giovedí, 21 febbraio 2019

EXTREME SAILING SERIES

Barcellona, Extreme Sailing Series: 2° posto per Team Oman Air

Dopo la pausa forzata nel terzo di quattro giorni di regata, l'equipaggio di Oman Air è stato subito pronto a rientrare nella competizione della tappa spagnola.

Il team di Phil Robertson, Pete Greenhalgh, James Wierzbowski, Stewart Dodson e Nasser Al Mashari, è rientrato in azione nell'ultimo giorno di regate conquistando una serie di ottimi risultati - compresa una vittoria - che li ha portati a chiudere in seconda posizione.

"C'è stato grandissimo impegno da parte di ognuno di noi - dichiara Pete Greenhalgh, randista veterano di Oman Air - eravamo in testa a metà evento, quando sono arrivate un paio di prove deludenti. Come siamo tornati in acqua dopo lo scontro, l'obiettivo era quello di assicurarci una buona posizione facendo del nostro meglio, e ci siamo riusciti."

La fantastica prestazione è stata incorniciata da un secondo posto nella prova finale a punteggio doppio, che ha visto Oman Air liberarsi di Red Bull Sailing Team e saltare davanti ai rivali SAP Extreme Sailing Team, campioni della stagione 2017 delle Extreme Sailing Series, qui terzi.

La tappa di Barcellona è stata vinta dai sempre forti svizzeri di team Alinghi, un risultato che li porta in testa alla classifica generale delle Extreme Sailing Series 2018 dopo tre eventi. Hanno 33 punti come SAP che è al secondo posto, e Oman Air si trova in terza posizione con 32 punti.

"Abbiamo davvero fatto un fantastico lavoro di squadra a Barcellona, per conquistare questo ottimo risultato - dichiara il prodiere di Oman Air Al Mashari - siamo vicinissimi ai leader della stagione, e il nostro obiettivo adesso è prepararci al meglio per il prossimo evento che si terrà tra qualche settimana per ottenere un altro bel risultato e scalare ulteriormente la classifica generale."

Le Extreme Sailing Series continuano senza sosta con la prossima intensa tappa a Cascais, in Portogallo, all'inizio di luglio, e poi Cardiff, in Gran Bretagna, ad agosto. La stagione si concluderà con le tappe di San Diego, in California, e Los Cabos, in Messimo, ad ottobre e novembre.


18/06/2018 15:36:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Caribbean 600: si rovescia Argo, il rivale di Soldini. Equipaggio in salvo

Il MOD 70 americano Argo si è capovolto a Sud di Antigua, l’equipaggio è in salvo.

Fincantieri: ad Ancona al via i lavori in bacino per "Silver Moon"

Si tratta della seconda di tre navi ultra-lusso della serie “Muse” per Silversea Cruises

Andora: la classe Laser inaugura il progetto "Italia Cup Plastic Free"

Si tiene ad Andora, da venerdì 15 a domenica 17 febbraio, la prima tappa dell'Italia Cup Laser 2019. L'organizzazione della regata è affidata al Circolo Nautico Andora, su delega della Federazione Italiana Vela

Giovanni Soldini pronto per la RORC Caribbean 600

Domani il via dell’11ma edizione della RORC Caribbean 600. Previste condizioni favorevoli per la regata

Domenica settima prova per l'Invernale di Riva di Traiano

Nel mezzo di quella che oramai viene chiamata “L’estate di San Valentino”, si torna in acqua domenica 17 febbraio per la settima giornata del Campionato Invernale di Riva di Traiano – Trofeo Paolo Venanzangeli

Sydney: dopo 5 prove Australia in testa nella "ControCoppa America"

Belle riprese video ma formula ancora non convincente

Giovanni Soldini e Maserati alla RORC Caribbean 600

Maserati Multi 70 e Giovanni Soldini ad Antigua per la RORC Caribbean 600. L’equipaggio del trimarano italiano è pronto alla sfida con l’americano Argo. Partenza prevista per il 18 febbraio

Caribbean 600: sportività tra Soldini e il Team Argo

Giovanni Soldini e l’equipaggio di Maserati Multi 70 hanno accolto la richiesta del Team di Argo di posticipare la partenza della RORC Caribbean 600

Invernale Riva di Traiano: 2 nodi non bastano

Giornata estiva con un vento che non è mai andato oltre i 3 nodi, troppo pochi per disputare una regata degna di tal nome

Caribbean 600: per Soldini anche il nuovo record della regata

Il Team italiano stabilisce il nuovo record della regata: 1 giorno, 6 ore e 49 minuti Il diretto rivale Argo taglia il traguardo 7 minuti dopo

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci