mercoledí, 24 maggio 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

starr    guardia costiera    nave italia    benetti    confitarma    fincantieri    regate    melges 24    ostar    j/70    calvi network    optimist    laser    fraglia vela riva    alinghi    america's cup    hobie cat16    mare    press   

CLASSI OLIMPICHE

Camboni e Marrai sempre protagonisti al Trofeo Princesa Sofia

camboni marrai sempre protagonisti al trofeo princesa sofia
redazione

Quarta giornata di regate nella baia di Palma di Maiorca per i quasi 900 atleti impegnati da lunedì nella 48ma edizione del Trofeo Princesa Sofia Iberostar, il primo appuntamento del circuito continentale riservato alle dieci Classi Olimpiche (EUROSAF Champions Sailing Cup). Anche ieri le condizioni meteo non hanno tradito le aspettative, anche se rispetto ai primi due giorni la brezza si è fatta attendere qualche ora in più e soltanto verso le 11 e mezza le prime classi sono riuscite a disputare le regate in programma, serie iniziata sui campi di regata posizionati al centro della baia grazie a una brezza termica da Sud che si è mantenuta d’intensità abbastanza debole (5-8 nodi) e di direzione variabile (tra 180° e 210°).
Condizioni difficili in cui i velisti azzurri, seguiti in acqua dal Direttore Tecnico Michele Marchesini e da uno staff di dieci Tecnici federali, si sono districati bene, a partire dall’equipaggio formato da Elena Berta e Sveva Carraro, tesserate per il Circolo Canottieri Aniene e l’Aeronautica Militare, che hanno ottenuto un terzo e due quinti nelle tre prove della Gold fleet del 470 femminile, risultati che le hanno proiettate fino al sesto posto della classifica, e dai giovani romani Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò (Marina Militare), ottavi nella Gold grazie a un 12-4-9 di giornata, con Matteo Capurro e Matteo Puppo dello YC Italiano 18mi. “La giornata è stata complicata per tutti, la brezza leggera e instabile ha reso le regate molto difficili, ma sia Berta-Carraro, che Ferrari-Calabrò sono andati bene, mentre Capurro-Puppo e Marchesini-Fedel, le più giovani della flotta, hanno incontrato qualche difficoltà in più, ma nel complesso la prestazione dei ragazzi è positiva”, ha dichiarato appena rientrato a terra il Tecnico federale Gigi Picciau. “Poter contare su due equipaggi in top ten alla prima regata europea, oltretutto di alto livello come il Trofeo Sofia, è un buon risultato, soprattutto perché vuol dire che stiamo lavorando nella direzione giusta”.
Tre le prove concluse anche dalla flotta femminile del Doppio acrobatico 49er FX, con l’equipaggio azzurro formato da Maria Ottavia Raggio e Paola Bergamaschi (CV La Spezia-SC Garda Salò) che guadagna una posizione ed è ottavo (con un secondo nella prima prova del giorno), così come dalla Gold fleet maschile dei 49er, con Uberto Crivelli Visconti e Umberto Molineris (CC Aniene) che perdono tre posizioni e al momento sono 15mi, e dai 30 equipaggi in regata nella classe del Catamarano per equipaggi misti Nacra 17, con ottimi risultati per gli azzurri: Ruggero Tita e Caterina Banti (Fiamme Gialle-CC Aniene) vincono una prova (4-18 nelle altre due) e al momento sono noni in classifica, seguiti al decimo posto da Erica Ratti e Francesco Porro del CV3V-CC Aniene (con un secondo di giornata) e al 15mo dai giovani Gianluigi Ugolini e Maria Giubilei (Compagnia della Vela di Roma-CV Ventotene).
Prime regate con le flotte divise in Gold e Silver per gli atleti della Tavola a vela RS:X, che hanno nell’azzurro di Rio Mattia Camboni, tesserato per le Fiamme Azzurre, il protagonista del giorno: grazie a un quinto nella prima prova e ad una vittoria nella seconda, Camboni risale fino alla seconda posizione della classifica, a soli due punti dal leader, mentre Carlo Ciabatti del Windsurfing Club Cagliari è ottimo 16mo, con un terzo di giornata, Matteo Evangelisti (LNI Civitavecchia) 26mo, Daniele Benedetti (Fiamme Gialle), purtroppo condizionato dall’influenza, è 33mo e Antonino Cangemi (CC Roggero Lauria) 38mo. Giornata più difficile invece per le due azzurre della flotta femminile: Marta Maggetti (Fiamme Gialle) perde qualche posizione ed è nona (15-19 lo score di oggi), mentre Veronica Fanciulli (Aeronautica Militare) scala fino al 20mo posto.
Due infine le prove disputate dalla flotta del Singolo Finn, con Alessio Spadoni (CC Aniene) al momento 16mo, e dalle due Gold fleet dei Singoli Laser Standard (uomini) e Laser Radial (donne), con un grande Francesco Marrai (Fiamme Gialle) che riesce a mantenere la seconda posizione della classifica generale grazie a un secondo e a un 12mo di giornata (Marco Benini del CC Aniene è 24mo e Nicolò Villa del CV Tivano 32mo), mentre in campo femminile, Carolina Albano (CV Muggia) è sempre 16ma, Silvia Zennaro (Fiamme Gialle) 25ma e terza nella prima regata odierna, Valentina Balbi (YC Italiano) 24ma, Francesca Clapcich (Aeronautica Militare) 29ma e Joyce Floridia (Fiamme Gialle) 38ma. 


31/03/2017 09:57:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Cinquecento, la faccia dura dell'Adriatico

La Cinquecento X2 e XTutti è la grande vela d’altura del Circolo Nautico Santa Margherita

Firmato da Marina Cala de' Medici il protocollo di insediamento per le aree di crisi di Livorno e Piombino

Due accordi di programma tra Governo nazionale, Regione Toscana ed Enti locali relativi a progetti industriali finalizzati a garantire nuova occupazione nella aree di crisi industriale della fascia costiera

Friuli: l'adrenalina pura della "Caccia al Tonno Rosso"

In Friuli dal 16 giugno inizia la stagione della pesca al tonno rosso, un Big Game che si pratica in alto Adriatico dal 1970. E per chi ama la fotografia subacquea i fondali di Lignano saranno una scoperta incredibile

La Fraglia Vela Riva con il progetto FIV-MIUR VelaSCUOLA

In pieno svolgimento alla Fraglia Vela Riva il progetto della Federazione Italiana Vela “VelaScuola” Kinder + Sport, che fa conoscere la vela a centinaia di ragazzi

Veneto e Friuli Venezia Giulia insieme nel brand "Alto Adriatico"

L’idea è di unire le forze per presentare all’estero le spiagge delle due regioni sotto un unico brand ispirato all’area geografica di appartenenza: l’Alto Adriatico

Mare: allarme plastica

Quante micro e nano plastiche ci sono in mare? E quali effetti hanno sulla catena alimentare? Da dove provengono e quali sono le soluzioni applicabili?

Ad Eraclea gli atleti Optimist del Circolo della Vela Mestre con Giovanni Grandi sul gradino piu’ alto del podio

Quasi 60 ragazzini, di cui 25 Juniores e 34 Cadetti, si sono sfidati nelle acque di Eraclea con un vento molto difficile, instabile e in continua rotazione verso destra, di intensità iniziale di 7 nodi e provenienza da Nord Est nella prima prova

Riva di Traiano - La Maddalena: parte il 2 giugno la 1000 Vele per Garibaldi

125 miglia di traversata e due regate costiere nell'arcipelago de La Maddalena

Tutto pronto per l'Audi - Italian Sailing League

La prima selezione del 2017 organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda, si svolge a Porto Cervo: dodici gli equipaggi al via

Il Circolo Canottieri Aniene vince l'Audi - Italian Sailing League

Al secondo posto il Circolo Velico Ravennate e ottimo esordio da terzi per il Centro Velico 3V

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci