martedí, 6 dicembre 2016

CICO 2016

Assegnati a Formia i titoli Italiani delle Classi Olimpiche

assegnati formia titoli italiani delle classi olimpiche
redazione

Ultime regate oggi nel golfo di Gaeta per l’edizione 2016 del Campionato Italiano Classi Olimpiche, la manifestazione organizzata dalla Federazione Italiana Vela e dal Circolo Nautico Caposele (www.cncaposele.it) con il supporto della IV Zona FIV, che dopo quattro giorni ha assegnato gli ambiti titoli Italiani nelle classi olimpiche 470 M ed F, Laser Standard e Laser Radial, Nacra 17, 49er, 49er FX, RS:X M ed F, Finn e nella paralimpica 2.4 mR.
Oggi una leggera brezza ha consentito al Comitato di Regata di far disputare un’ultima serie di regate solo per le classi 2.4 mR, Finn, 470 M, 470 F e Laser Standard (una prova) e per le tavole a vela RS:X (due prove), mentre le flotte dei 49er, 49er FX, dei catamarani Nacra 17 e del Laser Radial sono rientrate a terra, dopo una lunga attesa in acqua, con un nulla di fatto.
Una volta archiviate queste ultime regate della serie iniziata giovedì, alle 17:30, presso l’Anfiteatro dell’Area archeologica di Caposele, si è svolta la premiazione di questa edizione del Campionato Italiano Classi Olimpiche, che pur avendo dovuto affrontare condizioni meteo decisamente avverse, alla fine è terminata con un buon numero di prove concluse e la soddisfazione dei quasi 200 equipaggi giunti a Formia, a partire ovviamente dai vincitori dei titoli Italiani nelle singole categorie.
Titoli assoluti che sono andati Giorgio Poggi (singolo Finn), Daniele Benedetti (tavola a vela RS:X M, Fiamme Gialle), Marta Maggetti (tavola a vela RS:X F, Fiamme Gialle), Francesco Marrai (singolo Laser Standard, Fiamme Gialle), Valentina Balbi (singolo Laser Radial, YC Italiano), Stefano Maurizio (singolo paralimpico 2.4 mR, Compagnia della Vela Venezia), Francesco Porro-Laura Marimon Giovannetti (catamarano per equipaggi misti Nacra 17, CC Aniene), Luca Dubbini-Giacomo Cavalli (49er, GS Marina Militare-CV Gargnano), Maria Ottavia Raggio-Paolo Bergamaschi (49er FX, CV La Spezia-SC Garda Salò), Simon Sivitz Kosuta-Jas Farneti (470 M, YC Cupa), Benedetta Di Salle-Alessandra Dubbini (470 F, YC Italiano-CV Toscolano Maderno).
A Di Salle-Dubbini (470), Valentina Balbi (Radial), Matteo Evangelisti (RS:X) e Nicolò Villa (Standard) sono andati i titoli Italiani Juniores, mentre per quanto riguarda la speciale classifica riservata ai circoli, con in palio un montepremi totale di 33.000 euro (10.000 al primo classificato), il successo è andato alla Sezione Vela delle Fiamme Gialle, il Gruppo Sportivo della Guardia Di Finanza, con secondo posto per il Circolo Canottieri Aniene e terzo per lo Yacht Club Italiano.
“Questo CICO 2016 è stato un bel campionato: certo, le condizioni in questi quattro giorni non sono state di aiuto, ma alla fine i Comitati di Regata sono stati bravi a sfruttare le finestre meteo favorevoli e il programma è stato rispettato”, ha dichiarato a margine della premiazione il Vice Presidente della Federazione Italiana Vela Francesco Ettorre. “Prima di tutto, voglio fare i complimenti a tutti vincitori dei titoli Italiani. A parte questo, mi ha fatto molto piacere vedere classi come il Nacra 17, il 49er e il 49er FX che rispetto agli anni scorsi hanno avuto molta più partecipazione, con diversi equipaggi nuovi presenti al CICO. E mi ha fatto ancora più piacere vedere così tanti giovani in acqua, a conferma che il lavoro di programmazione svolto sia dalla Federazione che da i singoli circoli, la maggior parte dei quali sempre al fianco degli atleti grazie a degli sforzi enormi, sta finalmente pagando”.
 
 
 

L’organizzazione del Campionato Italiano Classi Olimpiche è stata curata, su indicazione della Federazione Italiana Vela, dal Circolo Nautico Caposele in collaborazione con Yacht Club Gaeta, Centro Velico Vindicio, Circolo Remiero e Velico Terracina, Lega Navale Italiana sez. di Scauri e Circolo Nautico Vela Viva. Fondamentale la collaborazione di numerosi volontari e degli studenti dell'Università di Cassino Facoltà di Scienze Motorie, dell'Istituto Nautico di Gaeta Caboto, dell'istituto Superiore Stefanelli di Mondragone e dell'Istituto Commerciale Filangieri di Formia.
Sponsor e partner dell’evento sono stati Banca Popolare del Cassinate, il Comune di Formia, la Regione Lazio, Confcommercio, Istituti Scolastici del Golfo, Capitaneria di Porto, Fiamme Gialle e Polizia locale.
A seguire tutti i risultati finali, classe per classe (classifiche complete su www.cncaposele.it/it/cico2016). 
 

Tavola a vela RS:X M (dopo sette prove) 1.Daniele Benedetti (Fiamme Gialle, 7); 2.Mattia Camboni (Fiamme Azzurre, 12); 3.Matteo Evangelisti (LNI Civitavecchia, 22).
 
Tavola a vela RS:X F (dopo sette prove) 1.Marta Maggetti (Fiamme Gialle, 57); 2.Veronica Fanciulli (CS Aeronautica Militare, 58); 3.Giorgia Speciale (SEF Stamura, 63).
 
470 M (dopo cinque prove) 1.Sivitz Kosuta-Farneti (YC Cupa, 5); 2.Capurro-Puppo (YC Italiano, 13); 3.Ferrari-Calabrò (LNI Ostia, 13).
 
470 F (dopo cinque prove) 1.Di Salle-Dubbini (YC Italiano-CV Toscolano Maderno, 10); 2.Marchesini-Fedel (SV Barcola Grignano-Sirena CN Triestino, 22); 3.Berta-Carraro (CC Aniene-CS Aeronautica Militare, 24).
 
Finn (dopo cinque prove) 1.Giorgio Poggi (Fiamme Gialle, 7); 2.Alicon Kaynar (TUR, 10); 3.Simone Ferrarese (CV Bari, 12); 4.Alessio Spadoni (CC Aniene, 13).
 
Laser Standard (dopo cinque prove) 1.Francesco Marrai (Fiamme Gialle, 11); 2.Giovanni Coccoluto (Fiamme Gialle, 12); 3.Marco Gallo (Fiamme Gialle, 28).
 
Laser Radial (dopo quattro prove) 1.Valentina Balbi (YC Italiano, 8); 2.Carolina Albano (CV Muggia, 8); 3.Silvia Zennaro (Fiamme Gialle, 9).
 
Nacra 17 (dopo cinque prove) 1.Porro-Giovannetti Marimon (CC Aniene, 6); 2.Bissaro-Sicouri (Fiamme Azzurre, 8); 3.Tita-Banti (Fiamme Gialle-CC Aniene, 10).
 
49er (dopo sei prove) 1.Dubbini-Cavalli (GS Marina Militare-CV Gargnano, 9); 2.Crivelli Visconti-Togni (CRV Italia-GS Marina Militare, 10); 3.Janezic-Podlogar (SLO, 18); 4.Pilati-Rubagotti (FV Malcesine, 18).
 
49er FX (dopo sei prove) 1.Raggio-Bergamaschi (CV La Spezia-SC Garda Salò, 7); 2.Volpi-Genesio (CN Loano, 9); 3.Gallinaro-Comini (FV Riva, 15); 4.Gambarin-Gambarin (CV Arco, 15).
 
Singolo Paralimpico 2.4 mR (dopo otto prove) 1.Stefano Maurizio (Compagnia della Vela Venezia, 19); 2.Nicola Redavid (LNI Milano, 19); 3.Mario Gambarini (LNI Mandello del Lario, 21).


09/10/2016 20:03:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Invernale Riva di Traiano: di Lunatika il primo centro nella "Per2"

Vincono Lunatika (Per2), Ulika (Regata), Twins (Crociera) e Giuly del Mar (Gran Crociera) in una giornata caratterizzata da un grande equilibrio in tutte le classi

Vendée Globe: le spettacolari immagini di Banque Populaire e Hugo Boss alle Kerguelen

Per la prima volta grazie alla Marina Militare francese le fantastiche immagini del Vendée Globe alle Kerguelen uno dei passaggi più a sud e più difficili di questa corsa estrema

RORC Transatlantic Race: Maserati Multi70 a metà percorso

1611 miglia all'arrivo a Grenada per il Team italiano

Matteo italo Ratti nuovo Presidente sezione cantieristica Confindustria Livorno Massa Carrara

Inoltre è stato eletto Graziano Giannetti, Amministratore dell’Azienda Metalquattro di Cecina

Fincantieri: a Sestri al via i lavori in bacino per “Seabourn Ovation”

La seconda di due navi da crociera extra-lusso che Fincantieri realizzerà per la società armatrice Seabourn Cruise Line, brand di Carnival Corporation

Novità 2017 Rio Yachts: Grantursimo 58 S e Spider 40

Più di 55 anni di esperienza producono due modelli sorprendenti per soluzioni, estetica e marinità

Invernale Riva di Traiano: "Tevere Remo Mon Ile" in cerca di conferme

L'equipaggio del Reale Circolo Canottieri Tevere Remo ha iniziato benissimo il Campionato Invernale e si presenta in acqua domenica 4 dicembre deciso a difendere la leadership in Irc

RORC Transatlantic Race: Maserati Multi70 a 660 miglia dal traguardo

Rush finale fino a Grenada, dove il trimarano italiano è atteso domenica mattina. Soddisfazione per la sperimentazione sul volo in oceano

MSC Seaside, la nave più grande mai costruita in Italia

Primi passi in mare per la "Nave che segue il sole". Ispirata a un elegante complesso residenziale sulla spiaggia. Sarà pronta nel dicembre 2017

Gaetano Mura e Italia, con il vento forte arriva il record di percorrenza in 24 ore

Passato il meridiano di Greenwich, Capo di Buona Speranza è a un passo. In arrivo un fronte con vento a 40-45 nodi

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci