sabato, 18 novembre 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

surf    clima    j24    melges 40    volvo ocean race    protagonist    disabili    riva    nautica    windsurf    attualità    guardia costiera    mare   

WINDSURF

Belle regate al Campionato nazionale Slalom a Torbole

belle regate al campionato nazionale slalom torbole
redazione

Mattinata di riscatto sul Garda Trentino nella terza giornata del Campionato nazionale Slalom organizzato dal Circolo Surf Torbole in collaborazione con AICW (Ass. It. Classi Windsurf) e FIV-Federazione Italiana Vela. Dopo il riposo forzato di venerdì, sabato mattina ne è valsa la pena partire presto per sfruttare tutto il vento da nord che man mano si è disteso sull’Alto Garda fino a raggiungere anche i 20 nodi. Con partenza poco dopo le 8:30 come da programma è partita la seconda semifinale del primo tabellone maschile, per poi dare spazio alla seconda finale donne e alla finale vincenti uomini. Ed è stato subito spettacolo con partenze in piena velocità e strambate, che in alcuni casi hanno deciso la classifica finale. Per quanto riguarda gli uomini è stato completato il primo tabellone ad eliminazione diretta, mentre nel secondo si è arrivati alla finale vincenti, fermandosi però alla finale perdenti per calo di vento. La finale del primo tabellone è stata vinta con un certo margine da Andrea Ferin, seguito da Andrea Rosati che ha passato al photofinish Bruno Martini, terzo. Le batterie del secondo tabellone sono seguite a ritmo incessante fino ad arrivare alla finale vincenti con i migliori slalomisti del momento (che gareggiano anche in Coppa del Mondo), confrontarsi nella stessa heat insieme a molti giovani, come i locali Jacopo Renna, Massimiliano Loncrini, Daniel Slijk, il sardo Mattia Onali e il calabrese Francesco Scagliola. La battaglia è stata da subito tra i “big” con Malte Reuscher primo fin dalla partenza (nel primo tabellone una caduta lo ha escluso dalla finale), che ha tagliato il traguardo davanti al portacolori del Circolo Surf Torbole Bruno Martini e il romano Andrea Rosati. Anche se il secondo tabellone deve disputare la finale perdenti le prime posizioni provvisorie maschili sono definite: in testa il campione in carica slalom Bruno Martini, sebbene in parità di punteggio con Andrea Rosati secondo; terzo posto provvisorio per Andrea Ferin, quarto l’altro atleta del Circolo Surf Torbole Daniel Slijk, quinto Malter Reuscher. Subito dietro i giovani con Mattia Onali sesto,  settimo Massimiliano Loncrini, Ottavo Scagliola e nono il locale Jacopo Renna.
Le regate di questa mattina delle ragazze sono iniziate in modo un po’ anomalo, dato che alla partenza della prima heat di giornata (seconda in assoluto) solo la cagliaritana Marta Maggetti è partita precisa allo start, evidentemente concentratissima per recuperare la caduta del primo giorno, che le è costata il terzo posto parziale. Le altre concorrenti sono partite molto in ritardo, permettendo alla Maggetti di vincere in solitario. Decisamente più avvincenti le successive finali in cui Flavia Tartaglini e Marta Maggetti sono tornate a sfidarsi a suon di strambate e planate, che oggi sono state un po’ più a favore della Maggetti. Ora le due atlete solitamente in gara sulla classe olimpica RS:X sono in parità con 3,4 punti, ma con la Tartaglini prima, per aver vinto l’ultima regata. Segue la siciliana Bruna Ferracane, terza a 4,6 punti di distacco.
Nel pomeriggio non si sono disputate regate per assenza di vento da sud, così domenica, ultimo giorno della manifestazione utile per assegnare i titoli tricolori slalom, si tornerà a gareggiare la mattina presto per sfruttare il più affidabile, in questa stagione, vento da nord. Tutto è ancora possibile perchè la classifica è davvero cortissima: si preannuncia un finale di campionato davvero emozionante!

foto: Andrea Mochen©


14/10/2017 17:01:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Ad Otranto la III regata "Piu' Vela per Tutti"

In onore di Lele Coluccia, grande uomo di mare

"Caccia ai pirati somali” il libro di Gualtiero Mattesi

L’Ammiraglio Mattesi, Comandante del gruppo di 5 navi sotto insegne NATO nell’operazione «Ocean Shields», ha spiegato che i pirati attuali, altro non sono che criminali senza scrupoli

Marina Cala de’ Medici, riprendono i lavori in diga foranea per l’allungamento della berma sommersa

Stamani l’incontro in Porto della 4ª Commissione Consiliare del Comune di Rosignano M.mo col Prof. Aminti per l’aggiornamento sullo stato lavori

Transat Jacques Vabre: strambata involontaria per Giancarlo Pedote

Inizio di regata movimentata per Fabrice Amedeo e Giancarlo Pedote, che però reagiscono cercando di recuperare una posizione, miglio dopo miglio

Volvo Ocean Race: incontri ravvicinati del tipo equatoriale

Per la prima volta dall’inizio della seconda tappa, sono meno di 50 le miglia che separano il leader dal settimo team, la flotta si è compattata e le calme equatoriali stanno rispettando la loro fama

FVG Marinas: il 2017 si chiude con un +30% di transiti

Rete FVG Marinas Network: è tempo di bilanci. 30% in più di transiti nei Marina del Friuli Venezia Giulia nella stagione turistica

Montura presenta la linea Keep Sailing

Linea di abbigliamento destinato alla nautica e all'agonismo velico ricca di soluzioni innovative e realizzata con tecnologie applicate per la prima volta nel mondo della vela

La vela d’altura protagonista a Viareggio per la chiusura della stagione agonistica del Club Nautico Versilia

La tradizionale manifestazione è stata affiancata da una graditissima novità che invitava i regatanti a raccontare, attraverso immagini fotografiche, tutte le fasi della regata, il proprio equipaggio, la propria barca o le imbarcazioni avversarie

Transat Jacques Vabre: vittoria e record per Sodebò

Thomas Coville e Jean Luc Nélias hanno tagliato il traguardo della 13ma Transat Jacques Vabre vincendo nella categoria Ultimes davanti a Sebastien Josse e Thomas Rouxel

Nauta firma il Tender 48’ dei cantieri Maxi Dolphin di Erbusco

Nasce come progetto di imbarcazione veloce da appoggio e connessione per un superyacht di maggiori dimensioni; è dotata di un bottazzo continuo e morbido di protezione che agevola l’appoggio alla barca “madre”

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci