mercoledí, 24 gennaio 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

j24    formazione    suzuki    club nautico versilia    nautica    centri velici    lega italiana vela    luna rossa    riva    classi olimpiche    matteo miceli    pesca    azimut yacht    regate    giovanni soldini    press    ferreti group   

SPIAGGE

Bureau Veritas Italia: a Jesolo le prime sette spiagge certificate per la qualità dei servizi

Sette stabilimenti balneari di Jesolo, gestiti dal gruppo Mareblu Adriatica sono i primi a presentarsi sul mercato con una precisa connotazione di qualità dei servizi offerti alla clientela sulla base di parametri che hanno reso possibile il rilascio da parte di Bureau Veritas Italia della certificazione ISO 13009.
Dietro a questa sigla si cela una procedura articolata e in continua evoluzione che attribuisce valore effettivo, riscontrabile cioè dalla clientela, a una serie di servizi che vanno dalla pulizia della spiaggia, all’attenzione ai servizi igienici, alla disponibilità di servizi dedicati per i disabili.
Secondo Mareblu Adriatica, che ha già ottenuto da Bureau Veritas Italia la certificazione ISO 9001 e la ISO 14001, la nuova certificazione impone requisiti e un modus operandi ai gestori di stabilimenti balneari che rappresentano la premessa per quel salto di qualità di cui il turismo marino italiano ha un cogente bisogno. Impone infatti obblighi in tema di formazione del personale, ma specialmente tutta una serie di adempimenti in grado di qualificare l’offerta turistica italiana sul mercato internazionale. 
Si tratta di una certificazione che tiene conto della qualità delle prestazioni del servizio turistico, ma anche della capacità di mantenere il livello del bene in concessione per tutto l’arco dell’anno, gestire i rischi ambientali e le emergenze, realizzare livelli bassi di impatto con l’ambiente e garantire una crescita economica dei territori e delle comunità.


09/11/2017 13:29:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

100 Vele per Telethon

Organizzata dal Centro Velico Siciliano, con la collaborazione dei Circoli Velici Riuniti. Anche quest’anno sono stati raccolti dei fondi, già donati alla Fondazione Telethon e alla Uildm

Riprendono i campionati all'Argentario

Le condizioni meteo ideali hanno consentito al CNVArgentario di approfittarne per disputare anche la Coppa Fabrizio Serena, rimandata il 6 gennaio a causa delle averse condimeteo

Rete FVG Marinas Network: salgono a 20 i Marina aderenti

La Rete parteciperà alle principali Fiere nautiche europee “Esportiamo la passione per la nautica”

1° Trofeo Nazionale Giangiacomo Ciaccio Montalto

Regata velica commemorativa in occasione del XXXV anniversario dall’omicidio del magistrato Giangiacomo Ciaccio Montalto

Ferretti Yachts compie 50 anni e si regala Dovizioso

L’accordo di sponsorizzazione, annunciato durante la conferenza stampa al BOOT di Düsseldorf, prevede la presenza del marchio del cantiere sulla tuta del campione forlivese in tutte le 19 tappe del MotoGP 2018

Azimut Yachts: a Dusseldorf con due nuovi modelli e numeri in crescita

Primo bilancio dall’inizio dell’anno nautico (settembre 2017), per Azimut Yachts è decisamente positivo: il brand, infatti, ha registrato un trend di crescita del portafoglio ordini pari a +30% rispetto allo stesso periodo dell’esercizio precedente

Fincantieri con Regione e Sindacati per lo sviluppo del lavoro in Friuli Venezia Giulia

Firmato un protocollo di politica attiva per l’occupazione

Maserati Multi 70: partiti alla conquista del record sulla rotta Hong Kong-Londra

Per battere il primato dovranno tagliare il traguardo sotto il ponte Queen Elizabeth II sul Tamigi prima del prossimo 1 marzo

La flotta di Ferretti Group conquista il Boot di Düsseldorf

Il Gruppo comincia bene il 2018 esponendo un’ampia e variegata flotta che comprende la world première Ferretti Yachts 920 e due première per il mercato tedesco: Riva 56’ Rivale e Riva 76’ Perseo

Matteo Miceli e Paolo Nespoli: gli opposti alla prova del giro del mondo

Antonino Zichichi: "Riflettendo sugli esperimenti importanti per il pianeta, ci sono due modi di fare il giro del mondo: quello tecnologico di Paolo Nespoli in 90 minuti e quello primordiale di Matteo Miceli in 5 mesi"

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci