giovedí, 25 aprile 2019


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

guardia costiera    accademia navale livorno    rolex capri sailing week    cnsm    fincantieri    dragoni    press    open bic    regate    optimist    circoli velici    vela olimpica    laser    rs feva    libri   

TRASPORTO MARITTIMO

Assemblea Confcommercio, Vincenzo Onorato: "L’orgoglio di una compagnia italiana con marittimi italiani"

assemblea confcommercio vincenzo onorato quot 8217 orgoglio di una compagnia italiana con marittimi italiani quot
Roberto Imbastaro

Piove a dirotto su Roma mentre inizia l’Assemblea Generale di Confcommercio. Tra fulmini,  tuoni e un traffico impazzito, i delegati e gli invitati faticano a raggiungere l’Auditorium di via della Conciliazione.  I lavori iniziano, nonostante un vociare continuo di gente in cerca di sistemazione.

Vanno subito in scena gli imprenditori, quelli che l’Italia la fanno, la masticano, la vivono e, soprattutto, la innovano.  Commercio, turismo, franchising, grande distribuzione, trasporti. A rappresentare questi settori, sfilano sul palco uno storico commerciante romano, una dinamica imprenditrice di Cesena, uno chef stellato,  una grintosa e giovanissima imprenditrice aquilana.  Ogni intervento è preceduto da un videoclip che ha come protagonista un dipendente, un collaboratore. Al momento dei trasporti, sul video appare l’inconfondibile sagoma di un traghetto: è il Moby Tommy ormeggiato per lavori di manutenzione al Molo 40 del porto di Napoli. A parlare è il nostromo Giovanni Malinconico, storico collaboratore di Vincenzo Onorato, che ha il compito di presentare la sua compagnia ed il suo armatore. Frasi di circostanza, ma anche di affetto. Poi la più importante, detta spontaneamente, senza alcun filtro:” E’ l’unico armatore che sta combattendo per avere italiani a bordo sulle navi che battono bandiera italiana, mentre le altre compagnie, anche con bandiera italiana, hanno a bordo stranieri. Qui equipaggi tutti italiani e la maggior parte di noi è del Sud, dove c’è una disoccupazione da spavento”.

Mentre il nostromo parla, sale sul palco, illuminato dal circoscritto cono di luce di un occhio di bue, Vincenzo Onorato, velista, per noi, ma, in questo caso, presidente della Onorato Armatori, Holding che raggruppa Tirrenia, Moby e Toremar. In termini numerici è la più grande compagnia marittima al mondo per trasporto passeggeri.

E in questa veste Onorato ha avuto modo di chiarire questo concetto e, soprattutto, ribadirlo davanti al presidente del Consiglio Matteo Renzi, arrivato a sedersi in platea proprio al momento giusto, ovvero pochi minuti prima dell’intervento dell’armatore napoletano.

“Si deve previlegiare il lavoro italiano, anche perché i nostri marinai esprimono una grande professionalità, e non presentano patentini acquisiti chissà dove e chissà con quali modalità” ci confida a margine. E rafforza il concetto dal palco: ”Rivendico l’orgoglio di una compagnia italiana con tutti i marittimi italiani. Non è discriminazione verso gli extracomunitari. Il problema è che in molti casi il loro lavoro costa di meno e si configura come un vero e proprio sfruttamento. Per questo diciamo di no all’imbarco di marittimi con contratti non europei. Chi lavora a bordo deve farlo con lo stesso contratto e con le stesse garanzie. E devono essere quelle italiane”.

Ma la vela? “Ho ripreso a regatare dopo due anni e devo togliere tanta ruggine di dosso. I tanti impegni di questi ultimi anni mi hanno fagocitato, ma ho voglia di ritrovare spazio per la vela”.

E in effetti mentre lui timona il Melges 32, il figlio Achille non sarà al timone del suo Melges 20 nella prossima regata a Talamone. Il ricambio generazionale in azienda è iniziato e Vincenzo incomincia ad approfittarne. 

 


09/06/2016 16:37:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Optimist: sul Garda Erik Scheidt macina vittorie

7° Meeting del Garda Optimist . Oggi in acqua per determinare Gold e Silver fleet

O’pen Skiff, Palermo: a Procida c’è un nido di campioncini

Eurochallenge a Palermo, sessantcinque O'pen Skiff da 4 nazioni danno spettacolo a Mondello

Il Friuli Venezia Giulia comunica le sue bellezze

La promozione del mare del Friuli Venezia Giulia continua. Nuovo allestimento tematico a Trieste Airport

Grimaldi Lines sostiene gli atleti paralimpici della LNI Palermo Centro

Grimaldi Lines ospiterà sulle sue navi gli equipaggi palermitani e le quattro imbarcazioni paralimpiche Hansa 303 che parteciperanno alla Settimana Velica Internazionale Accademia Navale di Livorno 2019

Genova, World Cup Series: tre equipaggi italiani in Medal Race

Sono Ruggero Tita e Caterina Banti (SV Guardia di Finanza/CC Aniene), Lorenzo Bressani con Cecilia Zorzi (CC Aniene/Marina Militare) e Carlotta Omari e Matilda Distefano (Sirena CN Triestino/Soc.Triestina Vela)

Palermo: parte la prima tappa del circuito europeo O'pen Bic

Tutto pronto a Palermo per la prima tappa europea del Circuito riservato alla classe O’pen Bic. Mondello e la Sicilia danno il meglio di sé con temperature estive ed acque dai colori caraibici

Libri: "ALLA LARGA DALLA TERRA" di Giorgio Longato

Un intreccio di ricordi, progetti ed esperienze in cui d’improvviso irrompe l’amara scoperta di aver esercitato per anni una professione che non esiste.

Regate sartoriali: la Duecento del CNSM

Il 3 maggio torna una delle regate più amate dell’Adriatico, La Duecento, organizzata dal Circolo Nautico Santa Margherita in collaborazione con il Main Sponsor Birra Paulaner, affiancato quest’anno da Vennvind

Garda: il 4° Easter Meeting partito con il vento in poppa

Partenza alla grande per il 4° Easter Meeting – Trofeo Centrale del latte di Brescia riservato al doppio giovanile Rs Feva

RS Feva: il 4° Meeting Giovanile va ai veronesi Lamberto Ragnolini e Lorenzo Orlandi

Il Garda di Lombardia ha ospitato il "4° Meeting Giovanile – Trofeo Centrale del latte di Brescia" riservato al doppio Rs Feva, evento promosso sotto l’egida della Federazione Italiana della Vela

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci