.


22/09/2016 21:18:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

FLASH - Naufragio Rimini: ci sarebbe 1 morto accertato

L'imbarcazione si è schiantata contro la scogliera a causa delle forti raffiche di vento

Il CNRT contro i "Furbetti del Trackerino"

Dalla prossima regata verranno certificati i tracking delle barche e la loro traccia costituirà una prova in sede di proteste

Naufragio Rimini: recuperati i corpi dei tre dispersi

Tutti veronesi i componenti dell'equipaggio. La barca stava entrando importo per le pessime condizioni del mare

Roma per Tutti: vittoria di classe e 2° posto assoluto per Shirlaf

Grande prova del Red Devil Sailing Team, che ha condotto al massimo delle prestazioni lo Swan 65 Shirlaf di Giuseppe Puttini, conquistando in condizioni meteo sfavorevoli il successo nella propria classe e il secondo posto in graduatoria generale

Torna la Duecento: la XXIII edizione dal 5 al 7 maggio

A meno 2 settimane dal via, oltre 50 iscritti

Conclusa la 30ª edizione di Pasquavela a Porto Santo Stefano

Low Noise II in classe ORC, Pierservice Luduan in classe IRC A e Faster 2 in classe IRC B sono i vincitori finali

Prosecco moldavo? No grazie!

La questione riguarda la vicenda – ben nota al Consorzio Prosecco Doc - del "Prosecco Pronto", prodotto in Moldavia dalla Bulgari Winery

Torna Corri sull’acqua – Windsurf 4 Amputees

Oltre 20 ragazzi con diverse amputazioni agli arti inferiori grazie ai quali è stato possibile, modificando l'aspetto tecnico e la didattica, studiare e approfondire le problematiche specifiche per l'apprendimento del windsurf

FIV: un concorso per il Poster della Coppa Primavela

Il disegno di Letizia Turturiello vincitore nel 2016

Il 7 maggio diecimila vele di solidarieta’ per i terremotati di Amatrice

I fondi saranno utilizzati senza alcuna detrazione per l'acquisto e la consegna, direttamente nelle mani dei beneficiari, di materiali e attrezzature necessarie per le scuole delle zone colpite dal sisma

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci