giovedí, 18 ottobre 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

veleziana    star    vela paralimpica    kite    ambiente    melges 24    porti    vele d'epoca    melges 32    circoli velici    invernali    soldini    regate    vela olimpica    barcolana    melges 20   

VOLVO OCEAN RACE

Arriva il quinto team della Volvo Ocean Race

arriva il quinto team della volvo ocean race
redazione

La campagna sarà supportata dalla società Sun Hung Kai & Co. e da Seng Huang Lee, l'armatore di Hong Kong del supermaxi Scallywag, e ha come obiettivo la promozione della vela competitiva in Asia e la costruzione di un'eredità duratura fra i velisti più giovani nella regione. Come si ricorda Hong Kong sarà sede di tappa per la prima volta nella prossima edizione del giro del mondo, che partirà da Alicante il prossimo 22 ottobre.
“Questa campagna promuoverà la vela competitiva di livello mondiale a Hong Kong e in Cina con le prime tappe di Hong Kong e Canton. Sono certo che Team Sun Hung Kai/Scallywag renderà orgoglioso il nostro paese” ha dichiarato Lee.
Seng Huang Lee è cresciuto a Sydney, in Australia, a poca distanza dalla linea di partenza della celeberrima regata Sydney to Hobart – e fu proprio guardando la partenza ogni anno che si appassionò allo sport della vela. Acquistò il 100 piedi Scallywag, prima conosciuto con il nome di Ragamuffin, nel 2016 e da quel momento il suo team ha conquistato diversi record. La partecipazione alla prossima edizione della Volvo Ocean Race è il prossimo passo nella visione a lungo termine di Mr Lee volta a costruire una forte tradizione velica in Asia e vedere un maggior numero di equipaggi asiatici competere in eventi internazionali.
Il team avrà come skipper a bordo del Volvo Ocean 65 l'esperto velista australiano David Witt, che ritorna alla Volvo Ocean Race dopo un'assenza di 20 anni. La sua ultima partecipazione fu infatti nell'edizione 1997-98 a bordo di Innovation Kvaerner, la barca che era guidata dall'ex CEO della regata, il norvegese Knut Frostad.
Veterano della Sydney to Hobart Race, a cui ha preso parte oltre venti volte, Witt è considerato come uno dei migliori velisti oceanici da tempo duro del mondo e pare molto desideroso di rimettersi alla prova negli oceani del sud, quando la flotta vi navigherà, a fine di quest'anno. “E' un'opportunità fantastica per Scallywag di rappresentare Hong Kong su un vero palcoscenico internazionale” ha detto Witt. “Poiché la regata tornerà a un percorso più tradizionale e visto che si correrà su barche monotipo, penso che potremo raggiungere un obiettivo che è fra i sogni della mia vita.”
Quando mancano oltre cinque mesi alla partenza della Volvo Ocean Race 2017/18, la griglia di partenza si sta riempiendo. Le altre squadre confermate finora sono Team AkzoNobel (skipper Simeon Tienpont, Olanda), Dongfeng Race Team (Charles Caudrelier, Francia), Team MAPFRE (Xabi Fernández, Spagna) e Vestas 11th Hour Racing (Charlie Enright, USA).
La regata partirà dal porto spagnolo di Alicante il 22 ottobre, con un massimo di otto barche monotipo Volvo Ocean 65, sette delle quali sono state sottoposte a un intenso lavoro di refitting dopo essere state utilizzate nell'edizione 2014/15, l'ottava è invece stata costruita su commissione dal cantiere italiano Persico Marine per team AkzoNobel.
L'edizione 2017/18 vedrà i team coprire una distanza totale di 46.000 miglia, con tappe in dodici diverse città, inclusa Hong Kong, e finale all'Aja in Olanda alla fine di giugno.
Il primo stopover a Hong Kong nella storia della Volvo Ocean Race è in programma per l'inizio del 2018. Le dovrebbero giungere nel porto asiatico provenienti da Melbourne, in Australia, il 20 gennaio. Durante lo stopover si svolgeranno una serie di regate a e intorno a Honk Kong, incluse le In-port e una Around the Island.
Domani, 18 maggio gli organizzatori della Volvo Ocean Race annunceranno una serie di iniziative che delineeranno il furuto dell'evento, nel prossimo decennio e oltre. La presentazione avrà luogo alle 10 del mattino presso il Volvo Museum a Goteborg, la città svedese dove hanno sede Volvo Group e Volvo Car Group, le società co-proprietarie dell'evento e si potrà seguire in diretta su Facebook.


17/05/2017 21:44:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Barcolana: nella lotta tra ex la spunta Morning Glory (Spirit of Portopiccolo)

Vince Spirit of Portopiccolo, ovvero l'ex Morning Glory costruita nel 2006, davanti a CQS Tempus Fugit, ex Nicorette un 29,76 metri del 2004 e all'ex Maxi Iena Way of Live

FLASH - Oro per Giorgia Speciale alle Olimpiadi Giovanili di Buenos Aires

Giorgia Speciale ha dominato nella classe dei Techno 293 Plus femminile ed ha conquistato l'Oro alle Olimpiadi Giovanili di Buenos Aires

Barcolana, se non sono 2000 non ci si diverte

Superata la soglia dei 2000 iscritti. Spirit of Portopiccolo riconsegna la Coppa, ma è pronto a riprendersela.

Barcolana 50: prima regata per il Team MSC

Con MSC Team parte da Trieste l’esperienza velica della compagnia di navigazione con la barca classe Psaros33. In partnership con Marevivo, l’organizzazione dedicata alla conservazione marina, MSC promuoverà la passione e il rispetto per il mare

Olimpiadi Giovanili: arriva un altro oro con Sofia Tomasoni

Sofia Tomasoni (CV Windsurfing Club Cagliari) è la prima Campionessa Olimpica Giovanile della classe Kiteboard Twin Tip Racing femminile

Olimpiadi Giovanili: Speciale e Renna oggi in acqua per una medaglia

Appuntamento in acqua con primo segnale di avviso alle ore 12:00 locali (17:00 italiane) con le finali delle tavole a vela previste alle 12:05 (17:05 italiane) quella maschile e alle 12:45 (17:45 italiane) quella femminile

Muore Ian Kiernan, l'uomo della "Mission Impossible" di pulire il Mondo

E’ morto a 78 anni portato via da un cancro un grande uomo, Ian Kiernan, velista ed ecologista, che si era dato il compito di “pulire il mondo”

Una "Mare e Monti" per Giovanni Soldini

Giovanni Soldini e l'alpinista Hervé Barmasse faranno insieme una serie di traversate e di scalate con lo scopo di confrontare due mondi così diversi.

Olimpiadi Giovanili: buone notizie dalla vela azzurra

Sofia Tomasoni sale al 2° posto nei Kiteboard femminili, Nicolò Renna sempre 2° nei T293 maschili e Giorgia Speciale consolida il 1° posto nei T293 femminili

Olimpiadi Giovanili: Argento per Nicolò Renna

L'atleta del Circolo Surf Torbole ha conquistato l'argento nella classe techno 293 plus maschile

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci