venerdí, 21 settembre 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

attualità    salone nautico di genova    tp52    perini cup    manifestazioni    press    rs feva    mini 6.50    vela paralimpica    roma giraglia    vele d'epoca    regate    marevivo   

NAUTICA

Azimut Yachts al Dubai Yacht Show con tre anteprime locali

azimut yachts al dubai yacht show con tre anteprime locali
redazione

Dubai, e il Medio Oriente più in generale, da diversi anni rappresentano per Azimut Yachts un importante mercato di riferimento. Per questo Azimut Yachts porterà, attraverso la sua partecipazione al Dubai Boat Show, la Dolce Vita 3.0, strategia del brand che esalta lusso, joie de vivre e Made in Italy di ultima generazione, anche in questi territori. Particolarmente apprezzata dagli armatori di questa zona è la Collezione Grande: il 30% degli yacht di questa linea sono stati venduti proprio in Medio Oriente, area che, negli ultimi 5 anni, ha visto triplicare il fatturato del brand. Per fare un esempio, gli scafi numero uno delle novità del 2018, Grande 27 Metri e Grande 35 Metri, sono stati consegnati a clienti medio orientali. Stessa destinazione anche per la prima unità del Grande 32 Metri, model year 2019 (sarà presentato al Salone di Cannes di settembre 2018) che il suo armatore ha deciso di comprare sulla carta, a testimonianza della grande fiducia che ripone nel brand. Il successo commerciale di Azimut è confermato anche dal piano di consegne a breve periodo per il quale nel prossimo semestre infatti è previsto l’arrivo in Medio Oriente addirittura di uno yacht al mese.
Due le principali ragioni di questo successo. Da una parte la proficua collaborazione con Seas & Deserts, concessionario per l’area del Golfo, che offre ai clienti un’estesa e competente rete di uffici commerciali e punti di assistenza tecnica. Dall’altra la capacità di Azimut Yachts di offrire barche dall’indiscutibile fascino tipico del Made in Italy adattate, nel décor e in parte anche nel layout, alle esigenze peculiari della clientela locale, grazie a una flessibilità progettuale e costruttiva difficilmente riscontrabile sul mercato.
Tre le barche esposte al Dubai Boat Show ci saranno cinque modelli, di cui tre novità.
Il Grande 27 Metri, già vincitore del premio World Yachts Trophies come “Most Achieved Trophy” nella categoria dagli 80' ai 125' e disegnato da Stefano Righini, è un superyacht widebody dal concept unico, che armonizza perfettamente le linee esterne con volumi interni senza confronto. Gli arredi sono opera di Achille Salvagni e si distinguono per i contrasti cromatici e materici e per i mobili, pezzi unici disegnati e realizzati su misura da esperti artigiani. I motori sono due MAN V12 da 1.900 hp ciascuno, per una velocità massima di 27 nodi e una di crociera di 24 nodi.

 
L'Azimut Grande 27METRI
Azimut Verve 40, seconda anteprima di Dubai, è il primo Weekender tutto italiano, che unisce le caratteristiche tipiche dei tradizionali walkaround e day cruiser americani, all’eleganza e ricercatezza dello stile italiano. Tra le sue caratteristiche principali ci sono la consolle di guida dal moderno design d’ispirazione automotive e l’area sottocoperta dagli spazi molto ampi, per offrire un soggiorno rilassante e confortevole. Il décor degli interni è molto sofisticato. I motori sono tre Mercury Verado da 350 hp per una velocità massima di 44 nodi e una di crociera a 37.
La terza e ultima anteprima è l’Azimut 60, un 18 metri firmato sempre da Stefano Righini, le cui linee esterne sono caratterizzate dalla prua verticale e dalle ampie finestrature della tuga, che sul lato dritta diventano a tutta altezza conferendo una visuale spettacolare sul mare, grazie al ribassamento della falchetta in corrispondenza del salone. Gli arredi interni ed esterni, dominati da linee fluide, sono opera di Achille Salvagni, che ha scelto materiali molto ricchi e ha prestato la massima attenzione a dettagli e finiture. I motori sono due Man da 800 mHP i6 o, in alternativa due Volvo D13 da 900 mHP ciascuno, per una velocità massima di 31 nodi.
Le altre barche esposte saranno Azimut Magellano 76  e Azimut 77S.


26/02/2018 20:18:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Roma/Giraglia, ecco le sfide in acqua

Sedici gli iscritti ad una settimana dal via, con tre solitari e l'atteso ritorno alle corse di Mario Girelli

Riparte con più regate l'Invernale di Riva di Traiano

Saranno disputate ove possibile anche due prove nello stesso giorno, fino ad un massimo di dodici regate. Nove le date in calendario più due eventuali recuperi. Si parte il 4 novembre 2018

Enoshima: un bel Bronzo per Di Salle/Dubbini

Niente vento ad Enoshima, campo di regata prescelto per Tokio 2020 e per il nostro equipaggio del 470F resta il bronzo

Enoshima: domani 4 equipaggi italiani in Medal Race

Oggi vento quasi assente e solo i Laser Standard sono riusciti a disputare una prova

Italiano Hansa 303, vincono Cocconi/Ghio

Ennesima dimostrazione che il mare può essere accessibile a tutti in questo splendido campionato nazionale Hansa 303

Enoshima: l'Italia argento e bronzo nei Nacra 17

Nella prima delle due ultime giornate di Medal Race della Japan World Cup Series 2019 di Enoshima, arrivano due medaglie per la squadra italiana, un argento ed un bronzo nella classe Nacra 17

Nuotare a Capo Horn

Primo italiano a partecipare e competere nell’ICE Swimming, Chiarino ha all’attivo diversi altri primati come atleta italiano, tra cui la traversata a staffetta dello Stretto di Bering dalla Russia agli Stati Uniti nel 2013

Giorgio Zorzi con Ale Gaoso e Mara Trimeloni Campioni Italiani UFETTO 22

Il Campionato Italiano Ufetto 22 va a "Gmt-Econova" di Giorgio Zorzi, Club Diavoli Rossi Desenzano. A bordo con lui c'erano Alessandra Gaoso e Mara Trimeloni.

Compagnia della Vela: regata Lui e Lei 2018

Prenderà il via domani domenica 16 settembre alle ore 13.00 la 26a edizione della Lui e Lei. La regata di coppia, dal format originale che vede un uomo e una donna regatare in doppio in barca

Este 24: Marco Flemma leader con il suo Ricca d'Este

Classifica molto compressa, vede Ricca D’Este dominare con un impressionante 3,1,1,1,3 davanti a La Poderosa 2.0 di Ugolini con due punti di ritardo e Esterina di Maurizio Galanti a dieci punti

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci