martedí, 28 marzo 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

trofeo princesa sofia    vela olimpica    optimist    vela    seatec    suzuki    campionati invernali    regate    libri    melges    classi olimpiche    fraglia vela riva    altura    press    derive   

NAUTICA

Canados 808 Maximus prima unità venduta e pronta al varo

canados 808 maximus prima unit 224 venduta pronta al varo
redazione

La consegna del primo 808 è prevista all’inizio di Luglio 2017. La carena a step è attualmente in costruzione e uscirà dallo stampo a inizio febbraio, mentre gli stampi della coperta e delle sovrastrutture sono già terminati. 
La laminazione dell’intera sovrastruttura inizierà a metà febbraio e sarà realizzata in Kevlar/Aramat, così da ridurre i pesi e aumentare la stabilità abbassando il baricentro.
Il primo 808 sarà motorizzato con due V12 MAN - 1,900 hp con trasmissione V-Drive, che consentiranno a Maximus di raggiungere una velocità di crociera che supera i 25 nodi e una massima di oltre 30 nodi.
Come tutta la produzione Canados, gli interni dell’808 Maximus saranno interamente customizzabili grazie agli arredi completamente su misura, che seguono i più elevati standard qualitativi.
Maximus sarà disponibile in due differenti layout del flybridge e tre diversi layout interni, con quattro e cinque cabine. Il primo di questi propone due suite armatoriali, una posizionata sul ponte principale e l’altra sul lower deck, dove si trovano anche altre due cabine gemelle. Il secondo layout disponibile sarà caratterizzato da una cabina VIP e due cabine ospiti sul ponte inferiore. Su richiesta, l’808 sarà disponibile anche con un layout di cinque cabine, suddivise tra suite armatoriale sul ponte principale e quattro cabine ospiti su quello inferiore: una soluzione assolutamente unica su uno yacht di queste dimensioni.
La prima unità Canados 808 è in costruzione nella versione con due cabine armatoriali.CANADOS 808 MAXIMUS – ECCO COSA LO RENDE UNICO!
Lo yacht designer romano Marco Casali è stato assegnato un obiettivo estremamente chiaro: questo nuovo modello doveva mantenere il DNA “modern-classic” di un cantiere che ha alle spalle 70 anni di storia e al tempo stesso introdurre nuove soluzioni per garantire tutte le comodità e le possibilità di utilizzo di uno yacht di oltre 30 metri.
 
Questo significava:
Ottimizzazione del pozzetto di poppa
Camminamenti laterali ampi e ben protetti
Una lounge sul ponte di prua e una zona prendisole
Doppio salone sul ponte principale
Un bagno giorno sul ponte principale
Master suite sul ponte principale
Massima privacy per armatore, ospiti ed equipaggio
Garage per il tender
Versioni a 4 o 5 cabine
In breve, a Casali è stato chiesto di portare, su uno yacht di 24,60 metri con una lunghezza CE di 23,10 metri, tutte quelle comodità e i comfort che solitamente si trovano su yacht di oltre 30 metri. Una sfida resa ancora più complicata dai parametri fissati dall’ufficio tecnico Canados che avevano come obiettivo principale il mantenimento delle leggendarie qualità di navigazione che da sempre hanno costituito un punto di forza del cantiere.
 
OTTIMIZZAZIONE DEL PONTE DI POPPA 
L’intera area di poppa è stata rivisitata per offrire un feeling pari a quello di un superyacht. La passerella idraulica extralarge sarà installata in posizione centrale e potrà essere adattata anche al passaggio di una sedia a rotelle. Di conseguenza, il classico divano trasformabile di poppa è stato sostituito da due terrazze. Queste sono parzialmente sospese al di sopra della piattaforma bagno (che funge anche da tender lift), garantendo così un maggiore spazio vivibile sul ponte.
Entrambe le balconate a L sono equipaggiate con un tavolo che può essere trasformato in un grande prendisole.
La classica porta scorrevole del salone è stata sostituita da una veranda vetrata realizzata con due pannelli in grado di ruotare di 180 gradi. Qui troviamo la sala da pranzo che può diventare parte integrante degli interni come degli esterni semplicemente ruotando i pannelli vetrati.

Grazie al suo baglio massimo di 6,26 metri, il Canados 808 Maximus presenta camminamenti laterali particolarmente confortevoli e in grado di garantire un passaggio da poppa a prua in totale sicurezza anche in navigazione. I camminamenti sono sufficientemente larghi da poter ospitare i parabordi senza per questo ostruire il passaggio. Inoltre, le loro dimensioni generose consentono di spostarsi comodamente anche quando i due accessi laterali a pantografo, uno della cucina e uno della timoneria, vengono lasciati aperti.
Nella sezione poppiera, I passaggi sono impreziositi da eleganti cornici con vetrate fisse integrate.
LOUNGE DI PRUA E AREA PRENDISOLE
La prua è equipaggiata con un’ampia lounge integrata, ideale per la colazione o per un pranzo leggero. Quest’area è protetta da tende micro-forate sostenute da quattro montanti dotati di tenditori. La vicinanza all’accesso della cucina rende quest’area ideale per essere servita dall’equipaggio.
A poppa del divano troviamo tre pannelli di vetro recessati nella sovrastruttura. Sono proprio questi pannelli a inondare di luce naturale la cabina armatoriale. A proravia della lounge si trova invece l’area prendisole e un altro sky-light che sovrasta una sezione del bagno armatoriale sottostante.
DOPPIO SALONE E BAGNO OSPITI SUL PONTE PRINCIPALE
I saloni di tutti gli yacht di questa misura sono dotati di un divano a L; il Canados 808 Maximus prevede invece due divani fronteggianti grazie allo spostamento del tavolo da pranzo a poppa. In questo modo, i due divani garantiscono un maggiore comfort e una vera interazione tra gli ospiti. Una configurazione che offre non solo un passaggio centrale e una perfetta simmetria, ma consente anche di installare un televisore LCD da 60” nella paratia di prua.
Spostandosi verso prua, a tribordo troviamo la cucina con accesso dal salone e dal camminamento esterno così da facilitare il lavoro dell’equipaggio e anche dalla zona timoneria, dove è stato creato anche un angolo relax. Un bagno ospiti è situato a babordo, vicino alla scala che porta al ponte inferiore.
SUITE ARMATORIALE SUL PONTE PRINCIPALE
La suite armatoriale è situate sul ponte principale, due gradini più in basso rispetto al livello del salone.
Lo sfruttamento dell’intero volume della soffittatura e l’innalzamento dei camminamenti laterali ha consentito a Marco Casali di creare un’incredibile suite armatoriale che gode di un’altezza di 2,20 metri. Gli oblò orizzontali, tratto distintivo di Canados, offrono una vista sul mare impareggiabile e le vetrate a soffitto inondano la cabina di luce naturale.
Sfruttando l’intero baglio, la suite propone anche un divano laterale e il minor livello di rumorosità della categoria, che consente all’armatore di riposare anche durante la navigazione.
Tre gradini più in basso rispetto alla cabina, il passaggio verso il bagno, che propone il maggior volume e la più grande doccia della sua categoria, accoglie un guardaroba sovradimensionato.

MASSIMA PRIVACY PER EQUIPAGGIO, OSPITI E ARMATORI 
Il layout è stato studiato per creare differenti vie di movimento per l’equipaggio. L’accesso alla cabina equipaggio avviene dal pozzetto di poppa. In questo modo, mentre gli ospiti godono appieno dell’area di prua quando si è all’ancora, l’equipaggio può accedere alla zona riservata senza disturbare. Una porta stagna consente l’accesso diretto dalla zona equipaggio alla sala macchine.
Anche in questo caso il progetto si ispira agli yacht di dimensioni maggiori, dove la privacy è elemento essenziale per gli armatori.
 
 
GARAGE PER TENDER
Il lato di tribordo dello specchio di poppa accoglie un garage di 3,40 metri in grado di ospitare un tender idrogetto e una moto d’acqua. In questo caso, la piattaforma bagno viene equipaggiata in modo tale da poter alare un tender di oltre 4 metri e 800 kg di peso.
 
LAYOUT A 4 O 5 CABINE
Gli yacht di questa misura sono disponibili solo nella versione a quattro cabine. I loro layout prevedono la cabina armatoriale a poppa del ponte inferiore, quindi vicina alla sala macchine e dunque rumorosa.
Il Canados 808 Maximus è assolutamente unico, poiché propone la suite sul ponte principale, molto lontano dalla sala macchine, e una master cabin a tutto baglio sul ponte inferiore, che equivale alle migliori suite armatoriali degli yacht concorrenti.
 
Un’ulteriore particolarità di Maximus è il fatto di essere disponibile anche nella versione a 5 cabine, unico yacht della sua categoria a offrire tanto. Un aspetto fondamentale per operare anche nel mondo del charter.
 
IL COMMENTO DELLO YACHT DESIGNER MARCO CASALI
“Come stabilito in fase di briefing, il progetto del Canados 808 è nato per unire il celebre stile Canados con nuove soluzioni, così da ottenere maggiori volumi e un migliore sfruttamento degli spazi. 
Il nostro principale obiettivo era di creare uno spazio davvero speciale per la cabina armatoriale, un’area ospiti totalmente indipendente e su un livello superiore rispetto al classico posizionamento sul livello inferiore. Per raggiungere questo risultato abbiamo dovuto separare il ponte principale su tre livelli leggermente diversi, ottenendo anche una grande zona relax equipaggiata con divani e area prendisole.
Il profilo è caratterizzato dalle grandi vetrate curve dove la connessione laterale tra interno ed esterno è studiata per scomparire.
La stessa filosofia è stata seguita nel layout del pozzetto di poppa e del salone, ai quali si aggiunge una veranda circolare che unisce i due spazi e permette di trasformarlo in un’unica area (quando aperta) o collegando l’area pranzo alternativamente con una o l’altra area. 
La scala centrale nello specchio di poppa consente di ottenere una passerella più larga, determinando così un design unico con una piattaforma profonda e due divani laterali nell’area bagno. 
Più di ogni altra cosa, sono davvero soddisfatto del design generale, che ha seguito linee guide molto precise indicate da Canados. Il cantiere è sempre molto attento alla facilità di utilizzo, alla sicurezza e alla praticità, vero segno distintivo del marchio.”
Specifiche tecniche - CANADOS 808 MAXIMUS
Lunghezza (L.F.T.): 24.60m/80’8”
Lunghezza scafo (CE): 23.10m/75’9”
Baglio: 6.25m/20’86”
Pescaggio alle eliche: 2.00m/6’7”
Dislocamento a vuoto: 58 Tons
Dislocamente a pieno carico:  66 Tons
Cabine: 1 armatore - 1 VIP - 2 gemelle or 1 armatore, 2 VIP and 2 gemelle.
Bagni: 4 or 5
Cabine equipaggio: 1 for 2 membri o 2 per 3 membri al posto del garage
Motori:
2 x MAN V12 – 1,550 hp
or 2 x MAN V12 - 1,900 hp
Velocità massima: from 27 to 30 + Knots
Velocità di crociera:  23 to 25 + Knots
Generatori: 2 x Kholer 20 kW
Autonomia di crociera: up to 410 NM 


30/01/2017 20:24:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Il Centro Velico Caprera compie cinquant’anni

E per l’occasione ha presentato oggi a Milano il suo progetto di responsabilita’ ambientale, etica e sociale in partnership con realta' di eccellenza

Edd China lascia Affari a 4 Ruote

a nuova produzione americana (Velocity Channel) gli aveva chiesto di non effettuare tutte le riparazioni per risparmiare tempo e soldi. "Questa nuova direzione non mi trova d'accordo, perché penso che venga compromessa la qualità del mio lavoro".

Roma per 1: la vela "No Frills" di Riva di Traiano fa tendenza

Sette solitari e diciannove equipaggi in doppio. Al momento più della metà della flotta in partenza per la Roma per1/2/Tutti non è in equipaggio

Marina Cala de’ Medici diventa ora anche palestra di preparazione

Palestra di preparazione per gli armatori che hanno di recente acquistato i loro Mylius e si accingono alle prime prove in mare di regata, in attesa dei prossimi appuntamenti a livello italiano, europeo e mondiale

Al via il calendario di attività 2017 del Club Nautico Scarlino

Il Campionato del Mondo TP52 e il Campionato del Mondo Flying Dutchman sono i due highlight di una stagione intensa e variegata

Comandanti e designer al Seatec 2017

Alla 15° edizione due delegazioni di comandanti di grandi yacht e di designer, s’incontrano con le aziende espositrici su tematiche comuni e dedicate

Tavola rotonda al Porto Marina Cala de’ Medici con l’Assessore regionale Stefano Ciuoffo

Temi cardini integrazione Porto-territorio e del prossimo salone di Viareggio

A Spagnolli-Rio la I regata Nazionale 420 di Riva del Garda

Un’ultima giornata sofferta alla I Regata Nazionale 420 di Riva del Garda, ma alla fine si sono riuscite a disputare altre 3 regate, portando a 7 il “bottino” finale

Regata Nazionale 420: prima giornata a secco di vento

Il ricordo per il giudice e arbitro di regata Flavio Marendon

Domani al via a Palma di Maiorca le regate del Trofeo Princesa Sofia

Circa 900 i velisti che per sei giorni si sfideranno nelle acque di Palma di Maiorca, alle isole Baleari, impegnati nel primo evento del circuito Europeo delle classi a cinque cerchi

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci