mercoledí, 20 settembre 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

mare    swan    nautica    melges 24    salone nautico    volvo ocean race    campionato invernale riva di traiano    52 super series    azzurra    j70    j24    porti    altura    j/70    rs x    regate   

MELGES 32

A Cala Galera il Campionato del Mondo 2017

cala galera il campionato del mondo 2017
redazione

Una manciata di ore separa la flotta internazionale Melges 32 dal primo colpo di cannone delle dieci prove del programma del Melges 32 Boero World Championship 2017, ospitato dal Circolo Nautico e della Vela Argentario.
Da domani (primo segnale di avviso fissato alle ore 13.30) la più importante regata della stagione Melges 32 2017 (valida anche quale quinta e ultima tappa del circuito Melges 32 World League) prenderà il via per assegnare il nono titolo iridato nella storia della Classe Melges 32.
Il pronostico è assolutamente aperto perché il comune denominatore, nelle quattro delle cinque tappe fin qui disputate, è sempre stato il grande equilibrio tra le forze in campo.
Lo dimostra l’attuale cortissima classifica della Melges 32 World League (di cui il Campionato del Mondo 2017 rappresenta l’ultima tappa) guidata dal monegasco G.SPOT di Giangiacomo Serena di Lapigio (con alla tattica lo sloveno Branko Brcin) che attualmente guida la ranking pur non avendo mai conquistato alcuna vittoria di tappa.
Tra i favoriti d’obbligo coloro che invece di successi parziali fino ad ora ne hanno incassati due a testa, ossia GIOGI di Matteo Balestrero (tattico Daniele Cassinari) nelle prime due tappe (Porto Venere e Marina di Scarlino) e TORPYONE di Edoardo Lupi e Massimo Pessina (con Lorenzo Bressani) Campioni Europei in carica nonché vincitori delle ultime due tappe (a Riva del Garda e Sebenico). 
Tra i nomi dei pretendenti al titolo figura di diritto MASCALZONE LATINO di Vincenzo Onorato (che presenta in pozzetto l’oro olimpico e già detentore di un titolo iridato Melges 32, Paul Goodison) che punta ad aggiungere una ulteriore perla al proprio infinito palmares.
Tra gli italiani ottime carte da giocare per VITAMINA AMERIKANA di Andrea Lacorte (affiancato da Gabriele Benussi), in costante crescita durante tutta la stagione e pronto a lottare per il titolo.
FRA MARTINA dei fratelli Pavesio (con Manuel Weiler) e SPIRIT OF NERINA di Andrea Ferrari (con Pietro Sibello) vogliono anch’essi provare a ribaltare qualsiasi pronostico e hanno tutto il potenziale per poterlo fare pur non partendo dalla pole position.
Guardando agli stranieri chi certamente punta senza mezzi termini al bersaglio grosso è INGA dello svedese Richard Goransson (con Vasco Vascotto) che vuole mettere ora il sigillo più importante alla propria carriera nella Classe Melges 32.
TAVATUY del russo Pavel Kuzntetsov (tattico Evgeny Neugodnikov) è una delle mine vaganti di questo Mondiale, regata che per la pressione che mette sulle spalle di tutti i pretendenti ha già fatto vedere in altre edizioni come le soprese siano sempre dietro l’angolo. Stesso ruolo può giocarlo il turco EKER di Ahmer Eker (affiancato da Mike Buckley), WILMA del tedesco Fritz Homann (con Nico Celon), LA PERICOLOSA del connazionale Christian Schwoerer (Nick Asher) e il norvegese Pippa di Lasse Petterson (tattico l’italiano Matteo Ivaldi). 
La corsa mondiale vedrà anche la sifda tra i team corinthian (quattro quelli presenti nella flotta) con un duello tutto Italia – Germania con VITAMINA di Francesco Graziani e CAIPIRINHA di Martin Reintjes da una parte contrapposti al duo tedesco rappresentato da HOMANIT Jr. di Kilian Holzapfel e SJAMBOK di Jens Kuhne.
“Siamo felici di dare il benvenuto alla flotta internazionale Melges 32 che torna ospite del nostro Club per la propria regata più prestigiosa” - ha dichiarato il Presidente del Circolo Nautico e della Vela Argentario Claudio Boccia - “Con l’organizzazione del Melges 32 Boero World Champioship il nostro Club vuole confermare il suo ruolo nel mondo della vela perseguendo, tra gli altri, l’obiettivo di rendere l’Argentario ed in particolare Porto Ercole, un punto di riferimento per la vela mondiale”.
Il Melges 32 World Championship 2017 è supportato da Boero Yacht Coating, Helly Hansen, Garmin Marine, Toremar, Lavazza, North Sails e Barracuda Communication.


22/08/2017 20:03:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Stazza J70, querelle infinita: lettera aperta di Carlo Alberini

"A pervadermi è ancora un sentimento di profondo rammarico, che è aumentato a dismisura questa mattina, quando ho visto la flotta lasciare gli ormeggi per andare incontro al primo giorno di regate"

Davide Sampiero vince il titolo Nazionale Meteor Match Race 2017

A Castiglione del Lago sono scesi in acqua. per contendersi il titolo, ben sei tra i primi dieci classificati dell’ultimo Campionato Nazionale Meteor compreso Lorenzo Carloia neo campione Italiano assoluto e campione match race uscente

Mondiale J70: scintille tra Vincenzo Onorato e lo YCCS

Vincenzo Onorato abbandona il Mondiale J70 in polemica con lo Yacht Club Costa Smeralda

SAAR Depositi Portuali compie 85 anni

Il più grande polo logistico di olii alimentari nel Mediterraneo festeggia la sua storia e guarda al futuro con nuovi progetti

L' 11° Childrenwidcup dell’Abe

La regata dei sorrisi con i piccoli dell'ospedale dei reparti di onco-ematologia pediatrica del Civili di Brescia

YCCS: lettera aperta in risposta alle dichiarazioni di Mascalzone Latino

Il mio compito da quando il Commodoro Gianfranco Alberini mi ha chiamato a organizzare le regate dello Yacht Club Costa Smeralda 17 anni fa è sempre stato lo stesso, garantire a tutti i partecipanti lo stesso trattamento imparziale

Allo Yacht Club Porto Rotondo la Fideuram Cup

Dal 15 al 17 settembre, la sfida tra i manager dell’istituto bancario

Ferretti Group Cantiere dell'Anno 2017 ai World Yachts Trophies

Insieme al riconoscimento come miglior Cantiere, ecco i trionfi per le premiere appena lanciate sul mercato: Ferretti Yachts 780, Riva 56’ Rivale, CRN 74 m Cloud 9 e Custom Line Navetta 33

Ferretti Yachts 920: un big a Cannes

Frutto della collaborazione fra Comitato Strategico di Prodotto e Dipartimento Engineering Ferretti Group insieme a Studio Zuccon International Project, il nuovo gigante Ferretti Yachts - LOA 28,49 metri - ha una lunghezza scafo di 23,98 metri

Conclusa con successo la regata Daunia Cup Lions

Vince l’imbarcazione “L’Amante Rossa”

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci