martedí, 16 ottobre 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

invernali    soldini    regate    circoli velici    vela olimpica    barcolana    melges 20    melges20    nautica    marevivo    j24   

AZZURRA

Azzurra accorcia le distanze nel primo giorno dell'Audi Sailing Week

azzurra accorcia le distanze nel primo giorno dell audi sailing week
redazione

Puntuale come da programma, alle ore 13 il Comitato di regata ha dato inizio alla procedura di partenza per la regata costiera di 13,5 miglia con l’aggiunta in partenza di tre lati a bastone di 2 miglia ciascuno, per un totale di circa 20 miglia. Vento leggero e instabile da est- sudest, che dagli iniziali 7 nodi è salito fino agli 11 nel Golfo di Arzachena per poi calare fino ai 5-6 all’arrivo davanti a Porto Cervo. 
Azzurra è partita ottimamente in centro alla linea, ma altrettanto hanno fatto Quantum sul pin e Platoon due barche sopravento. La brezza molto instabile ha inizialmente dato ragione alla scelta tattica di Azzurra, successivamente a Quantum, infine la beffa a poche lunghezze dalla boa al vento: un grande salto a destra favorisce Sorcha, Sled e Alegre che navigavano da quel lato forse più per necessità che per scelta autonoma.
Azzurra limita i danni e gira quinta, appaiata a Paprec, ad altri va peggio: Platoon decimo e Quantum undicesimo, posizioni per loro inusuali ma è la dimostrazione di quanto siano minime le differenze nella flotta. Bronenosec, ottava, con un gybe set sceglie di spaiare rispetto alla flotta e si presenta al cancello di poppa in terza posizione, davanti ad Azzurra diventando così sua avversaria diretta nel corso di tutta la regata.
Alla successiva bolina, Azzurra gira sesta dietro a Bronenosec, con Platoon e Quantum in rimonta. La flotta bordeggia al lasco attraverso il Passo delle Bisce e approccia la boa nel Golfo delle Saline senza grossi cambiamenti se non per Sorcha che perde terreno. Ma ogni centimetro d’acqua conta, e così Azzurra riesce ad allungare su Platoon che si era fatto particolarmente aggressivo, avvicinandosi a sua volta a Bronenosec e Provezza. Quando è stato il momento di dare la zampata finale Azzurra si è fatta trovare pronta: arrivata appaiata al team russo all’ultima boa prima del traguardo, la barca dello YCCS ha gestito perfettamente il duello ravvicinato con manovre perfette, issando il gennaker più rapidamente dell’avversario e posizionandosi con un angolo migliore rispetto al traguardo. Il quinto posto finale è frutto di un’ottima navigazione in condizioni difficili.
In termini di classifica generale di campionato Azzurra recupera due punti su Platoon e ben quattordici su Quantum.
Guillermo Parada, Skipper: “E’ stata una giornata complessa, con vento leggero e instabile, condizioni in continuo cambiamento. E’ stato un po’ stressante per l’afterguard, ma abbiamo tenuto la barca tutto il tempo alla massima velocità. Siamo rimasti bloccati in una posizione di mezza classifica dopo un bello spunto iniziale, ma abbiamo continuato a combattere fino alla fine riuscendo a passare un avversario proprio nelle fasi finali. Stanti le condizioni non possiamo lamentarci per il quinto posto anche se non c’è da festeggiare. Il segnale positivo per i prossimi giorni è stato dalla barca, sempre veloce anche in queste condizioni di vento”.
Vasco Vascotto, tattico: “Oggi abbiamo visto una regata costiera bella e difficilissima, caratterizzata da vento molto instabile, che richiedeva anche un pizzico di fortuna, che ci è un po’ mancata. Però abbiamo dimostrato di saper soffrire e pazientare in attesa di volgere la situazione a proprio vantaggio. In questo senso il nostro risultato di oggi non è tanto male ed è la dimostrazione di quanto sostenevo ieri, in questa classe chiunque può vincere. Se le condizioni meteo saranno così bisogna essere costanti e non mollare un attimo. Il finale al fotofinish è tutto merito dell’equipaggio che ha saputo trasformare in un attimo una manovra preparata per il gybe set in una issata di gennaker normale, permettendoci di infilare chi ci era davanti, sono stati molto bravi!”.
 
Domani sono previste due prove a bastone con brezze leggere e una situazione meteo di maggiore incertezza in vista dell’ingresso del Maestrale verso fine settimana. Le procedure di partenza inizieranno alle ore 12.
Come di consueto verranno postati aggiornamenti direttamente dal campo di regata sul pagina Facebook e sull'account Twitter di Azzurra.
 
 Audi Sailing Week - 52 Super Series
Classifica provvisoria dopo il primo giorno di regata
1. Sled (Takashi Okura, USA) (1) 1 punto.
2. Alegre (Andrés Soriano GBR/USA), (2) 2.
3. Rán Racing (Niklas e Catherine Zennström, SWE) (3) 3p.
4. Provezza (Ergin Imre, TUR) (4) 4 p.
5. Azzurra (Pablo e Alberto Roemmers, ITA/ARG) (5) 5 p.
6. Bronenosec (Vladimir Liubomirov, RUS) (6) 6 p.
7. Platoon (Harm Müller-Spreer, GER) (7) 7 p.
8. Gladiator (Tony Langley, GBR) (8) 8 p.
9. Sorcha (Peter Harrison, GBR) (9) 9 p.10
10.Paprec Recyclage (Jean-Luc Petithuguenin, FRA) (10) 10 p.
11.Quantum Racing (Doug DeVos, USA) (11) 12 p.

AZZURRA
Pablo and Alberto Roemmers - Owners
Guillermo Parada - Skipper, Helm
Vasco Vascotto - Tactician
Bruno Zirilli - Navigator
Giovanni Cassinari - Mainsail
Mariano Caputo - Bowman
Juan Pablo Marcos -  Midbow
David Vera - Pitman
Maciel Cichetti - Trimmer
Ciccio Celon - Trimmer
Mariano Parada - Trimmer
Gabriel Marino - Grinder
Alejandro Colla – Grinder
Nicola Pilastro - Grinder
Klaus Lange - Guest
Pedro Rossi- Boat Captain

Coach: Guillermo Baquerizas


21/06/2017 20:35:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Barcolana: nella lotta tra ex la spunta Morning Glory (Spirit of Portopiccolo)

Vince Spirit of Portopiccolo, ovvero l'ex Morning Glory costruita nel 2006, davanti a CQS Tempus Fugit, ex Nicorette un 29,76 metri del 2004 e all'ex Maxi Iena Way of Live

FLASH - Oro per Giorgia Speciale alle Olimpiadi Giovanili di Buenos Aires

Giorgia Speciale ha dominato nella classe dei Techno 293 Plus femminile ed ha conquistato l'Oro alle Olimpiadi Giovanili di Buenos Aires

Barcolana, se non sono 2000 non ci si diverte

Superata la soglia dei 2000 iscritti. Spirit of Portopiccolo riconsegna la Coppa, ma è pronto a riprendersela.

Barcolana 50: prima regata per il Team MSC

Con MSC Team parte da Trieste l’esperienza velica della compagnia di navigazione con la barca classe Psaros33. In partnership con Marevivo, l’organizzazione dedicata alla conservazione marina, MSC promuoverà la passione e il rispetto per il mare

Olimpiadi Giovanili: la Speciale sempre in testa, Nicolò Renna sale al 2° posto

Nel Techno 293 Plus Giorgia Speciale scarta il terzo posto quale peggior risultato. Nicolò Renna vince una prova e sale al 2° posto in classifica

Olimpiadi Giovanili: arriva un altro oro con Sofia Tomasoni

Sofia Tomasoni (CV Windsurfing Club Cagliari) è la prima Campionessa Olimpica Giovanile della classe Kiteboard Twin Tip Racing femminile

Olimpiadi Giovanili: Speciale e Renna oggi in acqua per una medaglia

Appuntamento in acqua con primo segnale di avviso alle ore 12:00 locali (17:00 italiane) con le finali delle tavole a vela previste alle 12:05 (17:05 italiane) quella maschile e alle 12:45 (17:45 italiane) quella femminile

Olimpiadi Giovanili: buone notizie dalla vela azzurra

Sofia Tomasoni sale al 2° posto nei Kiteboard femminili, Nicolò Renna sempre 2° nei T293 maschili e Giorgia Speciale consolida il 1° posto nei T293 femminili

New Sardiniasail alla Barcolana

Ci sarà anche la Sardegna alla Barcolana, la regata più grande del mondo con Lima Fotodinamico dell'associazione New Sardiniasail che attraverso la vela punta al reintegro sociale di minori e giovani adulti con problematiche penali

Olimpiadi Giovanili: Argento per Nicolò Renna

L'atleta del Circolo Surf Torbole ha conquistato l'argento nella classe techno 293 plus maschile

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci