martedí, 6 dicembre 2016

52 SUPER SERIES

Azzurra seconda e quarta nelle due prove di ieri a Maiorca

azzurra seconda quarta nelle due prove di ieri maiorca
redazione


Programma rispettato per il terzo giorno di regate della 52 Super Series nella baia di Palma di Maiorca, con lo svolgimento di una prova a bastone e di una costiera breve di circa 18 miglia.

Alle ore 13 sono puntualmente cominciate le procedure di partenza con 10 nodi di brezza da sud. Nel corso della prima bolina però, un improvviso salto di vento di quasi 30 gradi sulla destra ha spinto il comitato ad annullare e ricominciare.  La prima regata ha visto Azzurra partire bene in barca Comitato e girare la boa di bolina subito dietro a Quantum che per ottenere la posizione ha dovuto forzare un incrocio con Bronenosec. Posizioni invariate fino all’arrivo per Quantum e Azzurra, terzo posto per Provezza.

Alle ore 15 è partita la regata costiera di 18,5 miglia con una solida brezza da sudovest di 15 nodi e onda corta. Il percorso era costruito su boe posizionate nella baia di Palma per creare lunghi bordi di bolina e di poppa e terminare all’ingresso di Puerto Portals. La partenza vedeva il lato sinistro favorito, ma Azzurra ha preferito evitare situazioni potenzialmente pericolose sul pin scegliendo in extremis di partire libera sul lato destro. Purtroppo alla boa di disimpegno posta 1 miglio e mezzo al vento è transitata attardata, lanciandosi in un grande recupero durato tutta la regata. Sfruttando le poche opportunità tattiche offerte da un percorso con bordi obbligati, Azzurra è riuscita nell’impresa di chiudere con un più che onorevole quarto posto a ridosso del secondo e terzo, rispettivamente Provezza e Bronenosec.

La costiera ha visto la doppietta di Quantum, in paziente attesa dalla seconda posizione dell’errore del leader della prima metà della regata, Gladiator, che avendo vinto la partenza sul pin si era portato al comando prima di scivolare in sesta posizione.

Hanno detto:
Guillermo Parada, skipper: “Non è stata una giornata grandiosa ma un secondo e un quarto posto sono una media accettabile. Quantum ha avuto una giornata perfetta ma noi rimaniamo lì attaccati in classifica e in termini generali siamo soddisfatti”.

Vasco Vascotto, tattico: “Nella prima prova siamo partiti dove volevamo, in barca Comitato, siamo soddisfatti del secondo posto, non possiamo lamentarci. Quantum ha dovuto forzare un incrocio con Bronenosec passando a pochi centimetri da una possibile penalità, in quel caso sarebbe stata una storia diversa. Nella costiera il tutto si è trasformato in una regata a inseguimento, come una corsa di cavalli, a Palma il bordo di bolina è obbligato e quindi non ci sono grandi chance di attaccare, abbiamo fatto il possibile in poppa. Siamo stati abbastanza umili e furbi, capendo che se ci fosse stata qualche sbavatura di un avversario avremmo potuto approfittarne. L’arrivo della seconda prova è stato veramente al fotofinish, sarebbe bastato quel saltino di vento come al termine della prima poppa, ma va bene così, siamo in corsa, stiamo migliorando senza perdere punti. L’obbiettivo è avvicinarci a chi sta andando meglio, adesso sappiamo di avere le carte in regola”.

Domani sono previste due regate a bastone con partenza come di consueto alle ore 13 con previsioni meteo analoghe a quelle odierne. Sulla pagina Facebook e l’account Twitter di Azzurra verranno postati gli aggiornamenti direttamente dal campo di regata, mentre sul sito www.azzurra.it sarà disponibile il Virtual Eye con commento in inglese a cura dell’organizzazione della 52 Super Series.
 
52 Super Series - Puerto Portals Sailing Week
Standings after Day 3
1 Quantum Racing, USA (Doug DeVos USA) (4,1,4,5,1,1) 16pts
2 Provezza, TUR (Ergin Imre TUR) (2,7,5,1,3,2) 20pts
3 Azzurra, ITA (Pablo/Alberto Roemmers ARG)  (6,4,2,2,2,4) 20pts
4 Bronenosec, RUS (Vladimir Liubomirov RUS) (1,5,1,8,5,3) 23pts
5 Platoon, GER (Harm Müller-Spreer GER) (5,6,3,3,7,5) 29pts
6 Sled, USA (Takashi Okura JPN) (3,2,8,6,4,9) 32pts
8 Rán Racing, SWE (Niklas Zennström SWE) (7,9,6,7,6,7) 42pts
7 Gladiator, GBR (Tony Langley GBR) (9,3,7,9,9,6) 43pts
9 Alegre, GBR (Andres Soriano USA) (8,8,9,4,8,8)  45pts
10 Xio/Hurakan, ITA (Marco Serafini ITA) (DNS,DNS,DNS, DNS,DNS,DNS) 66pts


28/07/2016 12:47:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Invernale Riva di Traiano: di Lunatika il primo centro nella "Per2"

Vincono Lunatika (Per2), Ulika (Regata), Twins (Crociera) e Giuly del Mar (Gran Crociera) in una giornata caratterizzata da un grande equilibrio in tutte le classi

Vendée Globe: le spettacolari immagini di Banque Populaire e Hugo Boss alle Kerguelen

Per la prima volta grazie alla Marina Militare francese le fantastiche immagini del Vendée Globe alle Kerguelen uno dei passaggi più a sud e più difficili di questa corsa estrema

RORC Transatlantic Race: Maserati Multi70 a metà percorso

1611 miglia all'arrivo a Grenada per il Team italiano

Matteo italo Ratti nuovo Presidente sezione cantieristica Confindustria Livorno Massa Carrara

Inoltre è stato eletto Graziano Giannetti, Amministratore dell’Azienda Metalquattro di Cecina

Fincantieri: a Sestri al via i lavori in bacino per “Seabourn Ovation”

La seconda di due navi da crociera extra-lusso che Fincantieri realizzerà per la società armatrice Seabourn Cruise Line, brand di Carnival Corporation

Novità 2017 Rio Yachts: Grantursimo 58 S e Spider 40

Più di 55 anni di esperienza producono due modelli sorprendenti per soluzioni, estetica e marinità

Invernale Riva di Traiano: "Tevere Remo Mon Ile" in cerca di conferme

L'equipaggio del Reale Circolo Canottieri Tevere Remo ha iniziato benissimo il Campionato Invernale e si presenta in acqua domenica 4 dicembre deciso a difendere la leadership in Irc

RORC Transatlantic Race: Maserati Multi70 a 660 miglia dal traguardo

Rush finale fino a Grenada, dove il trimarano italiano è atteso domenica mattina. Soddisfazione per la sperimentazione sul volo in oceano

MSC Seaside, la nave più grande mai costruita in Italia

Primi passi in mare per la "Nave che segue il sole". Ispirata a un elegante complesso residenziale sulla spiaggia. Sarà pronta nel dicembre 2017

Gaetano Mura e Italia, con il vento forte arriva il record di percorrenza in 24 ore

Passato il meridiano di Greenwich, Capo di Buona Speranza è a un passo. In arrivo un fronte con vento a 40-45 nodi

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci