sabato, 29 aprile 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

gc32    vela olimpica    benetti    optimist    turismo    lega italiana vela    circoli velici    regate    5.5    minialtura    vela olimpiaca    solitari    nautica    coppa del mondo    press    suzuki    formazione    cala de medici   

J24

L’austriaco Christian Binder vince la 12ª edizione dell’International Christmas J24 Match Race

8217 austriaco christian binder vince la 12 170 edizione dell 8217 international christmas j24 match race
redazione

L’austriaco Christian Binder vince la 12a edizione dell’International Christmas J24 Match Race, organizzato dalla Sezione di Trieste della Lega Navale.
E’ andata all’austriaco Christina Binder la 12a edizione del match race di fine anno, organizzato dalla Sezione di Trieste della Lega Navale, un evento di grado 3 che rappresenta appieno la dedizione e gli sforzi organizzativi della realtà triestina della Lega Navale. Atleti da 8 nazioni del vecchio continente si sono dati battaglia in un week end di regate a match race a bordo dei j24, formula che nella nostra città ha riscosso notevole successo già dalle prime edizioni e confermata quest’anno dalla presenza di team dalla Russia, Inghilterra, Estonia, Francia, Svizzera e dalla vicine Slovenia, Croazia e Austria, oltre a tre equipaggi italiani. 
La macchina organizzativa della Lega Navale di Trieste, coordinata dal Pres. Pierpaolo Scubini, ha funzionato come sempre grazie all’apporto dei soci del sodalizio triestino. A mare l’alto livello del Comitato di Regata all’altezza dell’evento, presieduto dallo sloveno David Bartol e dal Chief Umpire Jean Pierre Cordonnier, hanno permesso lo svolgimento di ben 19 voli, con due semi round robin a gironi divisi, dove i primi tre di ogni semigirone sono affluiti alla fase finale.
Il primo giorno è stato abbastanza “di sofferenza” per colpa di un vento oscillante tra i 3 e 4 nodi di intensità e direzione variabile che ha permesso lo svolgimento di soli due voli.
E’ andata decisamente meglio il sabato con un vento tra 5 e 10 nodi di direzione variabile dai quadranti nord orientali, mettendo al sicuro una classifica, sufficiente per poter arrivare alla giornata conclusiva con un discreto margine di sicurezza.
La domenica si è conclusa con un tipico “borino” tra i 6 e 10 nodi di intensità, che ha permesso all’evento di chiudersi con le semifinali e finali ed il tanto atteso “King of the Castle” dedicato alle posizioni di classifica tra l’ultimo ed il quinto posto. Questo sistema di “ripescaggio” è stato molto apprezzato dai team che componevano le retrovie per la possibilità di giocarsi un recupero grazie ad un coefficiente che permette al team più in forma, in quella fase dei match, di risalire la classifica. Questa formula ha visto l’equipaggio russo risultare tra quelli che hanno sfruttato al meglio questo rush finale.
Passando alla finale vera e propria, Christian Binder ha risolto la prassi sul francese Simon Bertheau, la consistenza del team austriaco ( Binder ha fatto anche il tattico in circuiti come l’Rc44) ha chiuso la pratica per la vittoria finale. Terzo posto per il team italiano di Rocco Attili e quarto per lo sloveno Bojan Rajar.
Una particolarità di questa 12a edizione: la regata è stata corsa con le test rules che dal prossimo anno saranno le nuove regole ufficiali del match race. 
La tre giorni di regate di è chiusa con la premiazione dei vincitori nella sala conferenze della palazzina servizi, alla presenza del Presidente della XIII Zona FIV, Adriano Filippi e del Presidente della Sezione di Trieste della Lega Navale, Pierpaolo Scubini.
“E’ sta una bella manifestazione che ha messo in campo undici equipaggi da ben 8 nazioni europee - sono le parole di Pierpaolo Scubini, Presidente della Sezione di Trieste della Lega Navale - per noi è una grande soddisfazione poter vedere sul campo di regata velisti che vengono dalla Russia, dall’Inghilterra ed altri paesi, Trieste e la vela sono un volano di richiamo turistico molto importanti.”
“Siamo molto contenti di esser venuti qui a Trieste ed aver vinto questo International Christmas J24 Match Race - sono le parole di Christian Binder, timoniere di AUT CB7 - sono già stato qui altre volte e sapevo quanto fosse difficile regatare in questo golfo. Venerdì siamo stato fortunati a non scendere in campo, perchè il poco vento per noi non è facile da gestire. Sabato e ieri abbiamo regatato bene e abbiamo chiuso con questa vittoria. Mi piace molto Trieste e trovo che questa sia una bella manifestazione.


05/12/2016 21:44:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Numeri incredibili di pubblico e media per la partenza di Vento di Sardegna

I saluti ufficiali delle istituzioni e dei partner del progetto OSTAR sono stati emozionanti, così come la presenza della Brigata Sassari

Torna la Duecento: la XXIII edizione dal 5 al 7 maggio

A meno 2 settimane dal via, oltre 50 iscritti

Cala de' Medici porto d'eccellenza al Versilia Yachting Rende-vous

Il primo evento internazionale dedicato all’alto di gamma della nautica

222 Minisolo, al via la II edizione

Modalità solitario per il terzo appuntamento del Campionato Italiano Mini 6.50

Winexpress, il bicchiere di vino monodose entra in cambusa

E' una novità tutta italiana, pensata, realizzata e distribuita dalla Vinicola Consoli di Olevano Romano

Sport Images di Stefano Fusco vince la 6ª edizione della Coastal Race

È stata una bella regata e siamo felicissimi di aver vinto - sono le parole di Stefano Fusco, armatore e timoniere di Sport Images - ha premiato il lavoro di gruppo"

Iniziata la 1^ Selezione Nazionale Optimist di Bari

Vento sui 10 nodi in calare ha visto primi di batteria i romani Nuccorini e Gradoni

Windsurf: Andrea Rosati campione del mondo IFCA Slalom Master 2017

Mondiali Windsurf IFCA Slalom Youth & Master 2017: Andrea Rosati Campione del Mondo Master 2017, Marco Begalli 3° assoluto e primo dei Grand Master

100 piccole barche per le regate di Campione del Garda dei 9Er-O' Pen Bic

L’organizzazione del Circolo Vela Gargnano e di Univela Sailing proporrà la prima regata congiunta delle Classi 29er e O’pen Bic, degli skiff olimpici di 49Er e Fx Femminile

Yare 2017: ancora un bilancio positivo per la rassegna dedicata al settore Superyacht

Chiusa la settima edizione dell’evento business sull’aftersales e refit: 1.300 incontri, 110 comandanti, 80 imprese italiane e estere presenti

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci