lunedí, 25 giugno 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

tp52    vele d'epoca    solidarietà    melges 20    regate    volvo ocean race    altura    mini 6.50    press    circoli velici   

NAUTICA

Azimut Yachts al Dubai Yacht Show con tre anteprime locali

azimut yachts al dubai yacht show con tre anteprime locali
redazione

Dubai, e il Medio Oriente più in generale, da diversi anni rappresentano per Azimut Yachts un importante mercato di riferimento. Per questo Azimut Yachts porterà, attraverso la sua partecipazione al Dubai Boat Show, la Dolce Vita 3.0, strategia del brand che esalta lusso, joie de vivre e Made in Italy di ultima generazione, anche in questi territori. Particolarmente apprezzata dagli armatori di questa zona è la Collezione Grande: il 30% degli yacht di questa linea sono stati venduti proprio in Medio Oriente, area che, negli ultimi 5 anni, ha visto triplicare il fatturato del brand. Per fare un esempio, gli scafi numero uno delle novità del 2018, Grande 27 Metri e Grande 35 Metri, sono stati consegnati a clienti medio orientali. Stessa destinazione anche per la prima unità del Grande 32 Metri, model year 2019 (sarà presentato al Salone di Cannes di settembre 2018) che il suo armatore ha deciso di comprare sulla carta, a testimonianza della grande fiducia che ripone nel brand. Il successo commerciale di Azimut è confermato anche dal piano di consegne a breve periodo per il quale nel prossimo semestre infatti è previsto l’arrivo in Medio Oriente addirittura di uno yacht al mese.
Due le principali ragioni di questo successo. Da una parte la proficua collaborazione con Seas & Deserts, concessionario per l’area del Golfo, che offre ai clienti un’estesa e competente rete di uffici commerciali e punti di assistenza tecnica. Dall’altra la capacità di Azimut Yachts di offrire barche dall’indiscutibile fascino tipico del Made in Italy adattate, nel décor e in parte anche nel layout, alle esigenze peculiari della clientela locale, grazie a una flessibilità progettuale e costruttiva difficilmente riscontrabile sul mercato.
Tre le barche esposte al Dubai Boat Show ci saranno cinque modelli, di cui tre novità.
Il Grande 27 Metri, già vincitore del premio World Yachts Trophies come “Most Achieved Trophy” nella categoria dagli 80' ai 125' e disegnato da Stefano Righini, è un superyacht widebody dal concept unico, che armonizza perfettamente le linee esterne con volumi interni senza confronto. Gli arredi sono opera di Achille Salvagni e si distinguono per i contrasti cromatici e materici e per i mobili, pezzi unici disegnati e realizzati su misura da esperti artigiani. I motori sono due MAN V12 da 1.900 hp ciascuno, per una velocità massima di 27 nodi e una di crociera di 24 nodi.

 
L'Azimut Grande 27METRI
Azimut Verve 40, seconda anteprima di Dubai, è il primo Weekender tutto italiano, che unisce le caratteristiche tipiche dei tradizionali walkaround e day cruiser americani, all’eleganza e ricercatezza dello stile italiano. Tra le sue caratteristiche principali ci sono la consolle di guida dal moderno design d’ispirazione automotive e l’area sottocoperta dagli spazi molto ampi, per offrire un soggiorno rilassante e confortevole. Il décor degli interni è molto sofisticato. I motori sono tre Mercury Verado da 350 hp per una velocità massima di 44 nodi e una di crociera a 37.
La terza e ultima anteprima è l’Azimut 60, un 18 metri firmato sempre da Stefano Righini, le cui linee esterne sono caratterizzate dalla prua verticale e dalle ampie finestrature della tuga, che sul lato dritta diventano a tutta altezza conferendo una visuale spettacolare sul mare, grazie al ribassamento della falchetta in corrispondenza del salone. Gli arredi interni ed esterni, dominati da linee fluide, sono opera di Achille Salvagni, che ha scelto materiali molto ricchi e ha prestato la massima attenzione a dettagli e finiture. I motori sono due Man da 800 mHP i6 o, in alternativa due Volvo D13 da 900 mHP ciascuno, per una velocità massima di 31 nodi.
Le altre barche esposte saranno Azimut Magellano 76  e Azimut 77S.


26/02/2018 20:18:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Assegnati a Forio i titoli di Campione Italiano ORC 2018

Altair 3 di Sandro Paniccia conferma il suo titolo. Nel Gruppo B successo diExtrema, X35 di Andrea Bazzini

Joshua e Suhaili, ecco la Storia della Vela

Eccole, affiancate dopo 50 anni a Les Sables d'Olone, JOSHUA, la barca di Bernard Moitessier, e SUHAILI di Sir Robin Knox-Johnston

Italiano Altura: due prove con vento leggero nella seconda giornata ischitana

Nelle acque dell’isola verde si sono svolte due prove di giornata nonostante un vento debole e instabile che ha costretto il Comitato di Regata di rinviare la prima partenza di quasi due ore

MASBEDO a Manifesta 12 Palermo | altri due weekend per visitare l'installazione all'Archivio di Stato di Palermo

Sabato 23 e domenica 24, e sabato 30 giugno e domenica 1 luglio, dalle ore 10 alle ore 20 l'installazione site-specific Protocollo no. 90/6 (2018) del duo MASBEDO per Manifesta 12 sarà nuovamente fruibile all’interno dell’Archivio di Stato di Palermo

Kiel: Cesare Barabino oro nel Laser 4.7

Cesare Barabino dello Yacht Club di Olbia si aggiudica la medaglia d’oro nella classe Laser 4.7 distaccando il secondo classificato, l’olandese Paul Hameeteman di ben 41 punti ...

Forio d'Ischia: parte il Campionato Italiano Altura

Le acque dell’isola di Ischia faranno da palcoscenico alle sessantatré imbarcazioni, per un totale di oltre ottocento atleti che si daranno battaglia per quattro giorni sui due campi di regata al largo di Forio d’Ischia

La Serenissima celebra la tradizione con il VI Trofeo Principato di Monaco - Vele d'Epoca in Laguna

Per il quarto anno il Trofeo, seconda tappa della “Coppa A.I.V.E. dell’Adriatico” 2018, si rivolge alle imbarcazioni classiche ed è organizzato dallo Yacht Club Venezia

Volvo Ocean Race: tappa decisiva

E’ quella in cui veramente ci si gioca il titolo. La leg 11 partirà giovedì 21 giugno da Göteborg, in Svezia, diretta all’Aja nei Paesi Bassi e sarà una sfida totale per i primi tre team della classifica generale, MAPFRE, Team Brunel e Dongfeng Race Team

Grande successo per la 30+Trenta

Il percorso costiero prevede la partenza davanti al porto di Fiumicino con arrivo al molo della marina di Riva con attenzione alle secche di Capolinaro. Il ritorno percorso inverso con arrivo al traverso del molo verde di Fiumicino

Italiano Altura: dopo la prima giornata al comando Mela ed Extrema

Le imbarcazioni hanno portato a termine una prova nel corso di una giornata caratterizzata da bel tempo e vento debole intorno ai 7-8 nodi fino al pomeriggio

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci