lunedí, 27 marzo 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

trofeo princesa sofia    vela olimpica    optimist    vela    seatec    suzuki    campionati invernali    regate    libri    melges    classi olimpiche    fraglia vela riva    altura    press    derive   

J24

L’austriaco Christian Binder vince la 12ª edizione dell’International Christmas J24 Match Race

8217 austriaco christian binder vince la 12 170 edizione dell 8217 international christmas j24 match race
redazione

L’austriaco Christian Binder vince la 12a edizione dell’International Christmas J24 Match Race, organizzato dalla Sezione di Trieste della Lega Navale.
E’ andata all’austriaco Christina Binder la 12a edizione del match race di fine anno, organizzato dalla Sezione di Trieste della Lega Navale, un evento di grado 3 che rappresenta appieno la dedizione e gli sforzi organizzativi della realtà triestina della Lega Navale. Atleti da 8 nazioni del vecchio continente si sono dati battaglia in un week end di regate a match race a bordo dei j24, formula che nella nostra città ha riscosso notevole successo già dalle prime edizioni e confermata quest’anno dalla presenza di team dalla Russia, Inghilterra, Estonia, Francia, Svizzera e dalla vicine Slovenia, Croazia e Austria, oltre a tre equipaggi italiani. 
La macchina organizzativa della Lega Navale di Trieste, coordinata dal Pres. Pierpaolo Scubini, ha funzionato come sempre grazie all’apporto dei soci del sodalizio triestino. A mare l’alto livello del Comitato di Regata all’altezza dell’evento, presieduto dallo sloveno David Bartol e dal Chief Umpire Jean Pierre Cordonnier, hanno permesso lo svolgimento di ben 19 voli, con due semi round robin a gironi divisi, dove i primi tre di ogni semigirone sono affluiti alla fase finale.
Il primo giorno è stato abbastanza “di sofferenza” per colpa di un vento oscillante tra i 3 e 4 nodi di intensità e direzione variabile che ha permesso lo svolgimento di soli due voli.
E’ andata decisamente meglio il sabato con un vento tra 5 e 10 nodi di direzione variabile dai quadranti nord orientali, mettendo al sicuro una classifica, sufficiente per poter arrivare alla giornata conclusiva con un discreto margine di sicurezza.
La domenica si è conclusa con un tipico “borino” tra i 6 e 10 nodi di intensità, che ha permesso all’evento di chiudersi con le semifinali e finali ed il tanto atteso “King of the Castle” dedicato alle posizioni di classifica tra l’ultimo ed il quinto posto. Questo sistema di “ripescaggio” è stato molto apprezzato dai team che componevano le retrovie per la possibilità di giocarsi un recupero grazie ad un coefficiente che permette al team più in forma, in quella fase dei match, di risalire la classifica. Questa formula ha visto l’equipaggio russo risultare tra quelli che hanno sfruttato al meglio questo rush finale.
Passando alla finale vera e propria, Christian Binder ha risolto la prassi sul francese Simon Bertheau, la consistenza del team austriaco ( Binder ha fatto anche il tattico in circuiti come l’Rc44) ha chiuso la pratica per la vittoria finale. Terzo posto per il team italiano di Rocco Attili e quarto per lo sloveno Bojan Rajar.
Una particolarità di questa 12a edizione: la regata è stata corsa con le test rules che dal prossimo anno saranno le nuove regole ufficiali del match race. 
La tre giorni di regate di è chiusa con la premiazione dei vincitori nella sala conferenze della palazzina servizi, alla presenza del Presidente della XIII Zona FIV, Adriano Filippi e del Presidente della Sezione di Trieste della Lega Navale, Pierpaolo Scubini.
“E’ sta una bella manifestazione che ha messo in campo undici equipaggi da ben 8 nazioni europee - sono le parole di Pierpaolo Scubini, Presidente della Sezione di Trieste della Lega Navale - per noi è una grande soddisfazione poter vedere sul campo di regata velisti che vengono dalla Russia, dall’Inghilterra ed altri paesi, Trieste e la vela sono un volano di richiamo turistico molto importanti.”
“Siamo molto contenti di esser venuti qui a Trieste ed aver vinto questo International Christmas J24 Match Race - sono le parole di Christian Binder, timoniere di AUT CB7 - sono già stato qui altre volte e sapevo quanto fosse difficile regatare in questo golfo. Venerdì siamo stato fortunati a non scendere in campo, perchè il poco vento per noi non è facile da gestire. Sabato e ieri abbiamo regatato bene e abbiamo chiuso con questa vittoria. Mi piace molto Trieste e trovo che questa sia una bella manifestazione.


05/12/2016 21:44:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Il Centro Velico Caprera compie cinquant’anni

E per l’occasione ha presentato oggi a Milano il suo progetto di responsabilita’ ambientale, etica e sociale in partnership con realta' di eccellenza

Edd China lascia Affari a 4 Ruote

a nuova produzione americana (Velocity Channel) gli aveva chiesto di non effettuare tutte le riparazioni per risparmiare tempo e soldi. "Questa nuova direzione non mi trova d'accordo, perché penso che venga compromessa la qualità del mio lavoro".

Roma per 1: la vela "No Frills" di Riva di Traiano fa tendenza

Sette solitari e diciannove equipaggi in doppio. Al momento più della metà della flotta in partenza per la Roma per1/2/Tutti non è in equipaggio

Mini 6.50: Andrea Fornaro vince l’Arcipelago 650 in classe Proto

Di nuovo in coppia col canario Oliver Bravo de Laguna Fornaro sembra soddisfatto di questa prima regata italiana della stagione, nonostante le difficoltà dovute ad una messa a punto avvenuta praticamente in acqua

Marina Cala de’ Medici diventa ora anche palestra di preparazione

Palestra di preparazione per gli armatori che hanno di recente acquistato i loro Mylius e si accingono alle prime prove in mare di regata, in attesa dei prossimi appuntamenti a livello italiano, europeo e mondiale

Tavola rotonda al Porto Marina Cala de’ Medici con l’Assessore regionale Stefano Ciuoffo

Temi cardini integrazione Porto-territorio e del prossimo salone di Viareggio

Comandanti e designer al Seatec 2017

Alla 15° edizione due delegazioni di comandanti di grandi yacht e di designer, s’incontrano con le aziende espositrici su tematiche comuni e dedicate

Morgan IV vince il Campionato Invernale di Vela d'Altura di Bari

Vincitori per la minialtura “Cocò” di Natuzzi Vitantonio con Marco Magrone al timone (CN Bari). A loro si aggiungono i vincitori delle diverse categorie e quelli della classe libera

Al via il calendario di attività 2017 del Club Nautico Scarlino

Il Campionato del Mondo TP52 e il Campionato del Mondo Flying Dutchman sono i due highlight di una stagione intensa e variegata

Fincantieri: a Marghera al via i lavori in bacino per “Nieuw Statendam”

Il blocco dell’unità, lungo 11,3 metri, largo 34,8 e dal peso di 260 tonnellate, fa parte della sezione di centro nave di “Nieuw Statendam”, la cui consegna è prevista alla fine del 2018

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci